Servizi

6 suggerimenti per trovare il commercialista giusto

Il commercialista è il punto di riferimento per le aziende e le partite IVA, una figura indispensabile che permette alle imprese di regolarizzarsi con le tasse da pagare e con la legge tributaria. Ma il commercialista può essere molto di più, ovvero una persona alla quale chiedere consigli per risparmiare, per avere dei benefici e anche per sfruttare le occasioni che arrivano da leggi e progetti a favore delle imprese. Purtroppo questa figura è vista come quella che 'presenta il conto da pagare' e che fa 'pagare troppe tasse', ecco perché è importante poter contare su una persona o su un team di fiducia, in grado di rispondere a queste sei caratteristiche:

1.Abita nella stessa città: un commercialista vicino si può interpellare e visitare con più semplicità rispetto a uno scomodo da raggiungere, soprattutto in caso di urgenza;

2.parla come mangia: il linguaggio tecnico può risultare incomprensibile e generare fraintendimenti, ecco perché un commercialista che parla chiaro e che sa spiegare i concetti, anche quelli più difficili, è un tesoro da tenersi ben stretto;

3.ha familiarità con la rete: molto si sta spostando sulla rete, quindi se il commercialista la impiega per comunicare o per svolgere i servizi è un punto a favore dell'impresa, che può velocizzare la comunicazione nonché l'invio delle pratiche e la gestione complessiva della burocrazia;

4.ha esperienza: anche se giovane, il commercialista ideale vanta esperienza e sa come affrontare le questioni al meglio perché le ha già vissute. Ma l'esperienza può legarsi al settore di impresa, quindi è preferibile scegliere un commercialista che vanti esperienza specifica sul ramo in cui opera l'azienda;

5.è chiaro nel tariffario: molti clienti si lamentano di non avere a disposizione un tariffario chiaro. Il commercialista deve invece preventivare ogni azione che compie e ogni servizio, per permettere al cliente di avere un quadro chiaro delle spese e anche di effettuare comparazioni con altri professionisti;

6.deve essere tempestivo: conoscere le leggi di fresca uscita, interpretarle e quindi comunicarle al cliente è importante, perché può riservare dei benefici importanti e permette all'impresa di essere aggiornata.

Non da ultimo, il commercialista deve essere umano, ovvero deve saper instaurare un rapporto gentile e che rassicura il cliente, perché la materia non è di quelle più digeribili. Queste caratteristiche, che possono essere riscontrate nei commercialisti che si affidano alla società di servizi dedicati Open Dot Com, (https://www.opendotcom.it/) permettono alle imprese di avere a disposizione un punto di riferimento preciso, aggiornato e disponibile nella gestione dell'impresa.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Il desiderio di una cartomanzia a basso costo diviene realtà

Molte persone che ritengono necessario affidarsi alle risposte ottenute attraverso una lettura dei tarocchi, a causa della difficoltà riscontrata nell'individuazione di un lavoro o, in presenza di una occupazione, impossibilitate a sostenere l'attuale tenore di vita, hanno rinunciato a richiedere una consulenza esoterica.
Il che ha determinato ovviamente anche un profondo danno economico a quei cartomanti che in studi privati o attraverso la cart [...]

Continua a leggere

Esempi concreti di cartomanzia a basso costo

La lettura dei tarocchi si trasforma in modo definitivo in cartomanzia a basso costo, ossia rinuncia alle sue tariffe per così dire classiche a vantaggio di costi più convenienti per coloro che sentono la necessità di usufruirne ogni volta che nella loro vita intervengano episodi spiacevoli e soprattutto inspiegabili.
Anche gli operatori dell'esoterico, da sempre visti come soggetti in grado di guadagnare cifre straordinarie, si inginocchiano di [...]

Continua a leggere

Il necessario approdo ad una cartomanzia a basso costo da parte del mondo esoterico

Quando una crisi finanziaria coinvolge il mercato di un paese, chi svolge un'attività autonoma che poggia naturalmente le sue entrate economiche sulla presenza di una clientela, subisce l'impoverimento di quest'ultima e incorre il più delle volte nel rischio di un fallimento della sua società.
Laddove invece sia in grado di resistere alle conseguenze dannose di un immobilismo del mercato del lavoro, tuttavia si trova ad essere obbligato a ridimen [...]

Continua a leggere