Cucina > Cibi

A Parma la pasta fresca tradizionale solo da "I Du Reazdòr"

Da "I Du Rezdòr" tortelli, anolini, gnocchi e passatelli secondo la tradizione parmigiana

Se siete a Parma e dintorni non potete non provare almeno uno dei piatti tipici del posto. Non solo prosciutto e Parmigiano Reggiano, la tradizione culinaria emiliana è ricca di piatti a base di pasta fresca. Ma quali sono quelli che non potete assolutamente perdervi?

I TORTELLI- Chiamati così per la loro forma che ricorda quella di una piccola torta, sono da sempre al centro di una disputa tra Parma, Mantova e Reggio Emilia sull'originalità della loro ricetta. Realizzati con uno spesso strato di pasta all'uovo, farciti con vari ripieni: erbette e ricotta, zucca e amaretti, patate (in questa variante la pasta è resa verde dall'aggiunta di erbette nell'impasto) o spalla cotta. Una volta bolliti per qualche minuto in abbondante acqua salata, vanno "asciugati" con burro e abbondante Parmigiano Reggiano.

GLI ANOLINI- Quando si parla di cucina parmigiana, la prima cosa che viene in mente (dopo la celeberrima torta fritta) sono gli anolini. Questi piccoli dischetti (del diametro di 2,8 cm circa) sono una presenza assicurata nei pranzi di Natale a Parma e dintorni. Sapientemente farciti con un impasto di Parmigiano Reggiano stravecchio grattugiato, pane raffermo grattato, tuorlo d'uovo e sugo di stracotto di carne, danno il loro meglio tuffati in un caldo brodo di carne.

GLI GNOCCHI- Gli gnocchi di patate rappresentano un antichissimo piatto povero della tradizione parmigiana. Oggi gli gnocchi sono ormai reinterpretati in molteplici varianti, ma le migliori rimangono ricchi sughi con ragù di carne o gorgonzola.

I PASSATELLI- Ultimi, ma non meno importanti, i rinomati passatelli. Per realizzarli bastano pochissimi ingredienti: pangrattato, farina, uova, Parmigiano Reggiano grattugiato, sale, pepe e un pizzico di noce moscata. Inserendo l'impasto ottenuto nell'apposito ferro si ottiene la caratteristica forma allungata. A questo punto non resta altro da fare che immergerli in abbondante brodo di carne di manzo, carne di gallina e verdure, per esaltarne al meglio il sapore leggermente speziato.

A Parma, la migliore pasta fresca è solo da "I Du Rezdòr", nel centralissimo negozio di Piazza Ghiaia per i clienti e nel laboratorio di viale Piacenza per i rivenditori. Pasta fresca come da tradizione e molto altro: primi piatti caldi e freddi, gustosi secondi di carne e di pesce da accompagnare a sfiziosi contorni di patate o verdure. Per saperne di più consultate il loro sito, l'acquolina in bocca è assicurata. 


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

La carne di cavallo in cucina

Magra, ricca di ferro e proteine, priva di colesterolo: in virtù dei suoi elevati valori nutrizionali, la carne di cavallo è un cibo particolarmente indicato per la dieta di sportivi, bambini durante l’età della crescita, anziani e donne in gravidanza; inoltre, essa è perfetta per le persone affette da anemia.
Alimento nobile e alleato della salute, la polpa equina è un prodotto che si presta a una molteplicità di usi in cucina ed è importante te [...]

Continua a leggere

Tacotà

Il laboratorio per tacos e tapas gourmet

Da Tacotà, laboratorio di tacos e tapas situato a Roma, vengono utilizzati esclusivamente ingredienti tradizionali e tecniche secolari per preparare piatti che esprimono lo spirito del popolo messicano.ii Situato in uno dei quartieri più vivaci di Roma, Tacotà combina una visione unica di tacos messicani e tapas in versione gourmet, bevande rinfrescanti musica eclettica e uno stile accattivante di informale.
Il locale a Roma dove tacos e tapas ha [...]

Continua a leggere

Il salame e le sue varietà

Il salame e le sue varietà   Il salame è un insaccato molto facile da reperire e presente sul banco di ogni macelleria che si rispetti: esso è prodotto a partire da un macinato di carne e grasso che viene salato (da qui il nome) affinché si conservi nel tempo e aromatizzato con sale e spezie varie (aglio, pepe, finocchio, macis, ecc).
Sebbene si utilizzi in maniera maggioritaria la polpa di suino, non è raro trovare, specialmente in certe regioni [...]

Continua a leggere