Casa > Arredamento

Accappatoi per il bagno

Un prodotto comodo e confortevole

Gli accappatoi per il bagno sono i preferiti poiché, rispetto ai teli di spugna , danno la possibilità di coccolarsi, di asciugarsi alla perfezione e di asciugare anche i capelli, se provvisti di cappuccio.
Per ciò che concerne i modelli non c'è che l'imbarazzo della scelta ma il modello più richiesto è quello di spugna con il cappuccio che è molto più pratico e funzionale.
Il modello di questa tipologia è il preferito dagli uomini che, avendo capelli più corti, riescono ad eliminare la maggior parte d'acqua.
Al contrario, le donne con capelli piuttosto lunghi, preferiscono il modello senza cappuccio optando, per l'asciugatura dei capelli, un comodo turbante di spugna.
In entrambi i casi, però, la spugna dell'accappatoio deve essere di ottima qualità per lasciare il benessere di una pelle asciutta.
Gli accappatoi pur essendo molto più pratici dei teli, si utilizzano solo nella propria stanza da bagno, evitando di portarli in spiaggia, in palestra o in piscina dove si adoperano teli alla moda, dai colori sgargianti e con varie serigrafie per personalizzare il tessuto, anche se non ci sono regole.

Una via di mezzo tra indumento e asciugamano

L'accappatoio può considerarsi una via di mezzo tra un capo d'abbigliamento ed un asciugamano, ma al contrario dell'ultimo, è molto più confortevole ed avvolge in un caldo abbraccio dopo il bagno o la doccia.
Qualcuno ama utilizzarlo anche in palestra dopo la doccia quando, specialmente d'inverno, i locali non sono sufficientemente riscaldati.
Gli accappatoi per il bagno, infatti, si possano paragonare a comodi cappotti di spugna che permettono di asciugare l'intero corpo senza subire sbalzi di temperatura appena usciti dalla vasca o dalla doccia.
Tuttavia, per avvalersi di un'asciugatura perfetta, occorre che la spugna sia morbida, molto assorbente ed abbia una trama fitta e di ottimo spessore.
Così come per gli asciugamani ed i teli da mare, i riccioli devono essere strettamente uniti tra essi in modo da non staccarsi durante il lavaggio e facendo rimanere il tessuto sempre compatto anche ad alte temperature.

Quale accappatoio scegliere

Ci sono disparati modelli di accappatoi ed altrettante varietà di fibre con cui vengono realizzati.
Gli accappatoi di cotone al 100% realizzati con la tessitura a nido d'ape, che sono ottimi se di buona qualità, tuttavia, la spugna rimane il tessuto preferito da donne ed uomini.
Chi desidera utilizzare l'accappatoio nell'ambito della palestra, può acquistarne uno con cappuccio, preferibilmente di colore scuro.
Pare che le donne prediligano per la loro stanza da bagno, i colori delicati e tenui come il rosa, il verde pisello o il beige che si abbinano benissimo agli arredi, ai tendaggi o alle asciugamani.
E' chiaro che i gusti sono personali e esistono anche accappatoi per il bagno molto più eccentrici e dai colori sgargianti con trame coloratissime o a righine.
Indipendentemente dal modello che si sceglie e dalla fantasia, gli accappatoi per il bagno devono saper offrire la giusta vestibilità e, per questioni di comodità, è preferibile scegliere una taglia in più rispetto alla misura che si indossa per gli altri indumenti.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Design made in Italy in cucina con le affettatrici di alta gamma

Il design made in Italy si adatta perfettamente anche agli oggetti più tecnici, come le affettatrici professionali.

Affettare salumi potrebbe sembrare un gesto privo di poesia o di qualsiasi connotato pittorico.
Ma in alcune zone d’Italia non è affatto così.
Vi basterà andare a Parma e provincia per scoprire che intorno al salume – Prosciutto e Culatello su tutti – esiste tutto un immaginario collettivo e una cultura talmente radicata e profonda da poter essere inserita tranquillamente nei libri di storia.
  Non è dunque strano che proprio in provincia di Parm [...]

Continua a leggere

Arredare l’ufficio in maniera funzionale ed economica

Bellezza e funzionalità sono sempre state nemiche giurate.
Da sempre i costosissimi oggetti di design, pur regalando all’acquirente la gioia di poter possedere un oggetto dall’indiscutibile gusto estetico, si sono rivelati essere poco funzionali e scomodi nell’utilizzo quotidiano.
Un ufficio smart Nella nuova era digitale, laddove ai nostri oggetti non solo viene chiesto di essere comodi da utilizzare ma anche di essere "smart", sembra che funzio [...]

Continua a leggere

Come scegliere l’arredamento funzionale per l’ufficio

L'arredamento per l'ufficio deve essere funzionale al lavoro da svolgere e favorire una collocazione ordinata e pratica dei volumi, del materiale cartaceo e delle macchine per l'ufficio.
Un layout ordinato e funzionale Ordine e funzionalità sono spesso due concetti che possono andare d'accordo in maniera armoniosa e orientata a favorire un lavoro organizzato e pratico.
Pur rispettando le norme vigenti in materia, è possibile disporre gli arredi i [...]

Continua a leggere