Casa > Arredamento

Affettatrice a volano vintage: irresistibile bellezza e design!

Un’azienda di Parma realizza affettatrici a volano assemblando i pezzi completamente a mano. Un esempio di design made in Italy d’eccellenza.

C’è un’azienda artigiana a Fidenza, in provincia di Parma, che realizza affettatrici a volano che sono dei veri e propri gioielli del design made in Italy. Nel laboratorio di Poligoni Design nascono dei pezzi unici di grande bellezza: la Tomaga Imperial I33 è, infatti, un’affettatrice di design vintage realizzata artigianalmente e totalmente assemblata a mano. Questo prodotto è veramente unico, se pensiamo che è formata da 237 componenti meccaniche che richiedono 8 ore di lavoro per essere assemblate insieme!

 

La Tomaga Imperial I33 è liberamente ispirata ad un modello di affettatrice meccanica realizzata a Parma nel 1950, l’Artigiana B33. Poligoni Design ha creato una versione vintage stilizzata, destinata ad una clientela di privati e professionisti, con in comune l’esigenza di possedere un prodotto di alta gamma paragonabile all’opera di un artista. Questo oggetto ha un’estetica incomparabile, una grande capacità di taglio ed è realizzata con materiali di qualità.

 

Vediamo le caratteristiche tecniche:

  • Struttura in ghisa
  • Lama concava in acciaio temprato, con diametro da 330 mm
  • Capacità circolare di taglio: 235 mm
  • Sistema di protezione della lama
  • Sistema di scorrimento con carrello su cuscinetti con guida autopulente
  • Spessore di taglio: 0-20 mm
  • Cromature e parti metalliche lucide a specchio
  • Maniglie in legno sagomato e verniciato
  • Volano decorato con decori in ottone
  • Vano segreto con contenitore d’olio lubrificante
  • Certificazione CE contatto con gli alimenti: 2002/72/EEC, Regl 1935/2004/EEC, 2002/95/CE (ROHS), 2006/42/EEC
  • Affilatoio incorporato
  • Dimensioni esterne: L. 808 X l. 592 X H. 616 mm
  • Peso: 55 Kg

La Tomaga Imperial I33 è disponibile in varie colorazioni e finiture; fa parte della Linea Tomaga Industries, nella quale troviamo anche altri interessanti prodotti dedicati al mondo del food, come il Tagliere Tomaga Mastercut, il set di coltelli composto dal coltello da disosso, il coltello per taglio a mano e acciarino (completi di custodia in cuoio scamosciato), e il piedistallo in ghisa per l’affettatrice Imperial I33.

Per info e contatti: www.poligoni.eu


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Affettatrice di design: il made in Italy a cui non potrete resistere

Un nuovo mercato di sta affermando nel nostro Paese, quelle delle affettatrici manuali. Il ritorno alle origini e il design vintage acquistano una nuova valenza!

I collezionisti appassionati e gli amanti delle affettatrici di una volta girano spesso per mercatini alla ricerca di pezzi unici con i quali arricchire le proprie collezioni.
Il punto di riferimento in questo settore è senza dubbio Berkel, il brand che a livello globale designa l’affettatrice e rappresenta la perfezione meccanica, oltre che un raffinato senso estetico.
Un’affettatrice, soprattutto se antica, esige dei riguardi particolari e una [...]

Continua a leggere

Condensa sulle finestre di casa, come prevenire questo problema

La condensa data dall'umidità è un problema che può generare muffa nelle nostre abitazioni o rovinare mobili e parquet.

Con il cambio di stagione e il freddo dell’inverno, il fenomeno della condensa sui nostri infissi e serramenti diventa sempre più frequente.
La sua comparsa può portare a problematiche quali muffa attorno ai bordi delle finestre, gocce d’acqua che possono rovinare i nostri pavimenti, soprattutto in presenza di parquet, i nostri mobili in legno e addirittura l’intonaco delle pareti.
Ma cosa produce questo fenomeno? Può dipendere da una scarsa qual [...]

Continua a leggere

Giardini Verticali a Roma?

Ci pensa la Viridis Design

A Roma, e precisamente in Via Giulio Cesare, esiste una realtà molto particolare, originale, apprezzata e molto apprezzata già da un bel po’ di tempo e si chiama Giardini Verticali.
L’idea nasce dall’idea di Giulio Pentenè, che ha deciso di approfondire in maniera attenta i giardini verticali, prendendo spunto dalla sua tesi di laurea alla facoltà di scienze ambientali.
L’obiettivo per la precisione era quello di studiare e soprattutto di compren [...]

Continua a leggere