Economia e Lavoro

Armadietti spogliatoio con tetto spiovente

Gli armadietti spogliatoio che si trovano sul mercato normalmente sono dotati, come tutti gli altri armadi di fatto, di una parte superiore (detta anche tetto) parallela alla base.
Quasi sempre però, e non tutti lo sanno, è possibile avere come accessorio opzionale il tetto inclinato.

Sostanzialmente si tratta di un accessorio che inibisce l'accumulo di polvere al di sopra dei mobili, rende più semplici le operazioni di pulizia ed impedisce di accumulare materiale appoggiandolo proprio sul tetto degli armadi.

Trattandosi di una caratteristica volta a migliorare l'igiene del prodotto viene richiesta anche dal sistema HACCP e deve essere quindi utilizzato in tutti i contesti in cui si è sottoposti a questa metodologia.

Il tetto spiovente, tra l'altro, viene quasi sempre abbinato al divisorio sporco-pulito, un'altro accessorio per gli armadietti spogliatoio richiesto anch'esso dall'HACCP e dalla normativa per la sicurezza sul lavoro (legge 81 ex 626).

Di solito il tetto inclinato viene offerto come optional, posizionabile all'occorrenza al di sopra degli armadietti quando è necessario. Questo è di sicuro vantaggioso sia per chi compra, che può in questo modo acquistarlo in un secondo momento, sia per chi vende, che così può ridurre sensibilmente il quantitativo di prodotti da tenere pronti a magazzino.
Non è necessario infatti tenere due mobili distinti (uno con tetto piano e uno con tetto inclinato) ma uno solo con l'accessorio a parte.

Questo, tuttavia, è vero soltanto per gli armadi in acciaio verniciato.
I mobili in acciaio inossidabile, infatti, sono forniti di tetto inclinato come dotazione standard.
Il motivo è che, quasi sempre, chi sceglie l'acciaio inox lo fa specificatamente per avere il massimo livello di igiene ed è quindi importante implementare tutte le caratteristiche necessarie al raggiungimento di questo scopo.

Un'ultima considerazione riguarda gli armadietti spogliatoio in plastica. Bisogna tenere presente che per questo tipo di mobili non viene quasi mai prodotto il tetto spiovente e non è quindi disponibile come optional.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Imprese italiane e internazionali a confronto al Connext di Milano

La kermesse di due giorni organizzata da Confindustria coinvolgerà oltre 6mila tra imprenditori e manager

Il mondo italiano dell'imprenditoria si confronta al Mi.Co di Milano, nella due giorni di lavoro organizzata da Confindustria che vuole stimolare la crescita tramite lo scambio e le alleanze, incentivando così le opportunità di business.
Un evento con le imprese e per le imprese La kermesse si chiama Connext, ed è un modo per sviluppare reti tra imprese, e condividere gli esempi positivi dell'esperienza imprenditoriale italiana, nella consapevole [...]

Continua a leggere

Costo della vita, ecco le città italiane con i rincari maggiori

La classifica dell'Unione Consumatori evidenzia come Bolzano sia la città più cara, ma anche quella dove si vive meglio

Come accade periodicamente, l'Unione Consumatori ha fotografato la situazione del costo della vita, basandosi sui dati ISTAT riguardanti l'inflazione, registrati nel 2018.
La classifica del costo della vita La città dove in assoluto è salito maggiormente il costo della vita è Bolzano, dove i beni al consumo solo cresciuti dell'1,8%, che equivalgono ad un incremento di spesa media per famgilia di 632 euro.
Il capoluogo del Trentino Alto-Adige dive [...]

Continua a leggere

Compressore aria: come pianificare il budget di manutenzione

L'acquisto di un compressore è un investimento enorme ed è quindi necessario dedicare una parte del tempo alla pianificazione dei vari costi associati al funzionamento del compressore.

L'acquisto di un compressore è un investimento enorme ed è quindi necessario dedicare una parte del tempo alla pianificazione dei vari costi associati al funzionamento del compressore.
Tra questi costi, c’è un elemento comune che, purtroppo, tantissime molte aziende dimenticano di includere in questo piano: i costi di manutenzione annuali.
È infatti molto importante considerare tutti gli aspetti della manutenzione, dato che questi aumenteranno in [...]

Continua a leggere