Salute e Benessere

Armadietti spogliatoio per persone diversamente abili

Tra i vari modelli di armadietti spogliatoio disponibili sul mercato esistono anche dei modelli specificatamente studiati per le persone diversamente abili.

Il problema principale in questi casi è che gli armadi sono pensati per essere utilizzati da una persona di altezza normale, in piedi, e presentano quindi alcune caratteristiche che li rendono poco utilizzabili ad esempio da una persona costretta su una sedia a rotelle.

Il primo problema che si presenta è quello dell'anta. E' importante che questa si possa aprire completamente (con rotazione a 180 gradi) per non ostacolare l'accesso all'interno del mobile a chi si trova di fronte. Bisogna tenere presente, infatti, che anche la carrozzina ha un suo ingombro che allontana dall'armadietto.   

Il piano superiore, normalmente presente in tutti gli armadietti spogliatoio standard, non è accessibile da che è seduto e quindi diventa completamente inutile.

Il gancio appendiabiti o l'asta portagruccia, inoltre, devono trovarsi ad un'altezza tale che anche una persona sulla carrozzina possa utilizzarli in modo efficiente.

Una prima soluzione più spartana potrebbe essere quella di impiegare degli armadietti spogliatoio normali e di aggiungere dei ganci appendiabiti in posizione più bassa (al limite anche sull'anta) in modo da renderli più accessibili.

Esistono anche degli armadi più bassi (per esempio 140 cm invece dei 180 cm standard) con le stesse caratteristiche dei mobili normali.
Il difetto di tutte queste soluzioni è che sacrificano molto l'altezza disponibile all'interno dell'armadio e quindi rendono impossibile appendere abiti lunghi.

La scelta migliore, forse è quella dei modelli che prevedono il ripiano portaoggetti nella parte inferiore del mobile e l'asta portagruccia posizionata in alto, raggiungibile con un bastone appendiabiti o più comodamente attraverso l'installazione di un meccanismo che permetta di abbassare ed estrarre all'occorrenza la barra per utilizzarla comodamente stando seduti anche di fronte al mobile.
In questo modo è possibile utilizzare armadietti esternamente identici a quelli standard e allo stesso tempo sfruttare al meglio lo spazio al loro interno.

 


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Temperatura ideale condizionatore, consigli per l'estate

Qual è la temperatura ideale del condizionatore d'estate? Definire la giusta temperatura del climatizzatore d'estate aiuta certamente ad evitare problemi legati ai raffreddamenti con conseguenti raffreddori et similia: come sempre, un uso intelligente dell'apparecchio migliora la qualità della vita nelle giornate estive, ma al contrario potrebbe arrecarci danno.
Vediamo allora come gestire nel modo giusto la temperatura degli ambienti, seguendo d [...]

Continua a leggere

Il Dott. Spinelli chirurgo maxillo facciale apre il nuovo ambulatorio a Catania

Finalmente anche per i siciliani si offre la possibilità di incontrare un chirurgo maxillo facciale di molto preparato ed attento come il Dott. Giuseppe Spinelli.

Giuseppe Spinelli Direttore del reparto di Chirurgia Maxillo Facciale dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi di Firenze, Presidente dell’Associazione Tumori Toscana è’ un uomo appassionato del proprio mestiere con la straordinaria capacità di restituire il sorriso alle persone, il Dott.
Giuseppe Spinelli tende una mano nella terra del sole ed apre un nuovo studio nella splendida città di Catania.
Finalmente anche per i siciliani si offre [...]

Continua a leggere

Materasso antidecubito per anziani, un dispositivo medico utilissimo

Per tanti e vari motivi, l'allettamento può essere una condizione temporanea o definitiva dell'anziano.
In tale frangente, un ruolo importante occupano i materasso antidecubito, dei dispositivi medici fondamentali che riescono a prevenire le piaghe da decubito così come alleviare quelle esistenti.
  Quale materasso antidecubito scegliere A seconda delle situazioni, può essere indicata una particolare tipologia di materasso antidecubito anziché un [...]

Continua a leggere