Arte e Cultura

Arte e architettura a Roma: Il museo MAXXI

La città di Roma è conosciuta per essere la culla dell’antichità ospitando alcuni tra i monumenti più belli dell’Impero Romano o opere del Rinascimento come la Cappella Sistina di Michelangelo e la Barcaccia di Bernini, ma nella capitale c’ è spazio per tutti gli amanti della nuova arte.
Un’amante dell’ arte moderna e contemporanea che si trova a soggiornare per poco tempo in uno dei day use hotel Roma presenti, non può esimersi dal fare un giro al MAXXI, il museo delle arti del XXI secolo.

Il museo MAXXI, si trova nella zona del quartiere Flaminio nelle vicinanze della basilica di Santa Croce, precisamente in via Guido Reni ed è stato progettato dall’architetto Zaha Hadid.
Questo museo viene gestito dall’omonima fondazione e dal Ministero dei Beni Culturali e si divide in due grande aree: il MAXXI arte e il MAXXI archittettura.

La nascita del Museo

I primi passi per la nascita del museo risalgono a luglio del 1998 quando la Sovraintendenza per l’Arte Contemporanea,  ha  bandito un concorso internazionale per realizzare nella capitale un nuovo polo culturale ed espositivo dedicato all’architettura e all’arte contemporanea.
Lo scopo del  progetto, oltre a creare una struttura per il museo nell’area dell’ex caserma di Montello al Flaminio,  era quello di bonificare l’intera area attraverso la creazione di spazi aperti con illuminazione naturale.
Nel febbraio del 1999 viene scelto il progetto proposta da Zaha Hadid, che si compone ed integra diversi spazi che comprendono sia il museo che zone con funzioni commerciali. Viene noltre aggiunta al progetto un’apposita zona che rappresenta il “Centro per la documentazione e la valorizzazione delle arti contemporanee” e il museo dell’architettura.
L’idea del progetto è quella di creare una struttura dove gli spazi all’aperto dominano e sono presenti ambienti tipici delle gallerie con ambienti accoglienti e la presenza di numerosi pareti in vetro per dare un senso di profondità e trasparenza all’ ambiente.
Lo spazio si presenta non propriamente lineare  per permette al visitatore di passeggiare in percorso unico, ammirando anche i scorci di panorama sulla città.

MAXXI Archittettura

Il MAXXI Architettura è il primo museo di questo tipo presente in Italia che pone l’attenzione anche all’architettura d’autore. Fa parte della Confederazione Internazionale dei musei d’architettura  e lavora in simbiosi con le  altre istituzioni culturali italiane, come la Biennale di Venezia e la Triennale di Milano.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Storia della cremazione nell'antica Roma

La pratica della cremazione ha un'origine assai remota, infatti sono state diverse le popolazioni dell'Asia a farne largo uso nei loro riti funerari sin dall'antichità, per poi diffondersi verso altre aree geografiche nei secoli successivi.
In Grecia infatti già si utilizzava la cremazione intorno all'anno 1.000 a.C..
Questa pratica, nella sua tradizione moderna, consiste nel ridurre in ceneri il corpo di un defunto ed inseguito racchiudere quest [...]

Continua a leggere

Storia e curiosità sul Palazzo del Quirinale

Tra le tante attrazioni che offre la città di Roma troviamo sicuramente il Palazzo del Quirinale, che sorge sull’omonimo colle ed è la prima tappa per tutti i turisti che scelgono di pernottare negli hotel alla stazione Termini.
Il Palazzo del Quirinale, che vanta il fatto di essere stato dal 1870 la residenza ufficiale del re d'Italia e dal 1946 del presidente della Repubblica, è quindi considerato un simbolo dello Stato Italiano.
Viene consider [...]

Continua a leggere

Il funerale cinese

La Cina è una nazione immensa, che presenta al suo interno numerose e diverse culture ed etnie che si differenziano oltre che per la lingua, ad esempio sono presenti diversi dialetti, anche per la religione e le pratiche funerarie variano a seconda della zone della Cina in cui ci si prova.
Se in Italia siamo abituati ad avere un funerale standard in cui all’omelia in Chiesa segue sempre la tumulazione o la cremazione Roma, in Cina possono esserci [...]

Continua a leggere