Economia e Lavoro

Atlas Copco acquisisce attività di produzione esplorativa sudafricana

Non si ferma l’espansione iniziata da Atlas Copco, l’azienda leader nella fornitura di soluzioni per la produttività sostenibile. Il colosso ha da poco definito l’acquisto delle attività della Renegade Drilling Supplies Proprietary Ltd., produttore e distributore sudafricano di materiali di consumo di perforazione per l'esplorazione mineraria.

L’azienda neo acquisita entrerà a far parte della divisione Rock Drilling Tools della Epiroc South Africa (Pty) Ltd., un’impresa interamente controllata del gruppo Atlas Copco che è stata creata quando l’azienda ha deciso di dividersi in due internazionali separati lo scorso anno. Questo sviluppo permetterà di far crescere la divisione Mining & Rock Excavation Technique di Atlas Copco, grazie al focus nel settore minerario e dell'ingegneria civile. L'attività acquisita entrerà a far parte della business area di Atlas Copco nell'area dell'estrazione di tecniche di scavo e rocce, che verrà ribattezzata Epiroc quest'anno. La stessa Epiroc AB sarà quotata in borsa, presumibilmente entro la fine del 2018. Dalle prime indiscrezioni sembra che le attività industriali rimarranno però con Atlas Copco.

La Renegade Drilling è composta da ben 22 dipendenti e ha la sua sede a Johannesburg, in Sudafrica. L’azienda vende e commercia il suo catalogo prodotti in tutta l’area meridionale del continente africano. La società produce e distribuisce materiali di consumo per trivellazioni e per esplorazione mineraria, come ad esempio aste di perforazione, utensili in-the-hole e punte diamantate.

“Siamo molto felici di portare il forte team Renegade all’interno del nostro team”, ha affermato Helena Hedblom , Presidente della divsione Mining & Rock Excavation Technique di Atlas Copco. "Questa acquisizione amplierà nettamente il nostro portafoglio di prodotti e creerà un’importante impronta regionale per la produzione di materiali di consumo per l'esplorazione mineraria".

L'acquisizione sarà probabilmente completata a breve. Atlas Copco, per il momento, non ha comunicato il prezzo speso per l’acquisizione. Voci di corridoio affermano come il costo non sia stato materialmente significativo per la capitalizzazione di mercato del brand.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Il report Machine Tools e il mercato delle macchine utensili 2018

Il mercato globale delle macchine utensili analizza gli attuali trend del mercato e quelli dal futuro, precisamente dal 2018 al 2023.
Lo studio di ricerca aiuta ad analizzare il cambiamento delle dinamiche di mercato, il volume del mercato regionale, le innovazioni tecnologiche e le opportunità di business delle macchine utensili nei prossimi anni.
Il report aiuta inoltre a comprendere il mercato mondiale delle macchine utensili e, per una miglio [...]

Continua a leggere

Lavorazione acciaio: come funziona la macchina per il taglio al plasma?

Le innovazioni tecniche in materia di taglio al plasma hanno portato tale tecnologia a raggiungere livelli di precisione simili a quelli normalmente accostati al taglio laser.

Tra le varie tecnologie a disposizione nel settore del taglio lamiera, sono le macchine per il taglio al plasma ad aver raggiunto una grande notorietà.
Questo per merito della capacità di garantire lavorazione precise e in grado di adattarsi perfettamente alla flessibilità, alla velocità d’operazione e alla qualità del taglio.
Caratteristiche che hanno portato tantissime imprese a scegliere questi modelli per lavorare lamiere di diverse dimension [...]

Continua a leggere

Come aprire un negozio? Alcune procedure

Ecco le procedure più importanti per aprire un negozio di successo e che possa vendere.

Avete intenzione di aprire un negozio ma non siete ancora coscienti di quali siano le cose da fare e le procedure da rispettare in modo da eseguire il tutto nel migliore dei modi? Sappiamo bene che al giorno d’oggi non è semplice gestire una nuova apertura: bisogna valutare la burocrazia, tempistiche molto lunghe e considerare anche la tipologia di concorrenza da fronteggiare.
Tuttavia, niente panico! Con un pizzico di pazienza e seguendo i nostr [...]

Continua a leggere