Motori > Auto

Audi R8: amore per la velocità

Prodotti in casa Audi solamente 24 esemplari in edizione del tutto speciale dell’Audi R8 V10 plus nate in via del tutto eccezionale come metodo per celebrare i grandi successi riportati in casa Audi Roma nel corso di molte grandi competizioni di elevata importanza.

Audi celebra in questa particolare maniera le 323 vittorie ottenute e guadagnate nelle varie competizioni del Gran Turismo ottenute proprio dalla diretta interessata, l’Audi R8, partendo dal 2009 fino al giorno d’oggi con la nuova Audi R8 Coupé V10 plus “selection 24”, una versione strettamente limitata a pochissimi esemplari, per la precisione 24 esemplari della supercar dei Quattro Anelli marchiati Audi, ben distinta dagli altri modelli grazie ad alcuni elementi realizzati appositamente per l'evenienza, come la particolare tinta nei colori grigio Suzuka con i dettagli colorati in rosso Misano e nero ispirati dalla livrea ufficiale delle R8 LMS.


Particolari sportivi


Lo spoiler, le calotte dei retrovisori, lo schermo su motore, l’ala posteriore e il diffusore sono invece realizzati interamente in fibra di carbonio con una particolare rifinitura lucida, così come anche le prese d'aria presenti sui due lati sui quali è stata applicata minuziosamente la decalcomania riportante la scritta “R8 24h”. Infine, neri sono anche i terminali degli impianti di scarico e i cerchi da ben 20”.

Si respira una pienissima atmosfera in stile racing anche allinterno dell’abitacolo, grazie alla presenza delle eleganti bocchette della ventilazione in composito, alcuni speciali inserti in Alcantara e delle soglie illuminate in fibra di carbonio con tanto di battitacchi personalizzati.


Dettagli tecnici


La meccanica interna a questa particolare edizione della R8 rimane comunque fedele a quella originale della Audi R8 Coupé V10 plus, con il suo potente motore V10 da 5.2 litri dotato di una potenza di ben 610 CV che le permette di accelerare in maniera rapidissima da 0 a 100 km/h in solamente 3,2 secondi e le dà la possibilità di raggiungere una velocità massima di circa 330 kilometri orari. Il prezzo di listino certo si adatta all'esclusività della vettura e alla sua potenza e in Germania, sua patria, è stato fissato per ben 229.000 euro, sicuramente una cifra altamente proibitiva, come ci si aspetta e com'è anche normale che sia.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Il ruolo fondamentale che ricopre l'auto oggi

Oggi la macchina ha assunto un ruolo fondamentale nella nostra vita di tutti i giorni, ed è grazie ad essa se abbiamo potuto accettare anche lavori distanti dal nostro quartiere; è grazie ad essa che possiamo spostarci in tutta comodità da un paese ad un altro, o da una regione all'altra; c'è proprio da dirlo: è grazie ad essa se la nostra vita continua! Dal momento che sappiamo che essa oggi è necessaria, siamo anche consapevoli che è altrettant [...]

Continua a leggere

Noleggiare una Range Rover Evoque a lungo termine

Land Rover è un marchio inglese che i fan dei veicoli 4x4 non hanno bisogno di farsi presentare.
Alcuni modelli di questo marchio britannico hanno raggiunto lo status di auto iconiche.  Il marchio È interessante notare che ci sono riusciti, nonostante la mancanza di modifiche nelle versioni successive di un determinato modello (ad esempio, nel caso di Defender).  I Land Rover sono usati non solo dai privati, ma anche da aziende o dall'esercito.
N [...]

Continua a leggere

La Concessionaria di Auto usate informa sulle principali norme del nuovo codice della strada

La vendita di auto usate in Concessionaria è di abitudine - Informare il consumatore sulle norme del codice della strada può essere una buona regola

Forse non ci si chiede o comunque esula dall'essere un pensiero ricorrente, ma è facile comprendere che una volta le strade e le automobili non esistevano per questo non occorreva scrivere un codice che regolasse la circolazione, poi dal 1928 si sentì il bisogno di averne uno per migliorare ogni aspetto legato alla vita in strada, ovviamente in seguito ne uscirono altri a partire dal 1933.
Poi fu la volta del Testo unico del 1959, il primo vero C [...]

Continua a leggere