Informatica > Software

Backup online: come trovare il servizio perfetto

Sicurezza, flessibilità e prevenzione sono caratteristiche che non possono mancare quando si parla di servizi di backup online.

Protezione dei dati aziendali, recupero dei file, condivisione delle informazioni: l’impiego del backup online ha certamente numerosi vantaggi per le aziende che sono passate al digitale e al cloud computing, ma, per poterli sfruttare tutti, è necessario che il servizio abbia le caratteristiche adatte.

 

Per evitare che un semplice furto di dati e di file demolisca la nostra business continuity o ci arrechi danni economici e di reputazione, è fondamentale trovare un provider che sia in grado di fornirci:

 

1-      Ottima capacità di trasferimento e deposito

Il processo di salvataggio dei dati e la loro conservazione sono alcune delle fasi più importanti del backup online. Per questo motivo, un buon servizio deve garantire che il trasferimento dei file sia sempre verificato e che gli accessi ai dati siano controllati e regolati.

Una componente importante è anche quella legata alla frequenza del salvataggio, visto che, in base alla quantità di file trattato, possono essere necessarie diverse programmazioni.

 

2-      Velocità

Quando si tratta di salvare e recuperare file fondamentali per i processi aziendali, la velocità diventa un fattore chiave. Ecco perché è consigliabile valutare la scelta del provider anche in base alle prestazioni relative ai tempi di backup e di recupero.

 

3-      Scalabilità

Se l’azienda cresce, il servizio di backup deve crescere con lei. Capacità del cloud, sicurezza e accessibilità sono alcuni degli aspetti che devono poter essere ampliati. Se un fornitore offre questa possibilità e con prezzi ragionevoli, allora è un buon segno.

 

4-      Gestione dei disastri

Un’emergenza va gestita in modo sicuro e tempestivo, pena l’incapacità di continuare a lavorare e la perdita di fiducia da parte dei clienti. Una delle voci più importanti riguardo il servizio è senza dubbio quella sulla gestione delle crisi come il furto di dati. Perciò chiediamoci sempre: “Potrò recuperare tutto i miei file? Se sì, in quanto tempo?”.

 

Il backup online secondo First Point

 

La scelta del provider giusto può sembrare tutt’altro che semplice, ma, con un po’ di attenzione, trovare una soluzione capace di soddisfare tutti i punti elencati finora non è impossibile. Aziende informatiche come First Point, per esempio, mettono a disposizione delle imprese servizi di backup online che comprendono:

  • Datacenter vicino all'azienda
  • Processi verificati
  • Salvataggio del file in più versioni
  • Possibilità di recupero a lungo termine
  • Accesso da qualsiasi tipo di device
  • Servizio di recupero dei dati su supporto USB entro un’ora


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Hosting a basso costo: quali sono i più economici?

Il rapporto qualità/prezzo è fondamentale anche in questo campo

Chi si avvicina per la prima volta al mondo del Web con l'intenzione di creare un proprio sito, trova nell'hosting economico un'ottima soluzione.
Spesso anche un professionista del settore decide di fare ricorso a questo servizio per, ad esempio, eseguire dei test o per siti che non generano grande traffico.
Qual è il limite di spesa per considerare un hosting economico? Valutando le varie offerte presenti in rete, una tariffa economica non dovre [...]

Continua a leggere

La realizzazione di un sito web

Nasce Topmedia, la nuova agenzia di web marketing a Torino basata sull’esperienza di un team di ingegneri informatici e tecnici del web, e maturata sul campo grazie alla gestione di svariati progetti in ambito web.
La complessità e la concorrenzialità che contraddistinguono il mercato di internet rendono necessario un approccio ingegneristico alla progettazione del sito internet, così come dell’intero sistema di acquisizione di nuovi clienti che [...]

Continua a leggere

Soluzioni e integrazioni: come migliorare la gestione del magazzino?

Mario Ascari di Pro-Vision spiega l’importanza del software WMS

Per una buona gestione del magazzino il primo passo da fare è mettere in piedi un progetto di riorganizzazione.
Per fare ciò le aziende non possono fare a meno dell’utilizzo dei moderni software WMS –dall’inglese Warehouse Management System – che riescono ad ottimizzare in modo evoluto le risorse e i processi che si svolgono all’interno del magazzino: dal controllo della merce in ingresso alla preparazione delle spedizioni verso i clienti.
  Il W [...]

Continua a leggere