Salute e Benessere

C’è un dosatore sapone liquido nella toilette? Usiamolo!

I “trucchi” per uscire dai bagni pubblici con le mani sempre pulite

Per loro natura le toilette pubbliche sono luoghi che possono diventare il ricettacolo di notevoli concentrazioni di microorganismi, tra cui anche germi e virus in grado di causare problemi di salute come dissenteria, influenza o infezioni da Escherichia coli.


Per questo motivo molte persone scelgono, secondo quanto emerso da un’indagine a cura della Bradley Corp. (multinazionale che produce attrezzature per l’igiene nei bagni pubblici), di evitare il più possibile il contatto delle mani con le superfici che ritengono essere le più sporche.


Ad esempio nel campione di intervistati emerge un 39% di contorsionisti che azionano le maniglie usando i gomiti, che vanno a braccetto con il 48% che apre e chiude le porte usando schiena o “lato B”. E che dire poi del 64% che aziona lo sciacquone con un piede, o della persona su due che mediamente ricorre all’uso di un asciugamani in carta usa e getta da interporre tra la mano e la maniglia o un’altra superficie potenzialmente contaminata dai germi?


Questi comportamenti potranno anche sembrare un po’ strani, ma di sicuro non lo è utilizzare i dosatori di sapone liquido presenti nei bagni! Questi dispenser, collocati in prossimità dei lavandini, erogano il più prezioso alleato dell’igiene che possa esistere: il sapone detergente, che deve sempre essere usato dopo aver utilizzato delle toilette frequentate anche da altre persone allo scopo di prevenire la diffusione di germi e altre minacce per la salute.

 


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

La casa di riposo di Roncobilaccio più ospitale e a misura di anziano

Scopri tutti i plus di Villa del Sole

Le case di riposo purtroppo potrebbero essere viste come dei luoghi in cui è facile annoiarsi e vivere giornate praticamente tutte uguali l’una all’altra.
È anche per questo motivo che, tanto gli anziani quanto le loro famiglie, non considerano con particolare favore la prospettiva di un ricovero all’interno di una di queste strutture.
È doveroso però ricordare che non tutte le residenze per anziani comportano questo tipo di permanenza; al contra [...]

Continua a leggere

Depressione negli anziani, i sintomi che aiutano a riconoscerla

Individuare la depressione negli anziani è spesso complesso soprattutto perché non amano parlare del loro stato d’animo o delle loro preoccupazioni.
Non è raro che affermino di stare bene quando si chiede loro se si sentano tristi o depressi anche quando effettivamente è così.
Spesso tutto ciò accade perché gli anziani non vogliono essere un peso per le persone che amano e preferiscono affrontare da soli le loro battaglie.
La depressione per gli [...]

Continua a leggere

Declino cognitivo anziani: il test del disegno dell’orologio

Un semplice test da poter fare a casa per verificare la salute mentale di una persona anziana

Il test del disegno dell’orologio è un semplice test che viene utilizzato spesso per diagnosticare la presenza di problemi neurologici nelle persone e, in particolare, negli anziani la presenza di demenze o Alzheimer.
In ambito medico viene utilizzato in combinazione con altri test volti a uno screening più approfondito ma anche se utilizzato da solo può riuscire a fornire indicazioni molto utili sulle abilità cognitive di una persona.
Come viene [...]

Continua a leggere