Tempo libero > Intrattenimento

Calcio: storia della Roma in Champions League

Chi è appassionato di calcio e soprattutto chi tifa Roma, saprà sicuramente che la squadra capitolina è l’unica big della Serie A che non ha mai vinto un titolo europeo, mentre le altre squadre come Milan, Inter, Juventus, Lazio, Parma, Sampdoria, Fiorentina e Napoli, sono riuscite nell’impresa di portare uno o più titoli europei nella propria bacheca dei trofei.
Storia di successi ed insuccessi

Il primo anno in Coppa dei Campioni per la Roma di Liedholm, fu nel 1984, l’anno dopo il secondo e storico scudetto. Quell’anno, la Roma di Di Bartolomei, Pruzzo, Conti, Falcao e altri grandi campioni, riuscì a raggiungere la finale di Champions League che quell’anno si svolgeva proprio nello Stadio Olimpico.

L’atmosfera nella capitale fu spaventosa, in quanto i tifosi del Liverpool riempirono gli alberghi a Roma e si crearono diverse tensioni prima della partita. La prima e finora unica finale di Champions League tra Roma e Liverpool finì 1-1 al termine dei tempi regolamentari e la Roma perse ai calci di rigore, a causa degli errori di Bruno Conti e Francesco Graziani.

Dopodiché il nulla, fino al 1991 dove la Roma di Giannini, Voller, Aldair e Nela, conquistò la finale di Coppa UEFA, persa poi nel doppio scontro con l’Inter di Bergomi e Matthaus.

La successiva partecipazione in Champions League, arrivò nel 2002, l’anno successivo al terzo e storico scudetto. La Roma di Totti e Batistuta non riuscì però a superare il girone. Da qui in poi, la Roma riuscirà a qualificarsi in Champions League con una certa costanza, senza mai arrivare però alle fasi finali del torneo.

La prima volta, dopo la finale dell’84, fu nel 2007, dove, dopo aver sconfitto il Lyone agli Ottavi di Finale, la Roma viene sconfitta per 7-1 dal Manchester United di Cristiano Ronaldo (dopo un buon 2-1 per i giallorossi all’Olimpico) fermandosi così ai Quarti di Finale.

Anche l’anno successivo, nel 2008, la Roma riuscirà a raggiungere i Quarti di Finale, dopo aver sconfitto agli Ottavi uno spento Real Madrid. Anche quell’anno, fu il Manchester United ad eliminare la Roma. Nel 2009 raggiunge gli Ottavi di Finale, sconfitta poi ai rigori dall’Arsenal di Wenger.

Nel 2011 la Roma, dopo essersi qualificata grazie ad una vittoria in rimonta per 3-2 contro il Bayern Monaco, viene sconfitta agli Ottavi dallo Shaktrar Donetsk. La Roma si riqualificherà in Champions solamente nel 2015 con Rudi Garcìa, che non riuscirà però a superare il difficilissimo girone composto da Bayern Monaco, Manchester City e CSKA Mosca.

Nel 2016, Rudi Garcìa, seppur con soli 6 punti, riesce a raggiungere gli Ottavi di Finale dove però, la Roma, sotto la guida di Spalletti, verrà sconfitta per 2-0 sia all’andata che al ritorno.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Avere un telo sport

  Quando si fa sport in piscina o palestra ci vuole poi un bel telo sport per asciugarsi a dovere.
I teli sono oggi di tante forme e tessuti ma i più richiesti sono sempre quelli in spugna seguiti dalla microfibra, un nuovo e moderno tessuto sintetico molto assorbente e leggero, utilizzato anche per i panni per le pulizie dato che le sue fibre si è visto catturano molto bene le particelle di sporco se passate sulle superfici da pulire.
Questo tel [...]

Continua a leggere

Cos'è il brunch?

Scopriamo insieme cos'è questo particolare tipo di colazione diffuso ormai in tutto il mondo!

In Italia negli ultimi anni sono state adottate numerose tradizioni provenienti dall’estero e tra queste troviamo sicuramente il brunch, che viene ospitato in importanti locali come l’Os Club a Roma.
Il brunch è di origine anglosassone e deriva dall’unione lessicale tra il breakfast(la colazione) e lunch (il pranzo).
Negli Stati Uniti quella del brunch è una tradizione antica che risale a circa duecento fa, poi si estesa anche  nel Nord America e [...]

Continua a leggere

GLI ANNI SETTANTA E UN AMORE CHE SFIDA LE REGOLE: ECCO “LA DONNA DI PICCHE”.

E' on line il trailer del secondo film del regista Renzo Sovran

C'è una storia d'amore, bella, intensa, forte, c'è una sfida alle convenzioni sociali dell'epoca...
ma c'è anche molto altro nel film “La donna di picche” e ogni spettatore lo potrà scoprire da sè E' infatti on line il trailer della nuova fatica del regista Renzo Sovran, alla sua seconda prova nella direzione di un lungometraggio.
Si tratta però, va detto, di una "fatica" affrontata con entusiasimo e passione non solo dal regista udinese ma anche [...]

Continua a leggere