Salute e Benessere

Calcolo peso corporeo: ecco una guida

Il BMI (Body Mass Index o Indice di Massa Corporea – IMC) è il parametro maggiormente utilizzato per valutare al meglio il proprio peso corporeo ideale. Esso viene calcolato, tenendo conto dell'altezza dell'individuo. Quando si decide di sottoporsi a una dieta, è necessario considerare quale potrebbe essere l'effettivo peso forma ideale che il proprio corpo dovrebbe avere.

È inoltre necessario consultare un medico o uno specialista, evitando di affidarsi a diete fai da te, spesso sbagliate che non rispetterebbero al meglio le esigenze dell'organismo.
Il BMI si ricava dunque da una formula matematica che prevede la divisione del proprio peso in Kg,con l'altezza, espressa in metri, al quadrato. Il BMI è un valore molto importante soprattutto per valutare il grado di sovrappeso ed eventuale obesità di un soggetto.

È possibile che questo valore risulti falsato nei soggetti che, ad esempio, hanno una eccessiva massa muscolare; in questo caso il calcolo presenta una sovrastima. È anche possibile una sottostima del valore, rilevata in quegli individui che hanno avuto una perdita di tono muscolare, come gli anziani, i malati da lungo tempo. Variazioni sbagliate del BMI sono inoltre possibili nei soggetti con statura inferiore ai 150 cm o superiore ai 200 cm.


I valori di riferimenti dell'indice di massa corporea
Per perdere peso in modo sano è importante seguire un regime alimentare equilibrato e svolgere una regolare attività fisica. Il calcolo del peso forma dipende da diversi fattori e può essere ricavato tenendo conto di determinati parametri; uno di questi valori è il BMI. Di seguito sono riportati i valori di riferimento per il calcolo del BMI.
Sovrappeso di 3° grado - Grave obeso: > 40
Sovrappeso di 2° grado - Obeso: 30 – 40
Sovrappeso di 1° grado - Sovrappeso: 25-30
Normopeso - Normaie: 18,5-25
Sottopeso - Magro: < 18,5

La tecnologia al servizio del benessere
Oggi, grazie agli smartphone, i telefoni di ultima generazione, è possibile calcolare la propria massa corporea sfruttando le potenzialità di alcune applicazioni pensate proprio a tale scopo. In un certo senso, oggi possedere uno smartphone, acquistato o pressi i negozi specializzati o anche attraverso il commercio elettronico tramite i siti di vendita smartphone online, è diventato praticamente essenziale in quanto tali dispositivi ci aiutano e semplificano la vita.

In questo caso, appunto, grazie alle app dedicate alla salute e alla dieta avremmo la possibilità di seguire una dieta, calcolare la massa corporea ecc.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

La casa di riposo di Roncobilaccio più ospitale e a misura di anziano

Scopri tutti i plus di Villa del Sole

Le case di riposo purtroppo potrebbero essere viste come dei luoghi in cui è facile annoiarsi e vivere giornate praticamente tutte uguali l’una all’altra.
È anche per questo motivo che, tanto gli anziani quanto le loro famiglie, non considerano con particolare favore la prospettiva di un ricovero all’interno di una di queste strutture.
È doveroso però ricordare che non tutte le residenze per anziani comportano questo tipo di permanenza; al contra [...]

Continua a leggere

Depressione negli anziani, i sintomi che aiutano a riconoscerla

Individuare la depressione negli anziani è spesso complesso soprattutto perché non amano parlare del loro stato d’animo o delle loro preoccupazioni.
Non è raro che affermino di stare bene quando si chiede loro se si sentano tristi o depressi anche quando effettivamente è così.
Spesso tutto ciò accade perché gli anziani non vogliono essere un peso per le persone che amano e preferiscono affrontare da soli le loro battaglie.
La depressione per gli [...]

Continua a leggere

Declino cognitivo anziani: il test del disegno dell’orologio

Un semplice test da poter fare a casa per verificare la salute mentale di una persona anziana

Il test del disegno dell’orologio è un semplice test che viene utilizzato spesso per diagnosticare la presenza di problemi neurologici nelle persone e, in particolare, negli anziani la presenza di demenze o Alzheimer.
In ambito medico viene utilizzato in combinazione con altri test volti a uno screening più approfondito ma anche se utilizzato da solo può riuscire a fornire indicazioni molto utili sulle abilità cognitive di una persona.
Come viene [...]

Continua a leggere