Ambiente e Natura

Car and the city: il traffico italiano

La mattina vi svegliate, fate colazione, vi vestite, prendete le chiavi per andare a lavoro e.. clacson, rabbia, gente addormentata al volante, urla. Venti minuti (se va bene) di caos più completo. Arrivate a lavoro già stanchi e arrabbiati.
Non stupirà sapere che le strade italiane sono tra le più trafficate in Europa. Anche se la classifica non ci posiziona proprio al primo posto, ma al decimo. I dati vengono dal rapporto Traffic Scorecard 2015 redatto da Inrix, sui livelli di congestione in circa 100 città europee nel 2015.
Tra le città italiane,  Milano si conferma ancora una volta come la città più trafficata in Italia, con l'incredibile media di 52 ore annue sprecate in coda. Al secondo posto, Cagliari. A livello europeo, al primo posto nella classifica delle città troviamo prevedibilmente Londra; mentre al primo posto dei paesi, il Belgio. L'aspetto positivo è che rispetto al 2014, i dati sono in calo: il tempo  speso nel traffico a Milano è sceso di cinque ore rispetto alla media del 2014, inoltre la città della madonnina è scesa dal settimo posto nel 2014 al decimo posto del 2015. Altre sei città italiane hanno registrato una quantità minore di ore spese in strada, tra cui Firenze,  Torino, Brescia e Bologna.

Ma quali sono i motivi di questo calo generale? Sicuramente essi vanno individuati in un lenta ripresa economica che fanno si che a fronte del prezzo della benzina si scelgano i mezzi pubblici o le biciclette, gli investimenti fatti sui trasporti pubblici, che diventano più efficienti, e nel fenomeno crescente delo sharing, visto che il mercato dell’auto ha comunque fatto registrare una crescita nel 2015.

Le strade peggiori in Italia per traffico sono:  la Milano A4 Fiorenza-Allacciamento A8 (Milano V.Le Certosa) Allacciamento Tangenziale Nord Di Milano; la Milano A4 Brianza Fiorenza-Allacciamento A8(Milano V.Le Certosa); la Milano A51 Allacciamento A1 Milano-Napoli Allacciamento Tangenziale Nord Milano; la Milano A51 Svincolo Agrate B.: Sp13 Melzo-Monza-Dogana Allacciamento A1 Milano-Napoli; ed infine la Milano A52 Svincolo SP49 Vecchia Valassina Allacciamento Tangenziale Est di Milano.

Oltre ad armarvi di pazienza, il consiglio è di scegliere una buona auto. Consumi bassi, maneggiabilità, sicurezza, piccole dimensioni per parcheggiarla ovunque. Sono queste le vere caratteristiche che dovrete cercare nella vostra prossima auto nuova. Il consiglio è quello di optare per una Volkswagen. Ottima nei prezzi e nei consumi. Per città veramente trafficate come la capitale ad esempio, Volkswagen roma è il modo migliore per girare la città, riducendo al minimo lo stress.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Riciclaggio dei rifiuti: come differenziare gli scarti

Guida pratica al riciclaggio dei rifiuti per comprendere una volta per tutte come differenziare gli scarti organici, secchi e le altre tipologie.

L’efficienza del sistema di smaltimento rifiuti a Lecce come a Bolzano è diventata una priorità per tutte le amministrazioni locali, oltre che essere una risorsa fondamentale per la gestione delle risorse ambientali e per la tutela dell’ecosistema.
La raccolta differenziata non può più essere considerata una soluzione utile quanto, piuttosto, una vera e propria esigenza e, per tale ragione, risulta fondamentale educare il cittadino a una corretta [...]

Continua a leggere

Viaggiare con gli animali

Vacanza? Un weekend? Un viaggio veloce? Se il nostro obiettivo è quello di andare con   tutta la famiglia, ovviamente, animali compresi, dobbiamo considerare alcuni particolari per evitare spiacevoli sorprese .
La pratica migliore è, per quanto possibile, pianificare il viaggio con gli animali domestici per tempo e prendere in considerazione le loro particolari esigenze e le limitazioni che si possono trovare in alcuni casi.
Non tutte le destinaz [...]

Continua a leggere

Insieme per il clima. Al G7 ambiente di Bologna, e con Banca Interprovinciale

Due giorni di incontri per decidere le misure migliori per soccorrere il clima.
Domenica 11 e lunedì 12 giugno 2017, a Bologna, si è svolto il G7 Ambiente.
Organizzato in occasione della presidenza italiana, che ha portato le grandi potenze mondiali a incontrarsi dapprima a Firenze per parlare di cultura, quindi a Taormina per il meeting principale, quindi nella città emiliana per parlare della Terra, ormai da decenni in costante pericolo.
Un tem [...]

Continua a leggere