Economia e Lavoro > Finanza

Carte di Credito Prepagate: Come funzionano e quali sono i Vantaggi

Le carte prepagate non sono altro che dei portafogli virtuali in cui depositare denaro; esse sono la nuova frontiera del sistema di gestione del denaro e consentono di effettuare operazioni finanziarie in modo sicuro e veloce. Le carte prepagate sono uno strumento molto utilizzato soprattutto nell'odierna era digitale e permettono di compiere operazioni in modo efficiente. Nello specifico questi strumenti finanziari rappresentano delle alternative alle classiche carte di credito emanate da una banca con la differenza di essere ricaricabili e nella maggior parte dei casi gratuite.

Generalmente queste carte hanno un limite massimo di ricarica per questo motivo non sono in grado di contenere quantità eccessive di denaro, ma garantiscono allo stesso tempo un'ottima gestione dei risparmi. Non tutte le prepagate sono uguali, esistono infatti diversi tipi di carte, ciascuna delle quali presenta delle caratteristiche differenti; ci sono le ricaricabili prepagate e le usa e getta. Per quanto riguarda la prima tipologia di carta, l'esempio più noto è rappresentato da Paypal che permette ai suoi utenti di compiere operazioni presso tutti gli esercizi convenzionati con il circuto mastercard.

Le carte usa e getta invece, dette anche "al portatore", contengono una somma limitata di denaro da spendere presso un determinato servizio, basti pensare ad esempio alle cosiddette "carte regalo".
Altri tipi di carte prepagate sono ad esempio le prepagate monouso di cui ci si serve per accedere a determinati servizi come ad esempio Sky o Mediaset premium.

Esistono anche altre tipologie di carte prepagate come ad esempio le carte di conto oppure le prepagate contactless. Le prime offrono ai clienti tutti i servizi tipici di una carta di credito consentendo ad esempio di ricevere lo stipendio o un bonifico su di esse; ciò è reso possibile dalla presenza del codice iban che rende queste carte molto simili a vere e proprie carte di credito. Inoltre queste carte consentono di compiere operazioni online in maniera molto più pratica e veloce rispetto ad un conto corrente tradizionale e generalmente non presentano costi di attivazione o gestione onerosi.

La funzione di queste carte è davvero intuitiva; se si compie un acquisto in un negozio fisico il venditore inserisce la carta nell'apposito lettore e il cliente digita la pin per consentire la transazione.
La maggior parte delle carte prepagata possiede una piattaforma online su cui è possibile gestire le finanze e monitorare le operazioni. I principali circuiti di erogazione sono Visa e Mastercard che richiedono gli stessi passaggi per attivazione e gestione del conto online. Prima di procedere con l'attivazione di uno di questi servizi si consiglia di informarsi adeguatamente in merito ai costi relativi a gestione e commissioni.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Borse in volo mentre l'economia reale arranca: gli investitori devono spaventarsi?

Un tempo i mercati finanziari erano lo specchio di quello che succedeva nel mondo economico reale, oggi non più

Fino a qualche anno fa, neppure troppi, i mercati seguivano l'andamento dell'economia reale.
In tempi di crisi annaspavano, in tempi di boom volavano.
Il che sembra una cosa anche abbastanza logica.
Eppure negli ultimi tempi questo circolo sembra essere andato in corto: le borse volano, mentre l'economia rallenta.
La corsa folle delle Borse Si prenda il caso degli USA, dove i maggiori indici hanno vissuto un 2019 da urlo, e continuano ad aggiorna [...]

Continua a leggere

Banche Centrali e politiche ultra-espansive: ma i tassi negativi servono davvero?

Per stimolare la crescita e l'inflazione, gli istituti centrali continuano a puntare sui tagli al costo del denaro

Il lunghissimo periodo di stimoli monetari da parte delle banche centrali, a cominciare dalla BCE, non ha prodotto grandissimi risultati.
Appena è fintio il primo round del QE, la crescita è tornata a calare, mentre quel target di inflazione (2%) fissato dalla Eurotower non è stato neppure "annusato".
L'arma usata dalle banche centrali L'epoca delle politiche monetarie ultra-espansive però non è ancora finita, ed è una cosa che riguarda tutto il [...]

Continua a leggere

Reddito di cittadinanza e sanzioni

Secondo quanto disposto dalla legge di conversione del D.L. 4/2019in materia di reddito di cittadinanza,

’Inps deve sanzionare i beneficiari, se si violano le norme di disciplina, eccetto quelle penali, e disporre la disattivazione della Carta Rdc, se si decade dal beneficio, nonché il recupero dell’indebito erogato.
Per quanto riguarda i beneficiari è possibile essere sanzionati penalmente se si rendono o si utilizzano dichiarazioni e documenti falsi o attestanti circostanze non vere per ottenere il reddito di cittadinanza (reclusione fino a 6 anni [...]

Continua a leggere