Servizi

Carte prepagate con canone gratuito: quali sono le più famose?

Le migliori carte ricaricabili gratis

Carte prepagate con canone gratuito: cosa sono, come funzionano e quali sono le più famose. Una rapida guida per districarsi al meglio in un campo che, al primo sguardo, può sembrare complesso e pieno di tecnicismi.

Capire cos’è una carta prepagata con il canone gratuito invece è abbastanza semplice così come il suo utilizzo. In un’epoca poi caratterizzata dalla sempre maggiore diffusione dei pagamenti online, averne una ormai è una scelta quasi obbligata.

Vediamo allora di cosa si tratta nel dettaglio e quali sono le più famose. Prima però è doveroso fare un distinguo con le carte di credito e le carte di debito, per capire quale potrebbe essere la soluzione che più fa al caso nostro.

Carta prepagata, carta di credito o carta di debito?

Comprendere al meglio la differenza tra le varie tipologie di carte può aiutare senza dubbio nella scelta. A seconda delle nostre esigenze infatti si può optare per una carta prepagata, una carta di debito oppure una carta di credito.

Ognuna delle tre soluzioni ha i suoi punti di forza e i suoi limiti e spesso, averle magari tutte e tre le tipologie a disposizione, può essere la scelta più azzeccata scegliendo di volta in volta quale utilizzare per effettuare i nostri pagamenti.

  • Carta di debito - Con ogni probabilità questa è la modalità più nota e più comune. La carta è collegata al nostro conto corrente e, ogni volta che la andiamo a utilizzare per effettuare un pagamento, ci verrà scalato in maniera istantanea il totale dell’importo.
  • Carta di credito - Si tratta di una variante di quella di debito. La differenza è che con questa carta, quando andiamo a effettuare un acquisto, l’importo non ci viene scalato subito ma si può anche posticipare. In caso di una carta di credito a saldo l’operazione nel nostro conto corrente si andrà a concretizzare a metà del mese successivo, mentre se si vuole avere la possibilità di rateizzare le spese si può optare per una carta di credito a rate, nota anche come revolving.
  • Carta prepagata - Si tratta della più giovane tra le tre. Nella carta prepagata possono essere caricate delle somme di denaro, sia dal proprio conto corrente che attraverso i bancomat oppure anche nelle tabaccherie dove previsto, che poi saranno a disposizione per le nostre spese. In pratica, si potrà spendere con la carta prepagata soltanto i soldi che sono stati caricati.

Con internet che ormai è entrato a far parte della nostra vita, l’autentico boom degli acquisti e dei pagamenti effettuati online hanno aumentato notevolmente la richiesta di carte prepagate.

onostante i sistemi di pagamento della rete ormai siano molto sicuri e affidabili, vige sempre una diffidenza di fondo nell’utilizzare una carta collegata direttamente al nostro conto corrente.

Prima dell’esplosione del web, erano utilizzate soprattutto da quei genitori che prendevano la decisione di elargire un mensile ai propri figli abbastanza sostanzioso. Non è un caso che quasi la totalità degli studenti universitari fuori sede ne abbiano una.

Quali le più famose a canone gratuito?

Rimanendo quindi nel campo delle carte prepagate, ce ne sono alcune che prevedono il pagamento di spese fisse mentre altre sono a canone gratuito. A seconda delle proprie esigenze e dell’utilizzo che se ne fa, sta a noi decidere quale soluzione può essere la più adatta.

Tra le più famose a canone gratuito troviamo la HYPE Start. Con questa carta non si pagano neanche le commissioni di prelievo, ma possono essere versati al massimo 2.500 euro e il limite di prelievo giornaliero è fissato a 250 euro.

La banca Ing Direct ha la Carta Prepagata MasterCard. Il costo per ogni operazione di prelievo è di 2 euro, mentre la somma limite che si può ritirare in un giorno è pari a 4.500 euro, ovvero il massimo di quanto può essere caricato.

Infine c’è la Carta Jeans della Webank. La commissione per il prelievo qui è di 50 centesimi a operazione, con il massimo caricabile di 2.500 euro che corrisponde anche alla cifra ritirabile in un giorno. A differenza delle altre però a questa carta prepagata viene associato anche un IBAN.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

I compiti del responsabile della protezione dei dati

Norme e procedure alle quali attenersi

Il responsabile della protezione dei dati ha il compito di informare e consigliare il responsabile del trattamento o l'incaricato del trattamento e i dipendenti che eseguono il trattamento dei loro obblighi, ai sensi del nuovo regolamento europeo e di altre disposizioni degli stati membri nell’ambito della protezione dei dati.
Egli deve inoltre monitorare il rispetto del regolamento, l’applicazione delle norme sulla protezione dei dati personali [...]

Continua a leggere

Divorzio consensuale: Info e a chi rivolgersi

Informazioni e assistenza legale in casi di divorzio consensuale

Il divorzio consensuale è possibile se c’è un accordo tra i coniugi sulle condizioni personali e patrimoniali, e cioè rispetto a: regolamentazione dell’affidamento e della collocazione dei figli diritto di visita del genitore che non convive con la prole assegnazione della casa familiare mantenimento dei figli mantenimento del coniuge (se ne ha diritto).
I coniugi potranno anche accordarsi sulla divisione dei beni mobili e immobili e sul patrimon [...]

Continua a leggere

Compro Widia

Recupero metalli: un’attività molto vantaggiosa sotto diversi punti di vista

Il lavoro di recupero dei metalli di scarto è ha una doppia valenza.
In primo luogo, è possibile avere un ricavo grazie a queste attività.
Inoltre, la seconda funzione di questi centri specializzati è quella di avere dei metalli recuperati da utilizzare nuovamente per i processi produttivi.
È un’attività molto importante che produce un valore molto grande, data questa doppia valenza.
È un lavoro che tutela anche l’ambiente: I rifiuti metallici so [...]

Continua a leggere