Edilizia e Costruzioni

Casette in legno o casette in lamiera per il giardino?

La diffusione delle casette per il giardino, valide come porta-attrezzi, laboratorio in cui svolgere le proprie passioni legate all'outdoor, ma non solo, oppure come casette per i giochi dei propri figli, è in rapida diffusione. Meglio in legno o in lamiera?

Ritorna la primavera e l'hobby outdoor

Nelle prime giornate di primavera, il giardino diviene una sorta di cantiere ricco di attività frenetiche, a volte quasi impulsive: d'altronde sono davvero tanti i lavori da svolgere.
Potare i rosai e le piante legnose, pulire il prato, concimarlo, rinvasare le piante, sistemare le recinzioni, vangare l'eventuale orto, zapparlo, ed ognuna di queste attività richiede uno specifico attrezzo.
Riporli in casa è una pessima idea: sporchi di fango o di olio lubrificante, così come losaranno le classiche tute da giardinaggio, ovviamente anch'esse sporche per il lavoro svolto, sarebbero davvero fonte di disordine e sporcizia all'interno delle pareti domestiche.
Meglio allora pensare ad una casetta appositamente destinata all'uso di rimessa per gli attrezzi, le classiche casette in lamiera per il giardino, valide alternativa oggi sul mercato alle altrettanto funzionali casette in legno, forse maggiormente diffuse, ma non del tutto superiori.
Cerchiamo allora di capire le differenze.

Meglio in legno o in lamiera?

Le casette in lamiera per il giardino sono in questi ultimi tempi in percentuale crescente di vendita nel mondo dell'hobby outdoor: il prezzo d'acquisto è ottimo e sono facilmente reperibili, le metrature sono diverse per consentire diverse soluzioni (sino anche alla rimessa specifica per moto o autovetture), la facilità di montaggio è ideale anche per l'hobbista esperto del 'fai da te' e del risparmio.
Ma quali sono i vantaggi rispetto al legno, alle piccole 'baite' da giardino così diffuse?
Innanzitutto le casette in lamiera per il giardino consentono una manutenzione più facile rispetto al legno, il quale andrà quasi ogni anno ridipinto (almeno nella pellicola esterna protettiva, il classico copale) ma, se la manutenzione determina un punto di vantaggio alla lamiera, le temperature interne, soprattutto durante i caldi mesi estivi, depongono a favore del legno in grado di condurre meno calore, con la conseguenza di essere più vivibili all'interno.

La posizione determina la scelta

Questi sono solo due motivi, ma importanti per determinare una prima scelta all'acquisto.
La posizione sarà motivo di primo discrimine tra legno e lamiera.
Quindi, se le vostre casette in lamiera per il giardino saranno in una posizione arieggiata, magari all'ombra di un albero, della casa, o, se vorrete, installare un impianto di condizionamento dell'aria interno, in quel caso potrete scegliere senza nessun problema la lamiera, così come, al contrario, se la posizione in cui installerete la vostra casetta sarà troppo umida, esposta ad agenti atmosferici importanti, saprete a priori che dovrete annualmente riverniciare lo strato superiore del flatting protettivo della casetta in legno più indicate per luoghi soleggiati ed ariosi.

 


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Ristrutturare casa, cosa fare e a chi affidarsi

Ristrutturaizoni interni, esterni facciate e tetti

L’esperienza nel campo delle ristrutturazioni edili rende CMC Ristrutturazioni una delle imprese di ristrutturazioni a Torino più affermate.
Il nostro obiettivo è quello di offrire costantemente un servizio professionale e in linea con le esigenze dei clienti, garantendo sempre il massimo dell’impegno e della passione.
Quali servizi offre CMC Ristrutturazioni? Rifacimento tetti: siamo specializzati nel rifacimento dei tetti di qualsiasi tipologia [...]

Continua a leggere

Che cos'è il pellet e come usarlo

I nuovi sistemi di riscaldamento sono più attenti non solo alle tasche dell'utente, ma anche all'ambiente: per questo il riscaldamento con il pellet è così in voga, negli ultimi anni.
Ma scopriamo assieme qualcosa in più su questo combustibile.
Che cos'è il pellet Chiamato anche combustibile a biomassa compressa, il pellet deriva dagli scarti della lavorazione del legno industriale.
Questi scarti subiscono poi un particolare processo di compattaz [...]

Continua a leggere

Sviluppo urbano: ecco Arcosanti, la città che fonde ecologia e architettura

Una micro-cittadina dell'Arizona cerca di minimizzare il consumo energetico, di territorio e di materie prime

Gli abitanti di Arcosanti (Arizona) sono convinti che l'unico modo per arginare in modo efficace il surriscaldamento climatico, sia cambiare la nostra prospettiva riguardo al pianeta e allo sviluppo urbano.
E' per questo che dagli anni 70 stanno portando avanti un nuovo concetti di città, che non mette l'uomo al centro bensì lo pone sullo stesso livello dell'ambiente che abita.
Lo sviluppo urbano di Arcosanti In climatologia l'espressione "global [...]

Continua a leggere