Salute e Benessere > Medicina

Chirurgia estetica del naso

Chirurgia estetica del naso: la Rinoplastica

Cos'è la rinoplastica e quando è consigliata

La rinoplastica è la procedura di chirurgia estetica finalizzata a ridurre e a rimodellare il naso correggendone i difetti; può essere circoscritta ad una sola zona, ad esempio la punta del naso o le narici, oppure può comprendere tutto il naso o persino la funzionalità, come nel caso della rinosettoplastica.
Mentre in passato lo scopo della rinoplastica era quello di inseguire un modello di naso ideale, considerato universalmente perfetto, con risultati spesso inadeguati alla fisionomia del paziente, oggi si punta ad un miglioramento che sia il più possibile naturale e in armonia con le proporzioni del viso; il grado di soddisfazione è relativo perché dipende anche dalle aspettative del paziente.
La chirurgia estetica del naso è indicata per quelle persone che hanno degli inestetismi tali da creare forte disagio psicologico come: naso troppo grande, grosso, storto, asimmetrico, punta grossa, carnosa, sporgente, schiacciata, naso gibboso, columella deviata, ecc.

Informazioni sull'intervento

Prima dell'intervento occorrono alcune precauzioni, quali stare attenti a non raffreddarsi, interrompere l'assunzione di farmaci che favoriscono il rischio di sanguinamento come l'aspirina e diminuire l'uso di tabacco.
L'intervento di rinoplastica può essere eseguito in anestesia generale oppure in anestesia locale con sedazione profonda.
Esistono due tecniche di rinoplastica:
- Nella rinoplastica chiusa, quella tradizionale, si interviene dall'interno delle narici per rimodellare le ossa e la cartilagine; le cicatrici non sono visibili.
- Nella tecnica aperta viene praticata un'incisione nella columella, cioè il lembo di pelle tra le narici; la cicatrice è quindi esterna, anche se poco visibile.
I rischi della rinoplastica, oltre a quelli comuni ad ogni intervento chirurgico, sono legati al verificarsi di asimmetrie, irregolarità e forma non soddisfacente; in questo caso si deve ricorrere alla rinoplastica secondaria per cercare di migliorare la situazione.

Decorso post operatorio

Generalmente l'intervento viene eseguito in day hospital e la durata varia da 40 minuti a due ore; raramente viene richiesta una notte di degenza.
La tecnica moderna è meno invasiva e il dolore è più lieve e facilmente controllabile con analgesici.
A conclusione dell'intervento, verrà applicata una mascherina di gesso sul dorso del naso per fissare i tessuti. Il gonfiore e l'edema si riassorberanno in un paio di settimane.
E' consigliabile applicare del ghiaccio su fronte ed occhi per ridurre le tumefazioni.
Il riposo post operatorio dura un paio di settimane, durante le quali è possibile compiere lavori sedentari. Il rimodellamento delle ossa richiede più tempo e il risultato dell'intervento può dirsi concluso dopo 6-8 mesi.
Il costo della rinoplastica varia a seconda della correzione effettuata e oscilla tra i 3000 e i 7000 euro in cui sono inclusi l'onorario del chirurgo, dell'anestesista e il costo della sala operatoria. E' possibile usufruire di pagamenti rateali.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

La cura dei denti a Roma non è mai stata così conveniente

Trovare un buon dentista è come trovare un vero e proprio tesoro! Sia nel caso in cui si sia alla ricerca di uno studio per la pulizia dei denti a Roma, sia nel caso in cui sia necessario un intervento più importante, sarà sempre fondamentale essere sicuri di chi metterà le mani nella nostra bocca.
Non bisognerà mai tendere al ribasso, e diversi studi dentistici di Roma sono in grado di coniugare la grande competenza con l’imposizione di prezzi c [...]

Continua a leggere

Igiene orale quotidiana

La effettui correttamente?

Spesso i pazienti credono erroneamente di adoperare una buona igiene orale per il semplice motivo di lavare i denti più volte al giorno.
Questa è certamente una buona pratica, ma è necessario effettuare una pulizia approfondita e accurata per far si che questa possa essere veramente efficace ed impedire a tartaro e batteri di proliferare, garantendo così quell’igiene a lungo desiderata.
Alla base di una pulizia dei denti errata o non sufficiente [...]

Continua a leggere

Lenti per la luce blu

La luce blu, emessa naturalmente dal sole ed artificialmente da una lunga serie di dispositivi elettronici, può essere particolarmente nociva per la salute degli occhi.
Ad essere in pericolo sono soprattutto coloro che trascorrono molto tempo con i dispositivi elettronici di ultima generazione.
  La luce blu: fa male agli occhi ed all'organismo? La luce blu, come confermato da recenti studi clinici, può provocare seri danni oculari.
Ad essere mag [...]

Continua a leggere