Salute e Benessere > Medicina

Chirurgia plastica - Benefici ed eccessi

La chirurgia è suoi mille volti

La chirurgia plastica è una branca della chirurgia che si propone di correggere o riparare eventuali difetti morfologico – funzionali, perdita di tessuti, che per traumi o malattie.

La chirurgia plastica è una delle poche specializzazioni che ricopre tutto il corpo e non solo eventuali zone (cardiologia, odontoiatria ad esempio), per questo motivo esistono molteplici chirurghi estetici specializzati in determinati parti del corpo:

  • Testa – Collo
  • Mammella
  • Mano
  • Rimodellamento Corporeo
  • Arti inferiori
  • Ustioni
  • Ricostruttiva
  • Estetica

Quest’ultima è quella più conosciuta, finalizzata al miglioramento dell’aspetto fisico ed è detta anche chirurgia cosmetica.

La storia della chirurgia estetica inizia da molto lontano. I primi cenni storici li troviamo nei testi sacri indiani Veda e nel Corpus Hippocraticum. Intorno al XVI secolo la chirurgia estetica apparteneva ai barbieri e mestieranti come gran parte delle procedure chirurgiche. Oltre che per un miglioramento estetico, la chirurgia estetica fu vista, soprattutto negli Stati Uniti di fine Ottocento e inizi Novecento, come miglioramento sociale.

Gli interventi possono interessare molteplici parti del nostro corpo:

  • Viso
  • Mammella
  • Addome

Per il viso gli interventi più comuni sono la rinoplastica (per il naso), la blefaroplastica (per le palpebre), la genioplastica (per il mento) e l’otoplastica (per le orecchie). Inoltre molti altri interventi riguardano le rughe (ritidectomia o lifting facciale), tessuto adiposo (lipofilling), ma soprattutto per i trapianti di capelli (anche se in questo caso c’è un ulteriore specializzazione che riguarda la branca tricologica, cioè del capello).

La chirurgia alla mammella, grazie alla mastoplastica additiva si può ingrandire il seno. Il seno però può essere anche diminuito di dimensioni con la mastoplastica riduttiva, ma anche rassodato con la mastopessi.
Al contrario del pensiero comune, la chirurgia alla mammella non riguarda solo il seno delle donne, ma può avere ruolo anche nel sesso maschile, come nel caso della ginecomastia. La mastoplastica additiva è uno degli interventi estetici più richiesti dalle adolescenti di tutto il mondo. Dal 97 al 2007 il fenomeno è cresciuto del 300% e negli ultimi 10 anni i numeri sono sempre più aumentati. Si fa un’incisione dai 3 ai 7 cm sotto il seno e si introduce la protesi concordata in precedenza (di solito in silicone). La fase post operatoria dura 1 sola settimana, infatti dopo soli 7 giorni sarà possibile togliere la fasciatura.

La chirurgia plastica si occupa anche della zona addominale con interventi come l’addominoplastica per la ricostruzione dei muscoli della parete addominale e della liposuzione, ma anche per la diminuzione del tessuto adiposo collocato in zona addome e fianchi.

L’addominoplastica serve a ridare tensione alla zona interessata sull’addome. Molto spesso questo intervento viene richiesto e applicato su pazienti che hanno avuto modifiche corporee importanti, come la diminuzione drastica di peso.

Il corpo, comportandosi da palloncino prima gonfiato e poi sgonfiato immediatamente, non riesce a recuperare la tonicità di un tempo, lasciando (di solito nella zona addominale e lombare) della pelle “in eccesso”, generando profondi inestetismi estetici.

Con l’addominoplastica questo difetto può essere corretto, con la totale eliminazione dei tessuti in eccesso.

 

 


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

La chirurgia del polso

L'importanza di una corretta gestione post chirurgica

Su lachirurgiadelpolso.it trovi le risposte alle tue domande circa i dolori che avverti al polso e che non hai ancora deciso di iniziare a curare.
La tempestività di una diagnosi è infatti molto importante perché consente certamente un recupero più veloce ed evita che una situazione preesistente possa peggiorare o cronicizzarsi.
Quella del polso è infatti una struttura molto complessa, e le patologie che possono presentarsi possono interessare ar [...]

Continua a leggere

Riabilitazione della mano

Gli esercizi con la pallina sono veramente efficaci?

Ogni patologia che interessi la mano necessita di un adeguato trattamento riabilitativo con lo scopo di consentirle di acquisire nuovamente il miglior range articolare, nonché il massimo scorrimento tendineo.
Nel periodo immediatamente successivo all’immobilizzazione della mano o all’intervento chirurgico, il terapista dovrà gestire diverse problematiche relative alla patologia quali ad esempio una certa rigidità articolare o gonfiore della mano. [...]

Continua a leggere

La malattia di Peyronie

Cause e cure

La malattia di Peyronie è una patologia benigna che interessa il pene, della quale ancora si ignora l’origine.
In particolare, questa condizione altro non è che una alterazione del rivestimento del tessuto erettile, sulla quale si forma una placca che può essere facilmente scoperta al tatto.
Questa condizione è in grado di causare del dolore durante l’erezione a causa della deformazione all’asta del pene che essa comporta.
In determinati casi è p [...]

Continua a leggere