Salute e Benessere

Chirurgia plastica – fisiomed

La chirurgia plastica è una branca della chirurgia che si propone di correggere o riparare eventuali difetti morfologico

La chirurgia plastica è una delle poche specializzazioni che ricopre tutto il corpo e non solo eventuali zone (cardiologia, odontoiatria ad esempio), per questo motivo esistono molteplici chirurghi estetici specializzati in determinati parti del corpo:

  • Testa – Collo
  • Mammella
  • Mano
  • Rimodellamento Corporeo
  • Arti inferiori
  • Ustioni
  • Ricostruttiva
  • Estetica

Quest’ultima è quella più conosciuta, finalizzata al miglioramento dell’aspetto fisico ed è detta anche chirurgia cosmetica.
La storia della chirurgia estetica inizia da molto lontano. I primi cenni storici li troviamo nei testi sacri indiani Veda e nel Corpus Hippocraticum. Intorno al XVI secolo la chirurgia estetica apparteneva ai barbieri e mestieranti come gran parte delle procedure chirurgiche. Oltre che per un miglioramento estetico, la chirurgia estetica fu vista, soprattutto negli Stati Uniti di fine Ottocento e inizi Novecento, come miglioramento sociale.
Gli interventi possono interessare molteplici parti del nostro corpo:

  • Viso
  • Mammella
  • Addome

Per il viso gli interventi più comuni sono la rinoplastica (per il naso), la blefaroplastica (per le palpebre), la genioplastica (per il mento) e l’otoplastica (per le orecchie). Inoltre molti altri interventi riguardano le rughe (ritidectomia o lifting facciale), tessuto adiposo (lipofilling), ma soprattutto per i trapianti di capelli (anche se in questo caso c’è un ulteriore specializzazione che riguarda la branca tricologica, cioè del capello).
La chirurgia alla mammella, grazie alla mastoplastica additiva si può ingrandire il seno. Il seno però può essere anche diminuito di dimensioni con la mastoplastica riduttiva, ma anche rassodato con la mastopessi.
Al contrario del pensiero comune, la chirurgia alla mammella non riguarda solo il seno delle donne, ma può avere ruolo anche nel sesso maschile, come nel caso della ginecomastia. La mastoplastica additiva è uno degli interventi estetici più richiesti dalle adolescenti di tutto il mondo. Dal 97 al 2007 il fenomeno è cresciuto del 300% e negli ultimi 10 anni i numeri sono sempre più aumentati. Si fa un’incisione dai 3 ai 7 cm sotto il seno e si introduce la protesi concordata in precedenza (di solito in silicone). La fase post operatoria dura 1 sola settimana, infatti dopo soli 7 giorni sarà possibile togliere la fasciatura.
La chirurgia plastica si occupa anche della zona addominale con interventi come l’addominoplastica per la ricostruzione dei muscoli della parete addominale e della liposuzione, ma anche per la diminuzione del tessuto adiposo collocato in zona addome e fianchi.
L’addominoplastica serve a ridare tensione alla zona interessata sull’addome. Molto spesso questo intervento viene richiesto e applicato su pazienti che hanno avuto modifiche corporee importanti, come la diminuzione drastica di peso.
Il corpo, comportandosi da palloncino prima gonfiato e poi sgonfiato immediatamente, non riesce a recuperare la tonicità di un tempo, lasciando (di solito nella zona addominale e lombare) della pelle “in eccesso”, generando profondi inestetismi estetici.
Con l’addominoplastica questo difetto può essere corretto, con la totale eliminazione dei tessuti in eccesso.

Articolo offerto da: fisiomedroma.it


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Depressione negli anziani, i sintomi che aiutano a riconoscerla

Individuare la depressione negli anziani è spesso complesso soprattutto perché non amano parlare del loro stato d’animo o delle loro preoccupazioni.
Non è raro che affermino di stare bene quando si chiede loro se si sentano tristi o depressi anche quando effettivamente è così.
Spesso tutto ciò accade perché gli anziani non vogliono essere un peso per le persone che amano e preferiscono affrontare da soli le loro battaglie.
La depressione per gli [...]

Continua a leggere

Declino cognitivo anziani: il test del disegno dell’orologio

Un semplice test da poter fare a casa per verificare la salute mentale di una persona anziana

Il test del disegno dell’orologio è un semplice test che viene utilizzato spesso per diagnosticare la presenza di problemi neurologici nelle persone e, in particolare, negli anziani la presenza di demenze o Alzheimer.
In ambito medico viene utilizzato in combinazione con altri test volti a uno screening più approfondito ma anche se utilizzato da solo può riuscire a fornire indicazioni molto utili sulle abilità cognitive di una persona.
Come viene [...]

Continua a leggere

Ciclo abbondante e lungo in premenopausa? Scopriamo qualcosa di più

Siamo in premenopausa e non ne siamo sicure? Il nostro ciclo è irregolare ma non siamo ancora in un’età a rischio? In questa situazione la cosa migliore che possiamo fare è rivolgerci al nostro medico o ginecologo di fiducia, che certamente saprà informarci a dovere su cosa stia realmente capitando al nostro corpo e quali esami è importante eseguire per approfondire la causa di tali sintomi.
Tuttavia alcune piccole informazioni possono aiutarci a [...]

Continua a leggere