Scienza e Tecnologie

Colori in psicologia

Colori e marketing

La psicologia dei colori è una branca della scienza che studia l'impatto che ha ogni colore sul nostro cervello e da cosa dipende, infatti oggi sappiamo che il colore in realtà è  un’elaborazione visiva generata da segnali nervosi che arrivano al cervello. La percezione visiva è   quindi creata dal nostro cervello e capace di provocare risposte emotive ed atteggiamenti psicologici vari a seconda del colore che si guarda.
 

Ogni persona ha una tavolozza cromatica personale diversa a seconda del modo in cui  percepiamo i colori esterni e le emozioni che gli associamo inconsciamente, sulla base del nostro vissuto e del contesto culturale in cui viviamo .

I  colori caldi (come il giallo,arancione, rosso) sono detti anche colori stimolanti e positivi. I colori tenui  sono rassicuranti e ispirano fiducia e lo stesso vale per i colori freddi, come  verde e  azzurro.

Su questi concetti si basa  oggi la cromoterapia, che è una disciplina  utilizzata anche nei centri benessere che poggia le sue fondamenta sui principi dei colori  i quali  condizionano l’individuo nella scelta  di un oggetto di un colore invece che di un altro a seconda di un determinato stato d’animo. Secondo la cromoterapia, infatti i colori aiutano  la psiche a ritrovare un equilibrio,  e sono anche in grado di guarire addirittura da alcune patologie.

Sappiamo che   la pubblicità utilizza i colori per influenzare gli utenti e indirizzare le emozioni alla vendita di un prodotto,  e con l’uso di elementi visivi, si infulenza  la volontà di acquisto verso un certo prodotto piuttosto che un altro.

Il rosso e l’arancione sono degli  intensi colori emozionali,  e stimolano l’aumento del battito cardiaco e  del respiro.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Matrici per presse piegatrici: chi le produce a Parma

Scopri l'ampio catalogo di Mora Costruzioni Meccaniche

In numerose aziende del settore meccanico e manifatturiero vengono attualmente impiegate le presse piegatrici, delle particolari tipologie di macchine utensili che – come dice il nome – schiacciano e piegano il materiale di partenza per mezzo di una pressione elevata.
Queste lavorazioni consistono, in pratica, in una deformazione controllata che ha come target la lamiera di metallo.
A tale materiale, che inizialmente è allo stato piano, per mezzo [...]

Continua a leggere

Scale mobili vs. ascensori: qual è l’impianto più efficiente?

In diversi contesti pubblici si possono incontrare simultaneamente due tipi di impianti destinati al trasporto verticale delle persone: gli ascensori da una parte, e le scale mobili dall’altra.
Ognuno può avere le sue preferenze personali nei confronti dell’uno o dell’altro impianto, ma a livello gestionale qual è il sistema di trasporto più efficiente per fare in modo che le persone possano arrivare comodamente dal punto A al punto B nel più bre [...]

Continua a leggere

Pompe sommerse per i pozzi artesiani: ecco le tecnologie più evolute

Sin dagli albori della sua storia l’uomo ha sempre sfruttato le risorse idriche superficiali, come fiumi e laghi, per soddisfare i propri fabbisogni; le civiltà antiche furono le prime a mettere a punto i pozzi per accedere all’acqua presente nel sottosuolo, una fonte ben più stabile di quella legata alle precipitazioni atmosferiche e all’andamento delle stagioni.
Per estrarre l’acqua da questi pozzi occorreva un intenso impegno fisico, oppure si [...]

Continua a leggere