Economia e Lavoro

Come aprire un negozio? Alcune procedure

Ecco le procedure più importanti per aprire un negozio di successo e che possa vendere.

Avete intenzione di aprire un negozio ma non siete ancora coscienti di quali siano le cose da fare e le procedure da rispettare in modo da eseguire il tutto nel migliore dei modi? Sappiamo bene che al giorno d’oggi non è semplice gestire una nuova apertura: bisogna valutare la burocrazia, tempistiche molto lunghe e considerare anche la tipologia di concorrenza da fronteggiare.

Tuttavia, niente panico! Con un pizzico di pazienza e seguendo i nostri consigli, riuscirete sicuramente ad aprire in breve tempo, il vostro nuovo shop!

  1. Iscrizione al REC

Prima di procedere con l’apertura e l’arredo tramite professionisti in arredamento negozi Milano, Roma ecc…, è importante iscriversi al REC, cioè Registro Esercenti di Commercio. Ciò vale sia che vogliate aprire un negozio semplice che un bar o un ristorante. Inoltre, se lo spazio prescelto ha una dimensione inferiore ai 250 mq, dovrete compilare la SCIA, cioè comunicazione di inizio attività al Sindaco del vostro comune di appartenenza. In questo caso, dopo aver inviato la documentazione, vige la regola del silenzio assenso. Se entro 90 giorni non riceverete nulla, potrete aprire il vostro negozio in tutta tranquillità.

2. Partita IVA e iscrizione a Registro delle Imprese

Dopo aver fatto ciò, è importante aprire la propria Partita IVA, iscriversi alla Camera di Commercio, all’INPS ma anche al Registro delle Imprese della propria città, in modo da essere rilevati e segnalati per qualsiasi evenienza dallo Stato. Queste procedure burocratiche possono richiedere un certo periodo di tempo ma sono necessarie per esercitare la propria professione in modo del tutto regolare per lo Stato.

3. Costo del negozio
Aprire un nuovo negozio può essere davvero costoso, lo sappiamo. Si parla di cifre che vanno dai 20.000 euro per punti vendita di piccola o media grandezza, fino ad arrivare ad almeno 50.000 euro per negozi decisamente un po’ più grandi. Tutto ciò considerando merce, scontrini, illuminazione, arredi e così via. Per questa ragione, prima di compiere il grande passo, vi consigliamo di valutare attentamente le vostre possibilità economiche, al fine di evitare di trovarvi in situazioni davvero spiacevoli.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Compressore aria: come pianificare il budget di manutenzione

L'acquisto di un compressore è un investimento enorme ed è quindi necessario dedicare una parte del tempo alla pianificazione dei vari costi associati al funzionamento del compressore.

L'acquisto di un compressore è un investimento enorme ed è quindi necessario dedicare una parte del tempo alla pianificazione dei vari costi associati al funzionamento del compressore.
Tra questi costi, c’è un elemento comune che, purtroppo, tantissime molte aziende dimenticano di includere in questo piano: i costi di manutenzione annuali.
È infatti molto importante considerare tutti gli aspetti della manutenzione, dato che questi aumenteranno in [...]

Continua a leggere

Lavorazione lamiera: uno sguardo all’acciaio resistente all’abrasione

Esistono diversi tipi di acciai realizzati appositamente per prevenire l'usura, noti anche come acciai antiusura.

L'abrasione si verifica quando i materiali vengono sfregati l'uno sull'altro per un periodo di tempo.
Alcune abrasioni sono intenzionali, come la levigatura, la levigatura e la sabbiatura.
Tuttavia, l'abrasione involontaria può causare guasti ai componenti, quindi è importante utilizzare i materiali appropriati per garantire che l'usura superficiale non porti a guasti imprevisti di strutture o parti.
Mentre l'acciaio in generale ha un'eccellente [...]

Continua a leggere

Fattura elettronica obbligatoria: tutte le ultime novità

Dal 1° gennaio 2019 tutte le fatture emesse, che si tratti di vendite di beni o di prestazioni di servizi effettuate tra soggetti residenti o stabiliti in Italia, potranno essere solamente fatture elettroniche e dovranno essere archiviate tramite la conservazione sostitutiva.
La fatturazione elettronica è un flusso di dati in formato XML che contiene i medesimi dati di una fattura cartacea.
Una volta generato, questo file deve essere inviato ad u [...]

Continua a leggere