Economia e Lavoro > Professioni

Come avere un magazzino efficiente: la guida completa

Gestire in maniera corretta un magazzino è uno dei primi passi per poter avere un’azienda che lavora in maniera efficiente. Vediamo quali sono i passaggi da seguire per raggiungere tale scopo.

Può essere considerato un aspetto marginale, ma il magazzino è per un’azienda uno dei luoghi cuore dell’intera organizzazione. Molti però sono le disattenzioni e gli errori che spesso vengono commessi quotidianamente e che possono influire sul rendimento dell’intera attività.

Ma quali sono allora gli accorgimenti fondamentali?

Prima di tutto, ordine e pulizia. Sono gli aspetti fondamentali da cui partire. Rendere il magazzino pulito, ben ordinato e ben organizzato non risponde solo a esigenze di ordine estetico, ma è di primaria importanza per garantire agli operatori, ai magazzinieri e ai lavoratori tutti di poter operare in un ambiente sicuro. È allora importante pulire il pavimento da chiazze di liquidi oleosi che potrebbero indurre in scivolamenti, liberare il passaggio da cartoni e imballaggi di vario genere per evitare cadute.

Il secondo punto importante da seguire è la formazione di tutti gli operatori che nel magazzino lavoreranno quotidianamente. Far seguire corsi di formazione e di aggiornamento ai dipendenti significa avere un personale preparato, che sa come muoversi, quali operazioni compiere e come agire in caso di pericoli e problematiche. A ognuno la sua formazione: gli operai che durante le attività quotidiane devono entrare in contatto con carrelli elevatori o altra strumentazione, dovranno avere una formazione adeguata per limitare le occasioni di pericolo.

Il terzo punto è la sicurezza: avere un personale preparato e mantenere il magazzino in ordine non è tutto. Non bisogna dimenticare di far seguire agli operatori, ai magazzinieri e ai dirigenti alcune semplici disposizioni in ordine di sicurezza. Primo tra tutti, l’utilizzo di caschetti e altri accessori come per esempio i guanti o le scarpe antinfortunistica, senza concedere eccezioni. Una semplice disattenzione può essere fatale in qualsiasi istante. Attenzione anche alla revisione e al controllo periodico dei macchinari utilizzati all’interno del magazzino: luci e sensori della retromarcia devono essere ben funzionanti.

Seguire questi tre punti può essere fondamentale per garantire al magazzino una giusta efficienza. Non dimentichiamo che un magazzino che funziona è alla base di un’azienda competitiva.

Se non si può disporre di un magazzino all'interno della propria azienda, è possibile affidarsi ad aziende esterne che offrono il servizio di deposito conto terzi. Ricordarsi di affidare la propria merce a un partner affidabile e ben organizzato può essere di primaria importanza per i propri rendimenti.

 

NT Service è una società di servizi logisti che offre alle aziende servizio di magazzino a Piacenza per il deposito temporaneo della merce. Gli spazi messi a disposizione per il deposito conto terzi sono dotati di antifurto e assicurati per permettere sicurezza ai prodotti. 


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Logistica per e-commerce: quando il packaging può fare la differenza

L’E-commerce è uno dei settori più in crescita nel nostro mercato e sempre più italiani sono orientati all’acquisto online di prodotti.

I vantaggi dell’e-commerce Tra gli elementi che giustificano questa scelta possiamo elencarne alcuni: la facilità di trovare ciò che si cerca;   l’alto livello di servizi offerti, primo tra tutti la consegna sempre più veloce degli ordini;   la possibilità di tenere traccia in tempo reale della merce;   e quella di resi gratuiti.
  Logistica per e-commerce: quando dietro al servizio c’è molto di più Dietro al fantastico mondo dell’e-commerce c’è [...]

Continua a leggere

L’ossitaglio: informazioni e procedure

Vediamo quali sono le procedure da seguire in una delle operazioni siderurgiche più diffuse

Per chi non lo sapesse, l’ossitaglio è una delle principali operazioni nel campo della siderurgia per il taglio di materiali anche di grande spessore.
Tra le operazioni sostitutive alla cesoiatura è sicuramente quella meno recente.
Obiettivo di tale operazione è il taglio di lamiere o profilati metallici.
La tecnica dell’ossitaglio viene svolta tanto in maniera manuale, quanto in ambito industriale, montato su opportuni pantografi, cioè su specia [...]

Continua a leggere

Trattamento dell’aria compressa: alcune semplici regole

Il trattamento dell’aria compressa è una delle prime attività che rendono possibile un lavoro ottimale e in tutta sicurezza.

Pensare di utilizzare l’aria atmosferica così com’è nelle lavorazioni industriali sarebbe impensabile.
Occorre quindi trattarla in maniera opportuna prima di inserirla nelle linee di lavorazione.
Acqua, olio, polvere.
Questi i principali nemici delle applicazioni d’aria compressa.
Il trattamento dell’aria compressa si suddivide in due aree principali: essiccazione e filtrazione.
Eliminare la condensa e le impurità, ma anche liberare l’aria da pro [...]

Continua a leggere