Servizi

Come è cambiata la logistica del freddo (e come adeguarsi)

La logistica del freddo vede sfide e processi sempre più complessi, ai quali bisogna rispondere con pratiche e strumenti adeguati.

Dal 1980 ad oggi, la logistica del freddo ha visto aumentare i trasporti del 57%, e, secondo alcune analisi, dovrebbe aumentare ad un tasso del 15% da qui al 2023. Questo aumento è dovuto a parecchi fattori, quali la globalizzazione e i cambiamenti nelle abitudini dei consumatori, ma anche ad una diversa classificazione di fresco: oggi, per esempio, si intende come fresco un prodotto mantenuto a -3.

Questo aumento ha dato vita a regolazioni sempre più complesse ed esigenti, le quali hanno portato grandi responsabilità per le aziende e le ditte di trasporti, come maggiori controlli e standard da rispettare.

Per questo motivo, le aziende sono alla ricerca di strumenti e partner in grado di garantire i livelli qualitativi richiesti oggi dal mercato e assicurare controllo lungo tutta la catena logistica.

Quindi come si stanno adattando i professionisti?

 

Tutto ruota intorno alla documentazione

Uno dei punti cardini della nuova logistica del freddo è assicurare una documentazione relativa alle condizioni del trasporto:  un’azienda potrebbe rifiutare un carico se non dovesse avere la certezza che esso sia stato conservato correttamente.

A questo proposito, i datalogger per la registrazione continua e in tempo reale della temperatura sono diventati uno strumento indispensabile per fornire una prova tangibile.

 

Personalizzare la conservazione

Un altro aspetto della logistica del freddo odierna è la varietà dei range di temperatura. Per questo motivo, è importante che ogni prodotto termosensibile venga gestito e conservato all’interno di un sistema isotermico adatto alle sue caratteristiche, sia per quanto riguarda il range di temperatura che la durata della conservazione.

 

Prevenire gli imprevisti

Con l’estendersi delle tratte e dei tempi di spedizione, sono aumentati anche i rischi che la merce può correre. Perciò è importante fare di tutto per assicurarsi che i sistemi refrigeranti e gli ambienti coibentati siano adatti alla conservazione dei prodotti. Per fare questo, si può ricorrere all’uso di kit per la mappatura termica: questi strumenti permettono di valutare le performance termiche di un ambiente, si tratti di una cella fissa o di un mezzo di trasporto.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Matrimonio a Roma: le location più belle

Album di matrimonio: le location per le foto a Roma

Il dubbio principale di ogni coppia di sposi che si rivolge a un Fotografo di Matrimonio a Roma è quale location scegliere per realizzare gli scatti prematrimoniali e quelli da novelli sposi.
La città eterna, infatti, offre diversi spunti e scenari da favola, che possono fare da sfondo agli scatti del vostro album fotografico del matrimonio.
Vediamo in questo post alcuni esempi a cui ispirarsi, senza dimenticarsi di chiedere sempre consiglio al F [...]

Continua a leggere

Logya, l’azienda di Pomezia specializzata nella distribuzione e logistica prodotti medicali

Logistica e distribuzione prodotti medicali, presidi medico-chirurgici e persino produzione e vendita di creme di bellezza all’acido ialuronico: è questo il curriculum di Logya

Logya è una società di Pomezia da anni impiegata nel settore sanitario, e che al momento può vantare un curriculum di tutto rispetto.
Un curriculum che parla di distribuzione e logistica prodotti medicali, ma che include anche una serie di competenze appartenenti al settore del beauty.
In tal caso si parla delle nuove creme di bellezza all’acido ialuronico, sviluppate dalla nuova business unit di questa azienda.
Dopo aver fatto proprio un compart [...]

Continua a leggere

Refrigeratori acqua, cosa sono e perché andrebbero acquistati

I refrigeratori d'acqua sono depuratori dotati di un sistema refrigerante, che permettono di refrigerare 1 litro di acqua fredda in soli 30 secondi.

I refrigeratori d’acqua, con osmosi inversa integrata, non sono altro che depuratori d’acqua dotati però di un proprio sistema refrigerante, che permette di mantenere una temperatura costante e perfetta per l’utilizzo alimentare.
Questi dispositivi sono direttamente collegati alla rete idrica domestica e permettono di ottenere 1 litro d’acqua fredda (di qualità superiore…) in soli 30 secondi, grazie appunto all’uso di speciali filtri ad osmosi in [...]

Continua a leggere