Servizi

Come ottimizzare la logistica del freddo

Grazie ai dati di stabilità, è possibile migliorare la sicurezza della logistica del freddo, evitando danni economici e alla reputazione.

La logistica del freddo è uno degli ambiti più delicati che ci sia e, per molte aziende, il rischio di perdere soldi e credibilità a causa di imprevisti durante la catena di approvvigionamento è davvero alto. Tuttavia, esiste una grossa risorsa per gli addetti alla cold chain: i dati di stabilità.

 

Di cosa si tratta? I dati di stabilità non sono altro che profili realizzati dai produttori per ogni farmaco, in modo da stabilire quanto tempo esso può restare al di fuori del range di temperatura ideale prima di venire compromesso.

 

Grazie a questa informazione, quindi, permette agli addetti di impostare meglio ogni momento della catena logistica, evitando anche di scartare medicinali che hanno subito uno scostamento di temperatura non rilevante. Questo può portare ad una riduzione degli sprechi e, di conseguenza, della perdita economica.

 

Per essere davvero efficaci, però, queste informazioni devo essere raccolte in maniera corretta. L’ideale sarebbe dedicare un’analisi alle fasi di produzione, stoccaggio e alla parte finale del trasporto. Infatti, è proprio in quest’ultimo segmento che i prodotti termosensibili corrono il rischio maggiore, dal momento che la corretta conservazione può essere compromessa da fattori come il passaggio di consegna, ritardi nella spedizione e malfunzionamento dei sistemi di raffreddamento.

 

Quali sono gli strumenti più adatti e dove si trovano?

 

Per assicurarsi che il trasporto a temperatura rispetti i dati di stabilità, è necessario un controllo adeguato. Tale operazione di monitoraggio può essere svolta grazie ad appositi strumenti, quali i datalogger e i kit di mappatura termica, i quali sono distribuiti da rivenditori specializzati come Air Sea Italia, azienda di Fidenza fornitrice di soluzioni per la logistica del freddo.

 

I dispositivi offerti sono disponibili in diversi modelli e con diversi range di temperatura monitorabile, così da adeguarsi ai vari dati di stabilità. Alcuni modelli sono anche forniti di sistemi di monitoraggio in tempo reale e allarmi personalizzati: in caso i prodotti debbano uscire dal range di temperatura, si viene immediatamente avvisati, così da intervenire per tempo e assicurarsi che non vi siano danni al carico.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Storia della carta prepagata PostePay

Come è nata la più famosa ricaricabile di sempre?

La Postepay è una carta che ha una storia particolare e che, grazie alle diverse evoluzioni, è riuscita a imprimersi come valida alternativa alle classiche carte alle quali occorre necessariamente collegare il conto corrente bancario.  La nascita della carta PostePay La carta PostePay, intesa come quella classica, non nasce con la creazione delle Poste ma, al contrario, passeranno svariati decenni prima che il gruppo delle Poste Italiane decida d [...]

Continua a leggere

L'obiettivo di Nova Ecologica a Roma

Nova Ecologica nasce nell'Aprile del 1991, quando Alessandro Perconti e Roberto Brisciana fondano insieme una società, la Nova Ecologica S.R.L, con uno scopo: gestire lo smaltimento rifiuti con serietà e professionalità.
Negli anni sono stati investiti tempo e denaro per raggiungere questo obiettivo e garantire ai clienti un servizio efficace; le aspettative erano alte e sono state conseguite tutte; dopo venticinque anni infatti Nova Ecologica pu [...]

Continua a leggere

Costi di un funerale

Quanto costa un funerale? Può sembrare una domanda inconsueta: difficilmente si parla di funerali ed ancor più anomalo è considerarne i prezzi; questo però non è un argomento da prendere “sotto gamba”, anche semplicemente per cultura generale.
Il costo di un funerale dipende da vari fattori: dalla molteplicità di servizi messi a disposizione, dai materiali scelti e da altri aspetti che possono variare a seconda del bisogno.
In genere in Italia i [...]

Continua a leggere