Economia e Lavoro > Professioni

Come scegliere il detergente disinfettante per pavimenti

Scegliere il detergente disinfettante più adatto per pulire i pavimenti è molto importante, in quanto permette di assicurare il massimo grado di igiene e pulizia in tutta la casa. I pavimenti, infatti, devono essere disinfettati al meglio, con il prodotto più adeguato ai materiali specifici.
 

Caratteristiche del detergente

Si possono scegliere detersivi per il marmo, altri per il parquet, altri per la porcellana e così via. Esistono inoltre degli ottimi detersivi con qualità universali, adatti alla pulizia di tutte le superfici lavabili.
Alla base della scelta di un buon detergente disinfettante per pavimenti ci sono alcuni piccoli accorgimenti: innanzitutto, è necessario prestare attenzione alle indicazioni sulle etichette, con riguardo al grado di concentrazione del prodotto, al PH neutro e anche alle superfici consigliate. Inoltre si può optare per prodotti ecologici, che assicurano il massimo rispetto dell’ambiente. E’ anche possibile scegliere un detergente senza risciacquo oppure un liquido particolarmente disinfettante grazie alla presenza di candeggina. Un’altra caratteristica fondamentale per orientare la propria scelta del liquido per pavimenti è rappresentata dal profumo. Infatti, sicuramente è piacevole per chiunque entrare in casa e riconoscere gli ambienti profumati, grazie al detergente utilizzato per disinfettare i pavimenti.
 

Come utilizzare il liquido disinfettante per pavimenti

La pulizia dei pavimenti rappresenta una delle attività domestiche più importanti ed anche impegnative: per questo il corretto utilizzo di un buon detergente si rivela fondamentale. E’ bene seguire alcune semplici regole per assicurarsi i migliori risultati: ad esempio, qualora si utilizzi un liquido concentrato sarà bene provvedere ad un risciacquo con acqua più abbondante. Se invece si preferisce utilizzare detergenti puri senza risciacquo, sarà possibile ottenere una perfetta igiene con una sola passata ed un notevole risparmio di tempo. In ogni caso, è sempre bene utilizzare le quantità adeguate, con la giusta parsimonia sia per evitare sprechi che danni all’ambiente. In linea generale, per la pulizia domestica è possibile diluire 100-50 ml di detergente disinfettante per pavimenti in 5 litri d’acqua: inoltre, può essere utile testare ogni nuovo liquido dtergente in un angolo nascosto del pavimento, per assicurarsi che il risultato ottenuto sia quello desiderato.

 

Detergente disinfettante per sporco ostinato

Nel caso di ambienti particolarmente sporchi, la scelta del detergente disinfettante per pavimenti deve essere rivolta a prodotti appositamente realizzati. Esistono infatti in commercio diverse tipologie di liquido per pavimenti con componenti specifiche ad alta azione igienizzante e con potere sgrassante. Le versioni ideate per la pulizia di pavimenti macchiati o con sporco ostinato sono generalmente più concentrate e permettono di lavare e sanificare ciascuna superficie in modo completo e sicuro.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Vasetti cosmetici: perché sceglierli in PET

Rispetto ai modelli in vetro, i vasetti cosmetici in PET offrono maggiori vantaggi in termini di protezione, praticità e qualità.

Quando vediamo dei vasetti cosmetici in vetro, immediatamente pensiamo che si tratti di un prodotto di qualità superiore, perché riteniamo che tale materiale sia di qualità superiore.
Tuttavia, nella sfida qualitativa del packaging, spesso e volentieri il vero vincitore è un altro: il PET.
Questo materiale, spesso snobbato a causa della minore capacità di riutilizzo, presenta in realtà numerose caratteristiche che lo rendono più vantaggio del vet [...]

Continua a leggere

Rifiuti Tecnologici una Miniera d'Oro in Crescita Costante

Il riciclo oro dai rifiuti tecnologici può essere un'importante opportunità per la creazione di ricchezza e posti di lavoro

Il riciclo dei rifiuti tecnologici può essere un'importante opportunità per la creazione di ricchezza e posti di lavoro, parallelamente ai classici rifiuti che riempiano le discariche ci  sono altri materiali che tutt'altro devono essere considerati che immondizia priva di valore.
Per quanto riguarda i rifiuti tecnologici questi sono composti da oro e metalli rari e preziosi, tanto da far assomigliare questa tipologia di rifiuti a come vere e pro [...]

Continua a leggere

Chi aiuta il datore di lavoro a garantire la sicurezza?

Rspp e servizio di prevenzione e protezione

Il datore di lavoro, servendosi del servizio di prevenzione e protezione-SPP esterno che lo supporta nella valutazione dei rischi lavorativi, non ha un obbligo formativo specifico in materia di salute e sicurezza sul lavoro.
L’obbligo sorge solo nel caso in cui è consentito allo stesso di svolgere internamente i compiti del SPP.
In particolare, per gli studi professionali, il monte ore della formazione del datore di lavoro-RSPP è di 16 ore, con u [...]

Continua a leggere