Economia e Lavoro > Professioni

Come scegliere il detergente disinfettante per pavimenti

Scegliere il detergente disinfettante più adatto per pulire i pavimenti è molto importante, in quanto permette di assicurare il massimo grado di igiene e pulizia in tutta la casa. I pavimenti, infatti, devono essere disinfettati al meglio, con il prodotto più adeguato ai materiali specifici.
 

Caratteristiche del detergente

Si possono scegliere detersivi per il marmo, altri per il parquet, altri per la porcellana e così via. Esistono inoltre degli ottimi detersivi con qualità universali, adatti alla pulizia di tutte le superfici lavabili.
Alla base della scelta di un buon detergente disinfettante per pavimenti ci sono alcuni piccoli accorgimenti: innanzitutto, è necessario prestare attenzione alle indicazioni sulle etichette, con riguardo al grado di concentrazione del prodotto, al PH neutro e anche alle superfici consigliate. Inoltre si può optare per prodotti ecologici, che assicurano il massimo rispetto dell’ambiente. E’ anche possibile scegliere un detergente senza risciacquo oppure un liquido particolarmente disinfettante grazie alla presenza di candeggina. Un’altra caratteristica fondamentale per orientare la propria scelta del liquido per pavimenti è rappresentata dal profumo. Infatti, sicuramente è piacevole per chiunque entrare in casa e riconoscere gli ambienti profumati, grazie al detergente utilizzato per disinfettare i pavimenti.
 

Come utilizzare il liquido disinfettante per pavimenti

La pulizia dei pavimenti rappresenta una delle attività domestiche più importanti ed anche impegnative: per questo il corretto utilizzo di un buon detergente si rivela fondamentale. E’ bene seguire alcune semplici regole per assicurarsi i migliori risultati: ad esempio, qualora si utilizzi un liquido concentrato sarà bene provvedere ad un risciacquo con acqua più abbondante. Se invece si preferisce utilizzare detergenti puri senza risciacquo, sarà possibile ottenere una perfetta igiene con una sola passata ed un notevole risparmio di tempo. In ogni caso, è sempre bene utilizzare le quantità adeguate, con la giusta parsimonia sia per evitare sprechi che danni all’ambiente. In linea generale, per la pulizia domestica è possibile diluire 100-50 ml di detergente disinfettante per pavimenti in 5 litri d’acqua: inoltre, può essere utile testare ogni nuovo liquido dtergente in un angolo nascosto del pavimento, per assicurarsi che il risultato ottenuto sia quello desiderato.

 

Detergente disinfettante per sporco ostinato

Nel caso di ambienti particolarmente sporchi, la scelta del detergente disinfettante per pavimenti deve essere rivolta a prodotti appositamente realizzati. Esistono infatti in commercio diverse tipologie di liquido per pavimenti con componenti specifiche ad alta azione igienizzante e con potere sgrassante. Le versioni ideate per la pulizia di pavimenti macchiati o con sporco ostinato sono generalmente più concentrate e permettono di lavare e sanificare ciascuna superficie in modo completo e sicuro.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Logistica di magazzino: perché scegliere il conto terzi

Esternalizzare la gestione logistica del magazzino permette alle aziende di usufruire di spazi, strumenti e personale dei quali altrimenti non potrebbero disporre.

Per le aziende la logistica è una cosa strana: non è la loro attività principale, eppure da essa dipende buona parte della riuscita dei propri servizi.
E questa situazione mette in seria difficoltà le piccole imprese, che spesso non dispongono delle risorse per occuparsi in modo corretto del magazzino, ma, dall’altra parte, non possono permettersi di non darvi il giusto peso.
  E allora che si fa? Semplice, ci si affida ai servizi in conto terzi. [...]

Continua a leggere

Ferramenta in Italia, diffusione e prodotti

Nel nostro Paese se ne servono tante persone, dai professionisti fino ai semplici appassionati di bricolage e "fai da te", i negozi di ferramenta rappresentano un punto di riferimento per tutti coloro che devono svolgere lavori di vario genere e necessitano quindi di prodotti o utensili per effettuarli.
Si ritrovano dalle grandi città come Roma, come ad esempio con Tecnoferr nella Capitale, fino alle più piccole località della penisola.
Un tipo d [...]

Continua a leggere

Spedizioni isotermiche di farmaci: più sicurezza in 5 step

Come tutte le attività di logistica del freddo, anche le spedizioni isotermiche di farmaci devono essere organizzate alla perfezione.

Se la catena del freddo si chiama catena, un motivo c’è: ogni parte è collegata e la sicurezza dell’intero percorso dipende dalla capacità di ogni sua componente.
Questo vale anche per le spedizioni isotermiche di farmaci, trasporto davvero delicato e che rischia di avere effetti disastrosi se effettuato in modo scorretto.
  Vediamo quindi quali sono i passaggi fondamentali per realizzare un sistema di trasporto perfetto.
  Definire i passaggi lo [...]

Continua a leggere