Salute e Benessere

Come scegliere un umidificatore

Un buon umidificatore è un alleato di cui non possiamo farne a meno per vivere in un ambiente salubre e prevenire disturbi alle vie respiratorie

Nel periodo invernale, quando i termosifoni funzionano ad un ritmo forsennato per contrastare il freddo, negli appartamenti spesso accade che l’aria è troppo secca. Ci sono tantissimi rimedi a cui possiamo ricorrere per mantenere il giusto il giusto livello di umidità nell'aria.

Il primo che viene in mente è il classico contenitore di ceramica che mettiamo sul termosifone. Indubbiamente questo è il meno caro, ma purtroppo non sempre è l’ideale per umidificare i nostri ambienti, in quanto il flusso di vapore non può essere controllato, diffondendo una quantità di vapore eccessivo che spesso è fonte di un problema molto più grave dell’aria secca, cioè della muffa.

Quale umidificatore scegliere?

In commercio esistono tantissimi modelli di umidificatori, bisogna solo cercare il miglior umidificatore che fa al caso nostro. L’ampia scelta su cui ci possiamo basare per scegliere il miglior umidificare si riduce drasticamente se escludiamo soluzioni oramai superate basati su una tecnologia obsoleta. Attualmente, i migliori umidificatori che svolgono al meglio anche l’azione di diffondere non solo il vapore acqueo ma anche gli oli essenziali nell’ambiente, sono quelli a elettrodi, a resistenza e ad ultrasuoni.

Tutte e tre le tipologie di umidificatori, basandosi non su una azione manuale (spruzzare l’essenza quando serve) ma bensì sull’energia elettrica sono in grado di abbinare anche un effetto di cromoterapia. Fra i tre, il miglior umidificatore è senza dubbio quello ad ultrasuoni, poiché l’effetto di vaporizzazione è basato sull’azione di far vibrare l’acqua per mezzo degli ultrasuoni, in questo modo le fragranze contenute negli oli essenziali non vengono bruciati per effetto del calore.

Un altro vantaggio che questi umidificatori sono in grado di offrire è che sono dotati di un selettore (manuale per mezzo di una manopola o digitali) del  flusso di vapore, in questo modo possiamo tenere sotto controllo l’umidita all’interno della nostra abitazione.

Un altro aspetto da tenere in considerazione è il costo. Quelli ad ultrasuoni è vero che sono i migliori, ma hanno un costo che di solito è il doppio di quelli che sfruttano la resistenza, e quindi il calore, per umidificare l’ambiente. 


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Pleasure Beauty | Progetto Bellezza Fiumicino

Pleasure - Progetto Bellezza è il centro estetico a Fiumicino accanto all'aeroporto semplice da raggiungere.
Con servizi innovativi e unici nel proprio genere, il centro estetico non è solo bellezza, ma anche salute e benessere generale.
  Estetica Fiumicino: cosa fa Pleasure centro estetico di Fiumicino offre tantissimi servizi pensati sia per chi è appena sceso dall'aeroporto vicino Roma, sia per chi abita a Fiumicino e vuole vivere una vacanza [...]

Continua a leggere

Estetista e Relax due Alleati per Migliorare il Benessere e Battere lo Stress

Gli stessi medici oggi consigliano di prendersi delle pause e di dedicarsi alla cura di noi stessi, anche la bellezza ha il suo peso un corpo che ci soddisfa è il primo passo per il benessere

Recarsi da un estetista o in un rilassante centro benessere  non sono solo attività estetiche che qualcuno può considerare superficiali, prendersi cura di se stessi è il primo passo per ottenere il giusto benessere.
I problemi, le preoccupazioni e gli impegni a cui dobbiamo quotidianamente ottemperare sono fattori che se non equilibrati con attività piacevoli e rilassanti possono condurci ad uno stile di vita contraddistinto dallo stress e a lung [...]

Continua a leggere

Armadietti spogliatoio per persone diversamente abili

Tra i vari modelli di armadietti spogliatoio disponibili sul mercato esistono anche dei modelli specificatamente studiati per le persone diversamente abili.
Il problema principale in questi casi è che gli armadi sono pensati per essere utilizzati da una persona di altezza normale, in piedi, e presentano quindi alcune caratteristiche che li rendono poco utilizzabili ad esempio da una persona costretta su una sedia a rotelle.
Il primo problema che [...]

Continua a leggere