Edilizia e Costruzioni

Come sturare il proprio lavandino?

Sicuramente a tutti è capitato di avere dei problemi con lo scarico del proprio lavandino, infatti questo è il tipico problema domestico che tutti ci troviamo regolarmente ad dover affrontare.

Spesso le tubature si intasano in quanto all’interno del rubinetto sono caduti anelli, orecchini forcine oltre che a grandi quantità di capelli, ed in tutti questi casi l’acqua incontra delle difficoltà a passare.

Come fare a comportarsi in questi casi?

La soluzione più semplice e più sicura sarebbe quella di chiamare un idraulico, tuttavia nei casi meno seri, possiamo risolvere il problema da soli, usando un rimedio classico.

Esistono diversi tipi di rimedi per risolvere questo genere di problemi.

 

Rimedi naturali

La prima cosa da fare sarebbe provare ad utilizzare un metodo naturale ed allo stesso tempo economico ed ecologico.

Ad esempio si potrebbe provare a creare una miscela fai da te. Per creare questa miscela bisogna prendere sale e bicarbonato nella stessa quantità, e mescolarli insieme; alla fine bisogna inserire questa miscela nella  tubatura e bisogna lasciare scorrere lentamente dell’acqua bollente.

Se non avete il sale potete provare a fare una miscela mescolando mezzo litro di aceto più un bicchiere di bicarbonato, il tutto deve essere sempre seguito da acqua bollente.

Se non avete in casa il sale, potete provare anche mezzo litro di aceto + un intero bicchiere di bicarbonato, il tutto seguito sempre da acqua bollente.

Nel caso in cui la tubatura intasata sia quella della cucina, si può provare a versare all’interno della tubatura del detersivo per piatti seguito da piccole dosi di acqua bollente.

 

Sistemi meccanici

Un altro metodo classico per risolvere questo problema è quello di utilizzare una ventosa di gomma. Se si opta per questa soluzione, bisogna assicurarsi di saper utilizzare la ventosa nella maniera più opportuna, cioè bisogna chiudere accuratamente il buco ed appoggiare la ventosa sul foro di scarico. Successivamente bisogna fare pressione e ripetere la stessa operazione per diverse volte prima di ottenere un risultato.

Lo sturalavandino è un metodo molto utilizzato dagli idraulici per risolvere ingorghi poco problematici. L’utilizzazione di questo strumento è molto semplice, bisogna fare pressione sullo strumento e versarvi poco alla volta dell’acqua.  

 

Sistemi chimici

Un'altra possibile soluzione sarebbe quella di comprare al supermercato dei prodotti che sono nati specificatamente per risolvere questo tipo di problema. Questi prodotti sono di natura chimica e possono risolvere facilmente questo tipo di problemi.

Utilizzare questi prodotti può risultare molto utile nel caso in cui l’acqua scorra molto lentamente e si possono utilizzare anche per prevenire gli ingorghi.

Tuttavia è fondamentale prestare molta attenzione quando si utilizzano questi prodotti, infatti è fondamentale che non vengano in contatto con  pelle, mani e bocca e  per evitare spiacevoli incidenti, bisogna leggere le indicazioni scritte sulla confezione prima di utilizzarli.

 


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Realizzare case in Xlam

Tutti i vantaggi di questo innovativo materiale a base di legno

Quando si pensa alle case in legno, magari vengono in mente le abitazioni che si possono vedere nei film western, costruite con tronchi a vista.
Quest’idea un po’ romantica e che richiama ai bei tempi andati tuttavia è quanto di più lontano possa esistere rispetto alle soluzioni costruttive moderne realizzate col legno.
Innanzitutto, per la loro messa in opera non si utilizzano tavole o tronchi, bensì dei pannelli in laminato composti da diversi [...]

Continua a leggere

Ecobonus 2018, le novità della Legge di Stabilità

Rinnovare gli impianti di casa per migliorarne le prestazioni energetiche è anche quest'anno più semplice per via dell'Ecobonus 2018.
Grazie alla nuova Legge di Stabilità, infatti, si potrà ancora una volta usufruire di interessanti agevolazioni fiscali per sostituire i propri impianti di riscaldamento e climatizzazione.
Certo, c'è da dire che rispetto agli anni passati le percentuali delle aliquote si sono progressivamente abbassate, ma in ogni [...]

Continua a leggere

Casette in legno o casette in lamiera per il giardino?

La diffusione delle casette per il giardino, valide come porta-attrezzi, laboratorio in cui svolgere le proprie passioni legate all'outdoor, ma non solo, oppure come casette per i giochi dei propri figli, è in rapida diffusione.
Meglio in legno o in lamiera? Ritorna la primavera e l'hobby outdoor Nelle prime giornate di primavera, il giardino diviene una sorta di cantiere ricco di attività frenetiche, a volte quasi impulsive: d'altronde sono davv [...]

Continua a leggere