Economia e Lavoro

Compressore: l’importanza della manutenzione dei motori

Al fine di mantenere i compressori alle massime prestazioni, la manutenzione dei suoi componenti specifici è fondamentale. Per non parlare di una corretta manutenzione che consente di far funzionare le parti in modo sicuro e affidabile, contribuendo a ridurre i costi operativi e migliorare l'efficienza.

Ecco i due aspetti più importanti della manutenzione del motore, secondo gli esperti Atlas Copco:

  1. Lubrificazione. Tanta lubrificazione può essere dannosa quanto una lubrificazione insufficiente, che può ovviamente causare un guasto prematuro del motore. Un motore deve essere lubrificato secondo le specifiche del produttore e in base alle ore di funzionamento e alla velocità del motore annuali. Su un motore con raccordi per grasso per cuscinetti, il primo passo è pulire il raccordo per grasso e rimuovere il tappo di scarico. È necessario aggiungere un nuovo grasso di alta qualità e il motore dovrebbe funzionare per circa un'ora prima che il tappo di scarico venga sostituito. Questo processo consente di eliminare il grasso di accesso dal motore senza far cadere gli avvolgimenti e danneggiarli.
  2. Pulizia. I motori devono dissipare il calore. Pertanto, è importante mantenere tutti i passaggi dell'aria puliti e privi di ostruzioni. Per un motore chiuso (TEFC), è fondamentale che le alette di raffreddamento siano tenute libere da detriti. Uno scarso raffreddamento del motore può aumentare la temperatura del motore e la resistenza dell'avvolgimento, riducendo la durata del motore e aumentando il consumo di energia.

I motori elettrici che utilizzano cinghie trapezoidali richiedono anche una manutenzione periodica per garantire che la tensione sia corretta. Le cinghie strette possono infatti portare a un'eccessiva usura dei cuscinetti e le cinghie allentate possono scivolare sulle pulegge, con conseguente spreco di energia. Durante il normale funzionamento, le cinghie si allungano e si logorano, causandone la necessità di regolazione. Come regola generale, è necessario regolare le cinghie dopo ogni circa 400 ore di funzionamento.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Caffé, mercato in ginocchio per colpa del Brasile

I consumatori non se ne accorgono, ma il mercato del caffé sta vivendo una fase di crisi acuta

Anche se al bar continueremo a pagare il caffé allo stesso prezzo di sempre (e con aumenti di tanto in tanto), quello che accade "dietro le quinte" è un vero e proprio stravolgimento.
Troppo caffé sul mercato Per comprendere la situazione occorre fare un parallelo con un altro prodotto molto richiesto e anche'esso nero: il petrolio.
Il prezzo al barile è crollato nell'ultimo anno a causa di un profondo squilibrio tra offerta e domanda.
In partico [...]

Continua a leggere

Il servizio di Vigilanza per la sicurezza nei luoghi di grande affluenza pubblica

La sicurezza è un tema sempre più attuale e la Vigilanza adetta pratiche e straegie sempre più effecaci e di maggiore deterrenza

A differenza di altri aeroporti, o luoghi dalla grande affluenza di persone, Miami International Airport controlla tutti i dipendenti che entrano ed escono dall'area protetta dell'aeroporto.
Ci sono quattro posti di blocco per lo screening dei dipendenti, sette porte di accesso per le ispezioni dei veicoli che entrano nell'aerodromo, controlli casuali dei dipendenti e una lezione obbligatoria di sensibilizzazione alla sicurezza.
L'anno scorso, il [...]

Continua a leggere

Imprese italiane e internazionali a confronto al Connext di Milano

La kermesse di due giorni organizzata da Confindustria coinvolgerà oltre 6mila tra imprenditori e manager

Il mondo italiano dell'imprenditoria si confronta al Mi.Co di Milano, nella due giorni di lavoro organizzata da Confindustria che vuole stimolare la crescita tramite lo scambio e le alleanze, incentivando così le opportunità di business.
Un evento con le imprese e per le imprese La kermesse si chiama Connext, ed è un modo per sviluppare reti tra imprese, e condividere gli esempi positivi dell'esperienza imprenditoriale italiana, nella consapevole [...]

Continua a leggere