Edilizia e Costruzioni

Consigli utili per scegliere il gazebo in legno

E' meraviglioso godersi la brezza estiva all'ombra di un bel gazebo in legno, ma come scegliere quello più adatto? Ecco alcuni consigli utili per scegliere il gazebo.

Perchè in legno

A differenza di quelli in metallo è sempre attuale, crea un'atmosfera rustica, accogliente e dona un po' di ombra in quei giardini che non hanno piante di grosse dimensioni. Può durare decenni ed essere abbellito facendovi arrampicare un roseto dai colori vivaci o altre piante. L'insieme godrà di un fascino senza tempo, poichè la naturalezza del legno si adatta ad ogni contensto in cui viene installato. 

Dimensioni del gazebo

Esistono in commercio strutture di ogni forma e dimensione, dal classico pergolato rettangolare alle più complesse costruzioni ottagonali. In base all'impiego cui si vuole destinare e allo spazio disponibile è necessario scegliere accuratamente le dimensioni. Per un uso quotidiano di poche persone un gazebo da tre metri per due sarà sufficiente, ma se l'idea è quella di invitare spesso amici e parenti per deliziosi banchetti all'aperto è preferibile optare per qualcosa di più grande. Dunque è bene prendere le misure e valutare le dimensioni tenendo conto anche dello scopo cui andrà destinato.

Tipo di legno

La scelta del legno è fondamentale. Molti gazebi sono fatti in abete, altri in pino. Questi materiali, seppur trattati a dovere, con le intemperie finiranno per deteriorarsi e marcire in alcuni anni. Se l'idea è quella di creare un'angolo di giardino che resterà intatto a lungo, un consiglio che può rivelarsi utile è quello di scegliere il larice.
Pur costando di più, la struttura resisterà molto più a lungo agli agenti atmosferici.
Il larice, viste le sue virtù, è il materiale di cui sono fatte le traversine delle ferrovie e molte case di montagna, costruzioni fatte per durare.

Tetto o telone


In un giardino fiorito un gazebo con tettoia in coppi rossi, invecchiati dal tempo, è romantico, dona un'aura di magia all'intero ambiente. Di contro, questa soluzione risulta essere piuttosto costosa ed appesantisce l'intera struttura, rendendo necessario fissare bene i piantoni su piastre di cemento.
Anche un telone in pvc o altri materiali sintetici può comunque essere bello da vedere e funzionale. Il costo è molto più basso rispetto al tetto in tegole, cosa importante da considerare. Inoltre il peso complessivo del tendone sarà minore e l'ancoraggio a terra meno impegnativo.
La durevolezza nel tempo è determinata dalla grammatura del materiale al metro quadro: più è pesante, maggiore sarà la sua resistenza alle intemperie. Nel caso dei teloni è dunque buona norma sceglierne uno di buona qualità per evitare che piova all'interno.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Lavorazione lamiera: la storia del taglio al plasma

Storia ed evoluzione di una delle tecnologie di taglio più diffuse

Non molto tempo fa, il taglio al plasma era di dominio esclusivo degli esperti nella lavorazione dei metalli, che sapevano come modificare le impostazioni del gas e regolare l'altezza della torcia per ottenere il taglio migliore.
Il taglio al plasma fu inventato a metà degli anni '50: il titolare del brevetto apprese che inviando un getto ad alta velocità di gas surriscaldato attraverso un'apertura ristretta, un gas ionizzato o un plasma, questo [...]

Continua a leggere

Grandi Cantieri Roma

Compagnia investimenti appalti

Il mondo immobiliare sta conoscendo negli ultimi anni dei periodi abbastanza altalenanti, dovuti alla crisi e alle difficoltà conseguenti anche della gente a investire il proprio denaro sulla casa.
Però in qualche modo ci sono delle realtà aziendali che riescono a offrire dei “prodotti” immobiliari appetitosi, interessanti e innovativi.
Infatti merita di essere presa in considerazione la Compagnia Internazionale Appalti che vanta 40 anni di esper [...]

Continua a leggere

Perché sono importanti i pavimenti antitrauma

I pavimenti e rivestimenti antitrauma sono per definizione dedicati a salvaguardare gli utenti ambienti particolari in cui il rischio di lesioni a seguito impatti al suolo, deve essere minimizzato.
Si tratta principalmente delle aree destinate ai giochi dei bambini, ma anche di palestre, asili, scuole e cliniche per persone anziane o affette da morbo di Alzheimer.
Poiché per le aree gioco dei bambini questo tipo di pavimentazione è obbligatoria, [...]

Continua a leggere