Arte e Cultura > Libri

Cosa c’entrano i Tarocchi con la Cabala?

Se non hai mai sentito parlare di Tarocchi abbinati alla Cabala Ebraica, ti consiglio la lettura di questo articolo, perché ci sono delle informazioni davvero sbalorditive.

Se ve ne intendete di Tarocchi scommetto che non li avresti mai abbinati alla Cabala! Allo stesso modo immagino che, se ve ne intendete della Cabala ebraica, non l’avreste mai abbinata ai Tarocchi! E difatti, sparata così sembra persino una fesseria, ma fesseria non è e ad abbinare questi due temi esoterici è stato niente po' po' di meno che il grande Maestro Samael Aun Weor!

Se non mi credete, allora v’invito a leggere il suo libro del ’78: Tarocchi e Cabala. Ma vi avverto che è un libro alquanto impegnativo, che va letto molto lentamente e a volte bisogna pure rileggerlo, perché i concetti espressi sono davvero molti e anche molto complicati. Sono informazioni del tutto nuove, mai dette da nessuna altra persona e come Samael Aun Weor ne sia entrato in possesso non ci è dato sapere!

Ecco cosa appare nel prologo di questo affascinante libro a proposito della Cabala e dei Tarocchi: “La Cabala si perde nella notte dei tempi, laddove venne concepito l’Universo, nel grembo di Maha Kundalini, la Grande Madre. La Cabala è la scienza dei numeri. L’autore dei Tarocchi è l’angelo Metraton, capo della sapienza del serpente, lo stesso profeta Enoch di cui ci parla la Bibbia. L’angelo Metraton o Enoch ci lasciò i Tarocchi, in cui è racchiusa tutta la sapienza divina. I Tarocchi vennero scritti sulla pietra. Ci lasciò inoltre le 22 lettere dell’alfabeto ebraico. Questo grande Maestro vive nei mondi superiori, in Atziluth, un mondo d’inconcepibile felicità —secondo la Cabala, nella regione di Kether—, un sephiroth molto elevato.”

Certamente è un tema molto affascinante, come affascinanti sono i tarocchi dell’amore. Mai provato a farteli leggere? Prova qui: www.tarocchideisentimenti.it


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Recensione di 7 giorni di Pablo Cerini

Sei pronto a farti del male?

O el bene, a seconda che il vostro punto di vista ricada poi sull'esagerato cinismo del testo o si limiti a considerare il valore positivo di questa epserienza di lettura.
Ma andiamo con ordine.
Il libro è un romanzo ispirato allo stile del curdo realismo psicologico di Irvine Welsh e narra la storia di un'amicizia arrivata ad un bivio.
Due ragazzi, ormai uomini ma che rifiutano di accettare le responsabilità dell'età adulta, vengono prosti di fr [...]

Continua a leggere