Economia e Lavoro > Finanza

Costi del cibo in Ue e in Italia

In Italia si sa che da anni c'è molta inflazione, ma non tutti sanno che forse il cibo, le bevande non alcoliche e il tabacco sono tra i più alti rispetto alla media europea e in ogni caso sono  superiori ai prezzi medi di Germania e di Belgio mentre sembrano essere uguali a  quelli francesi: questo è il rapporto che emerge dalle statistiche  Eurostat   secondo le quali appunto si fa una lista dei paesi dove vigono i prezzi più alti per cibo e bevande. La palma d'oro spetta alla  Danimarca (dove si paga adirittura il 145% rispetto al 100 della media Ue  ) mentre quelli più bassi si registrano invece in Polonia (con un 63%).

L'Italia dal canto suo è comunque sopra la media per gli alimenti principali con un 11%. Ma lo scarto è del 21% ovvero  di un quinto, per quel che riguarda alimenti come  latte, il formaggio e le uova .

Fuori dall'area dei paesi Ue il Paese più caro per gli alimenti è invece la Svizzera con 178 punti contro i 100 medi dell'Ue .
 
I prezzi per pane e cereali sono del 18 % più alti di quelli della media Ue (invece il Regno Unito è a 96 % contro il  118 italiano) ma il divario con l'Ue  si riduce per il prezzo del pesce. Grazie alle sue numreose  coste il pesce in Italia ha costo lievemente minore rispetto al resto  ma comunque più alto che nel   Regno Unito (105).

La carne  costa invece il 12% in più della media  come nel Regno Unito ma anche meno che in Francia e Germania  e sopratutto in Svizzera (252).

L'Albania invec è il paese dove la carne costa meno (52). In Italia  frutta e  verdura hanno   un prezzo medio che è superiore alla media Ue (105).

Al top  per frutta e verdura come costi c'è la Svezia e la Svizzera supera tutti con prezzi superiore a quelli Ue di un 67%.

 per il tabacco i costi maggiori sono  nel Regno Unito  e più bassi sono in Bulgaria .


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Il paradiso fiscale Olanda

"Tax Battles", ora anche in Europa LA così detta tax battles, ovvero la battaglia delle tasse è ormai giunta anche da noi, in Europa.
E tra gli stati che maggiormente si sono voluti esporre ed immergere in questa lotta alla tassazione ecco spuntare in testa a tutti proprio l'Olanda.
Uno dei paesi nordici che assieme al Belgio predica duramente ed aspramente contro il regime a lor dire "lassista" dei paesi mediterranei per quanto riguarda i conti [...]

Continua a leggere

Come aprire una società offshore

Aprire una società offshore, a differenza di una società di persone onshore, offre importanti vantaggi, riducendo il carico fiscale e proteggendo i risparmi mediante le interessanti agevolazioni legislative di cui godono i cosiddetti paradisi fiscali.
  Cos'è una società offshore Una società offshore è un'organizzazione con sede legale all'estero.
In genere, per l'apertura si prediligono quasi sempre i paradisi fiscali in cui le restrizioni e le [...]

Continua a leggere

Le tasse a Hong Kong

Hong Kong è considerata da molti economisti e commercialisti un vero e proprio paradiso fiscale.
Molti sono infatti quelli che decidono di trasferirsi nell'ex-colonia inglese per approfittare degli innumerevoli vantaggi che l'economia del paese fornisce.
  Un pò di storia In passato, precisamente nel 1997, il governo inglese abbandonò Hong Kong garantendogli completa autonomia legislativa e fiscale dalla Cina.
Con un accordo che dura 50 anni, il [...]

Continua a leggere