Servizi

Costi di un funerale

Quanto costa un funerale?

Può sembrare una domanda inconsueta: difficilmente si parla di funerali ed ancor più anomalo è considerarne i prezzi; questo però non è un argomento da prendere “sotto gamba”, anche semplicemente per cultura generale.

Il costo di un funerale dipende da vari fattori: dalla molteplicità di servizi messi a disposizione, dai materiali scelti e da altri aspetti che possono variare a seconda del bisogno.

In genere in Italia i prezzi si aggirano dai 1500 ai 3000 euro.

I servizi offerti dalle agenzie funebri

Occorre fare attenzione però a non ricercare a tutti i costi il prezzo stracciato; ultimamente sta spopolando il cosiddetto funerale “low cost”, che garantisce un effettivo risparmio su diversi servizi; chiaramente, più il risparmio è elevato e più i servizi saranno “scadenti”, e, visto che si tratta di un argomento abbastanza delicato, dove è necessaria anche una certa professionalità, è meglio affidarsi a chi ne sa del settore.

Una cosa che va a condizionare profondamente il costo di un funerale sono le spese accessorie: dimensioni e tipologia della cassa, materiali utilizzati, lapide, trasporto; per evitare sorprese infatti può risultare più sicuro chiedere da subito un preventivo.

Oggi molti italiani si affidano ad un prestito rateizzato per fronteggiare le spese funebri.

In ogni caso, per maggiori informazioni, clicca qui...

Richiedere un prestito per affrontare le spese funerarie non è così complicato: le banche in genere mettono a disposizione dei prestiti adeguati proprio a questo ambito, e se così non fosse, non serve far altro che chiedere un prestito personale; non sempre però c'è il tempo effettivo per andare a richiedere un prestito, dunque, ultimamente le agenzie funebri hanno sviluppato un metodo che può permettere di godere di una rateizzazione del costo da affrontare.

Step necessari per organizzare un funerale

In ogni caso perdere un proprio caro è senza dubbio un trauma: organizzare quindi un funerale in un contesto in cui le emozioni sono grandemente provate, non è facile; occorre però considerare anche degli step burocratici necessari da effettuare: ad esempio, se la morte avviene in ospedale o in una casa di cura, organizzare un funerale sarà più facile, dal momento che sarà la struttura stessa a prendersi l'impegno di occuparsi del caso.

Se il decesso avviene in casa gli oneri sono maggiori: occorrerà prendere contatto con il medico curante ed occuparsi di tanti altri scomodi fattori.

Anche in questo ambito, meglio ricevere assistenza da una buona agenzia di onoranze funebri e scegliere il tipo di rito religioso più adeguato


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Servizi Turistici Dany & Mikael

Noleggio-Lampedusa.it è il sito che consente a quanti si apprestano a vivere una vacanza a Lampedusa, la possibilità di noleggiare il mezzo di trasporto preferito per muoversi da una zona all'altra dell'isola in maniera indipendente.
A dispetto di quel che si possa pensare infatti, le distanze tra una spiaggia e l'altra sono piuttosto lunghe per essere percorse a piedi, il che è poco confortevole considerando il caldo estivo e l'eventuale presenz [...]

Continua a leggere

Habitué

Il ristorante più esclusivo della capitale

Accanto ai menù classici a base di taglieri, fritti, pizze, focacce e hamburgher, l'Habituè ha deciso di venire incontro alle numerose richieste dei clienti desiderosi di coniugare il cibo gustoso, al benessere e alla forma fisica.
Presso il nostro locale troverete un'ampia selezione di piatti semplici ma sfiziosissimi al fine di tentare anche i clienti più scettici o esigenti.
Non è un problema per noi conciliare le diverse esigenze alimentari, [...]

Continua a leggere

Il packaging cosmetico al PLMA di Amsterdam

Inizia oggi ad Amsterdam la fiera internazionale “Il mondo del marchio del distributore”, evento che riunisce produttori e rivenditori al dettaglio alla ricerca di nuovi prodotti e di partnership.

L'edizione 2019 della fiera internazionale della PLMA si terrà al centro d'esposizione RAI di Amsterdam, nei Paesi Bassi, e vedrà la presenza di 2.700 aziende espositrici tra le quali circa 60 padiglioni nazionali e regionali.
Tra i prodotti alimentari esposti ci saranno gli alimenti freschi, surgelati e refrigerati, le bevande e i prodotti secchi da forno.
I prodotti non alimentari comprenderanno, invece, i cosmetici, i prodotti per la salute e [...]

Continua a leggere