Economia e Lavoro > Finanza

Costituzione di una società in Romania

Tempi e costi notevolmente inferiori rispetto l'Italia

La costituzione società in Romania è una pratica decisamente più rapida e semplice rispetto ciò che siamo abituati a pensare in Italia: la burocrazia in Romania è infatti più snella ed evita all’imprenditore lungaggini legate alla produzione di inutili documenti, così come il dover far fronte a tasse eccessive. È sufficiente infatti recarsi presso uno studio commercialista e fornire un documento d’identità in corso di validità, un indirizzo di posta elettronica, il codice Caen e qualche proposta per la denominazione della società. Il commercialista, raccolte tutte le informazioni, si occuperà di elaborare l’atto costitutivo della società, riservare la denominazione d’impresa e produrre la documentazione da firmare. Già il giorno seguente l’ottenimento degli atti è possibile recarsi presso lo studio di un notaio per sottoscrivere lo statuto della società. Ultimate le procedure presso lo studio notarile sarà necessario recarsi in banca e qui depositare il capitale sociale, ovvero sole 60€ (si, hai capito bene, soltanto 60€).

È preferibile farsi accompagnare da un interprete professionista che possa tradurre per noi in italiano in tempo reale tutto ciò che riguarda le pratiche da espletare, con particolare riferimento a quelle dell’ufficio notarile e della banca. Ad ogni modo, tra l’uno e l’altro bisogna considerare che si perderanno non più di due ore, veramente un arco di tempo impensabile se paragonato a quel che succede in Italia quando si prova a costituire una nuova società. Fatto ciò, non rimane altro da fare che depositare la documentazione e attendere una decina di giorni prima che la società sia pronta ad iniziare le sue attività. Esistono addirittura dei servizi pensati appositamente per coloro che hanno necessità di abbreviare ulteriormente i tempi, e garantiscono l’espletamento di tutte le pratiche in soli 3 giorni. Il titolare dovrà solamente recarsi in banca per ritirare le carte di credito ed i codici relativi all’internet banking.
 


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Debito (ancora) per finanziare la ripresa: per l'Italia la ricetta è già scritta

Non bastasse l'enorme debito che già grava sul bilancio del Paese, l'emergenza pandemia ci costringerà a farne altro

Già prima che scoppiasse l'emergenza coronavirus in tutta la sua gravità, l'economia italiana aveva i suoi grossi problemi.
Con la pandemia le cose sono peggiorate, e ci aspetta una durissima recessione.
Il modo con cui il Paese prova ad affrontarl, è l'unico disponibile: fare debito.
L'Italia e il ricorso al debito Sia chiaro, non sarà una prerogativa dell'Italia.
Tutti i paesi dovranno indebitarsi per finanziare la ripresa.
Quello che però preo [...]

Continua a leggere

Economia, cicli e la lezione che dovremo imparare dalla crisi da pandemia

La diffusione del coronavirus ha fatto da innesco, ma la situazione grave dei mercati covava già da tempo

La vita economica di un Paese si muove secondo cicli, che durante la fase di espansione sono virtuosi, ma prima o poi imboccano la via dell'avvitamento su se stessi.
Come una macchina che corre avanti ma poi dopo rallenta e mette la marcia indietro.
Il coronavirus ha reso questo processo di ritirata molto più rapido, più accelerato.
Dopo una corsa spedita negli ultimi anni, ha fatto tirare il freno a mano bruciando le gomme e sballottando i passe [...]

Continua a leggere

Consulenti finanziari costretti a cambiare ruolo per i clienti: più psicologi che esperti

Il panico da coronavirus ha imposto un necessario cambiamento nell'approccio con il risparmiatore

La crisi innescata dal coronavirus ha portato i consulenti finanziari ad una diversa interpretazione del proprio ruolo.
Mai prima d'ora avevano dovuto svolgere le funzioni di veri e propri psicologi rispetto ai propri clienti.
Questo vale sia per gli indipendenti che per quelli al servizo di banche e grandi istituzioni finanziarie.
Una veste nuova per i consulenti finanziari Bisogna considerare la base di partenza di questa nuova necessità.
I ris [...]

Continua a leggere