Salute e Benessere

Curcuma: dalla spezia all'integratore

La curcuma è oramai una spezia famosa in tutto il mondo: dal profumo pungente, il sapore leggermente piccante e il colore giallo intenso che la caratterizza, questa polvere utilizzata per condire piatti asiatici e non solo è divenuta celebre con il tempo anche per le sue virtù salutari.

Questa pianta che cresce spontaneamente in Asia, India e Malesia, concentra tutte le sue sostanze benefiche all’interno del suo rizoma tuberizzato, un fusto sotterraneo che erroneamente viene di solito scambiato per una radice. Quest’ultimo veniva utilizzato sin dall’antichità nella medicina cinese ed ayurvedica proprio per le sostanze in esso contenute: cotto al vapore o lasciato essiccare e poi polverizzato, veniva aggiunto ad infusi o decotti, tradizione mantenuta fino ai giorni nostri attraverso il consumo di tisane detossificanti calde e fredde.

Qualche curiosità sulla curcuma…

La curcuma è assai famosa per essere l’ingrediente principale del curry: responsabile del sapore piccante e del colore giallo di quest’ultimo, ne rappresenta la maggiore percentuale, accanto ad altre spezie come coriandolo, fieno greco, noce moscata, pepe nero, peperoncino e zenzero. Questa miscela di spezie viene utilizzata per condire i piatti nella tradizionale cucina indiana. Ed è sempre in India che, soprattutto in passato, la curcuma ricopriva anche il ruolo di colorante per i tessuti, grazie alle proprietà chimico fisiche della curcumina contenuta all’interno della sua radice. Oggi la curcumina, sostanza con elevata conservabilità nel tempo, viene utilizzata come colorante alimentare (colorante E 100).

Proprietà benefiche della curcuma

Nel rizoma della curcuma sono contenute buone quantità di acqua, grassi, proteine, fibre alimentari, e zuccheri, oltre a minerali (calcio, sodio, potassio, fosforo, magnesio, ferro, zinco ecc), vitamine (come la B1, B2, B3, B6, vitamina C, vitamina E, K e J) e sostanze naturali che, una volta estratte, grazie alle loro proprietà chimiche sono in grado di agire positivamente sul benessere del nostro corpo.

La curcuma possiede infatti proprietà benefiche in termini di:

  • Attività favorente la funzionalità digestiva, quella epatica e quella del sistema digerente nella sua totalità.
  • Attività di antiossidante contro i danni provocati dai radicali liberi, in particolare sugli organi dell’apparato digerente (stomaco, fegato e intestino);
  • Attività antiinfiammatoria e favorente la funzionalità articolare; questa è la proprietà più importante di questa pianta. 
  • Attività contrastante i disturbi del ciclo mestruale.

Come sfruttare le proprietà benefiche della curcuma

Sebbene la curcuma possa essere consumata come spezia all’interno di gustosi piatti o attraverso l’ebollizione della sua radice in tisane e decotti, i principi benefici di questa pianta vengono quasi interamente perduti attraverso la degradazione ad opera del calore di cottura, e durante la digestione nel tratto intestinale. In particolar modo la curcumina, sostanza attiva della curcuma, risulta essere scarsamente assorbibile da parte delle pareti intestinali e poco solubile all’interno del sangue stesso. Questo ne diminuisce la biodisponibilità nel corpo e la capacità di agire positivamente sulle articolazioni. Per risolvere tali problematiche, è possibile ricorrere agli integratori alimentari a base di curcuma.

Un buon integratore alla curcuma possiede infatti:

  1. un buon quantitativo del principio attivo benefico
  2. sostanze accessorie lipidiche (come i fosfolipidi di girasole nel caso della formula brevettata della curcuma fitosoma) che sono in grado di rendere tale sostanza più assorbibile dal nostro organismo.

 


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Ciclo abbondante e lungo in premenopausa? Scopriamo qualcosa di più

Siamo in premenopausa e non ne siamo sicure? Il nostro ciclo è irregolare ma non siamo ancora in un’età a rischio? In questa situazione la cosa migliore che possiamo fare è rivolgerci al nostro medico o ginecologo di fiducia, che certamente saprà informarci a dovere su cosa stia realmente capitando al nostro corpo e quali esami è importante eseguire per approfondire la causa di tali sintomi.
Tuttavia alcune piccole informazioni possono aiutarci a [...]

Continua a leggere

Menopausa e invecchiamento della pelle: cause e rimedi

In menopausa il nostro corpo tende ad andare incontro a diversi cambiamenti: aumentiamo di peso e tendiamo ad accumulare tessuto adiposo nelle zone della pancia, dei fianchi, dei glutei e delle cosce; la nostra muscolatura si rilassa e seno e braccia tendono ad acquistare quell’aspetto un po' “flaccido” che tanto odiamo; siamo soggette a ritenzione idrica, causa del cosiddetto “effetto a buccia d’arancia” che compare prevalentemente dove vi è un [...]

Continua a leggere

Consigli per prendersi cura degli anziani

Le caratteristiche delle diverse strutture dedite all'assistenza degli anziani

Prendersi cura di una persona anziana non è mai facile soprattutto perché a volte comprendere il loro atteggiamento può diventare complicato.
L’essenziale è avere molta pazienza: anche nei casi più critici è essenziale rispettarli e prenderci cura di loro.
Quando si ha bisogno di ottenere assistenza per una persona anziana le possibili opzioni da prendere in considerazione sono numerose.
Quella meno costosa è sicuramente l’assistenza domiciliare: [...]

Continua a leggere