Economia e Lavoro > Professioni

Devi assumere? Ecco come Gestire il reclutamento

Quando c'è bisogno di personale qualificato diventa essenziale gestire il reclutamento del personale in azienda, come fare?

Ci sono tre metodi per gestire il reclutamento del personale in azienda. Il primo è tradizionale e prevede che si prenda visione manualmente dei curriculum ricevuti in azienda, tramite e-mail o tramite posta tradizionale, e si selezionino i profili rispondenti alle caratteristiche di cui si ha bisogno. Questo lavoro diventa molto complicato se in azienda sono arrivati numerosi curriculum. In tal caso si deve procedere per gradi, prima eliminando quelli di professionalità non necessarie in azienda, poi tra quelli rimanenti cercando di selezionare quelli con caratteristiche migliori, si procede quindi ai colloqui e alla successiva eventuale assunzione, magari con prova.

La seconda possibilità semplifica molto questo lavoro e viene utilizzata soprattutto da grandi aziende che ricevono migliaia di curriculum e non hanno materialmente la possibilità di controllare tutto ciò che ricevono. In questo caso si usano i software per il reclutamento del personale in azienda. Sono semplici applicativi per il PC che in base alle query introdotte selezionano i curriculum presenti nel database rispondenti a tali caratteristiche, ovviamente il cartaceo non viene inserito, difficilmente, infatti, un'azienda si prende il disturbo di inserire nel data base i curriculum inviati.  La ricerca con il software è davvero molto selettiva, perché oltre a inserire la figura professionale che si sta cercando, ad esempio laureato in economia e commercio, si possono inserire anche altre richieste, ad esempio una determinata residenza, la conoscenza di una lingua specifica, una fascia di età preferenziale, titoli di studio ulteriori rispetto alla laurea. Questo permette di avere subito a disposizione i curriculum delle persone che hanno tutte queste caratteristiche ed eliminare tutti gli altri. Non si deve pensare ad un processo per gestire il reclutamento del personale in azienda superficiale, anzi, al contrario è un sistema molto selettivo, che evita gli errori di distrazione, permette di selezionare in modo graduale e non elimina l'impatto reale con la persona. Infatti, dopo questa prima fase si procede ovviamente al colloquio e alla verifica dei contenuti della scheda.

La terza modalità è più social perché, soprattutto per le aziende di livello internazionale, o per chi non si accontenta dei curriculum arrivati in sede, permette di spulciare anche in rete, attraverso i social specifici per far incontrare domanda ed offerta di lavoro. Anche in questo caso un software può semplificare perché sarebbe oggettivamente impossibile controllare manualmente tutti i profili presenti in rete.  Proprio questa tecnica per gestire il reclutamento del personale assicura di poter avere esattamente cosa si stava cercando perché è un sistema definibile globale, in teoria è possibile trovare un madrelingua arabo, per esempio, che abbia anche un'ottima conoscenza dell'italiano, disposto a viaggiare/trasferirsi, con esperienza e tanto altro. Anche in questo caso il colloquio successivo sarà dirimente.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Una gestione intelligente di tutte le fasi della logistica alimentare

Quando pensiamo alla terziarizzazione della logistica, pensiamo subito all’affidamento a terzi delle attività pratiche. Perché non affidare a terzi anche il management?

Il settore della logistica gioca un ruolo sempre più essenziale per rendere le aziende realmente competitive nei moderni mercati globali.
In particolare, nel comparto alimentare, dove il made in Italy è uno dei protagonisti assoluti, i fornitori di servizi logistici possono creare valore attraverso la qualità nella movimentazione delle merci, la contrazione dei tempi di consegna e il rispetto delle normative di sicurezza nei processi distributivi [...]

Continua a leggere

Logistica di magazzino: perché scegliere il conto terzi

Esternalizzare la gestione logistica del magazzino permette alle aziende di usufruire di spazi, strumenti e personale dei quali altrimenti non potrebbero disporre.

Per le aziende la logistica è una cosa strana: non è la loro attività principale, eppure da essa dipende buona parte della riuscita dei propri servizi.
E questa situazione mette in seria difficoltà le piccole imprese, che spesso non dispongono delle risorse per occuparsi in modo corretto del magazzino, ma, dall’altra parte, non possono permettersi di non darvi il giusto peso.
  E allora che si fa? Semplice, ci si affida ai servizi in conto terzi. [...]

Continua a leggere

Ferramenta in Italia, diffusione e prodotti

Nel nostro Paese se ne servono tante persone, dai professionisti fino ai semplici appassionati di bricolage e "fai da te", i negozi di ferramenta rappresentano un punto di riferimento per tutti coloro che devono svolgere lavori di vario genere e necessitano quindi di prodotti o utensili per effettuarli.
Si ritrovano dalle grandi città come Roma, come ad esempio con Tecnoferr nella Capitale, fino alle più piccole località della penisola.
Un tipo d [...]

Continua a leggere