Economia e Lavoro > Professioni

Devi assumere? Ecco come Gestire il reclutamento

Quando c'è bisogno di personale qualificato diventa essenziale gestire il reclutamento del personale in azienda, come fare?

Ci sono tre metodi per gestire il reclutamento del personale in azienda. Il primo è tradizionale e prevede che si prenda visione manualmente dei curriculum ricevuti in azienda, tramite e-mail o tramite posta tradizionale, e si selezionino i profili rispondenti alle caratteristiche di cui si ha bisogno. Questo lavoro diventa molto complicato se in azienda sono arrivati numerosi curriculum. In tal caso si deve procedere per gradi, prima eliminando quelli di professionalità non necessarie in azienda, poi tra quelli rimanenti cercando di selezionare quelli con caratteristiche migliori, si procede quindi ai colloqui e alla successiva eventuale assunzione, magari con prova.

La seconda possibilità semplifica molto questo lavoro e viene utilizzata soprattutto da grandi aziende che ricevono migliaia di curriculum e non hanno materialmente la possibilità di controllare tutto ciò che ricevono. In questo caso si usano i software per il reclutamento del personale in azienda. Sono semplici applicativi per il PC che in base alle query introdotte selezionano i curriculum presenti nel database rispondenti a tali caratteristiche, ovviamente il cartaceo non viene inserito, difficilmente, infatti, un'azienda si prende il disturbo di inserire nel data base i curriculum inviati.  La ricerca con il software è davvero molto selettiva, perché oltre a inserire la figura professionale che si sta cercando, ad esempio laureato in economia e commercio, si possono inserire anche altre richieste, ad esempio una determinata residenza, la conoscenza di una lingua specifica, una fascia di età preferenziale, titoli di studio ulteriori rispetto alla laurea. Questo permette di avere subito a disposizione i curriculum delle persone che hanno tutte queste caratteristiche ed eliminare tutti gli altri. Non si deve pensare ad un processo per gestire il reclutamento del personale in azienda superficiale, anzi, al contrario è un sistema molto selettivo, che evita gli errori di distrazione, permette di selezionare in modo graduale e non elimina l'impatto reale con la persona. Infatti, dopo questa prima fase si procede ovviamente al colloquio e alla verifica dei contenuti della scheda.

La terza modalità è più social perché, soprattutto per le aziende di livello internazionale, o per chi non si accontenta dei curriculum arrivati in sede, permette di spulciare anche in rete, attraverso i social specifici per far incontrare domanda ed offerta di lavoro. Anche in questo caso un software può semplificare perché sarebbe oggettivamente impossibile controllare manualmente tutti i profili presenti in rete.  Proprio questa tecnica per gestire il reclutamento del personale assicura di poter avere esattamente cosa si stava cercando perché è un sistema definibile globale, in teoria è possibile trovare un madrelingua arabo, per esempio, che abbia anche un'ottima conoscenza dell'italiano, disposto a viaggiare/trasferirsi, con esperienza e tanto altro. Anche in questo caso il colloquio successivo sarà dirimente.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Rifiuti Tecnologici una Miniera d'Oro in Crescita Costante

Il riciclo oro dai rifiuti tecnologici può essere un'importante opportunità per la creazione di ricchezza e posti di lavoro

Il riciclo dei rifiuti tecnologici può essere un'importante opportunità per la creazione di ricchezza e posti di lavoro, parallelamente ai classici rifiuti che riempiano le discariche ci  sono altri materiali che tutt'altro devono essere considerati che immondizia priva di valore.
Per quanto riguarda i rifiuti tecnologici questi sono composti da oro e metalli rari e preziosi, tanto da far assomigliare questa tipologia di rifiuti a come vere e pro [...]

Continua a leggere

Chi aiuta il datore di lavoro a garantire la sicurezza?

Rspp e servizio di prevenzione e protezione

Il datore di lavoro, servendosi del servizio di prevenzione e protezione-SPP esterno che lo supporta nella valutazione dei rischi lavorativi, non ha un obbligo formativo specifico in materia di salute e sicurezza sul lavoro.
L’obbligo sorge solo nel caso in cui è consentito allo stesso di svolgere internamente i compiti del SPP.
In particolare, per gli studi professionali, il monte ore della formazione del datore di lavoro-RSPP è di 16 ore, con u [...]

Continua a leggere

Food Logistics Manager nella ristorazione: i professionisti del settore

Ottimizzare l’approvvigionamento di ristoranti e punti vendita di generi alimentari è un lavoro che richiede spiccate competenze, come quelle del Food Logistics Manager.

Ogni giorno centinaia di tonnellate di materie prime alimentari vengono spostate da una parte all’altra del pianeta per raggiungere luoghi di trasformazione, punti vendita e ristoranti.
L’approvvigionamento dei prodotti alimentari richiede un elevato numero di competenze: merceologiche, economiche, geografiche, produttive e commerciali.
Garantire al ristorante o al punto vendita una disponibilità di prodotto adeguata e condizioni economiche soste [...]

Continua a leggere