Casa

Dove direzionare l'antenna per il digitale terrestre

Sul mercato della comunicazione è stato introdotto il digitale terrestre, perchè rispetto alla tv analogica comporta diversi vantaggi. Un vantaggio da poter menzionare è che comporta una qualità di audio e video più alta, permettendo anche di utilizzare contenuti interattivi.

La differenza con la visione analogica sta nel fatto che, con il segnale analogico noi eravamo in grado di vedere la programmazione televisiva anche quando la ricezione non era ottimale, avendo alla base delle interferenze di base o la qualità dell'immagine o del suono non era ottimale. Tutto questo ovviamente con il digitale terreste non avviene.

Per vedere la programmazione con il digitale terrestre, alla base c'è bisogno di una ricezione ottimale (quest'ultima affermazione ovviamente comporta che l'antenna del digitale terrestre sia posizionata in modo corretto).

Vediamo come ottenerla orientando in modo corretto l'antenna. Per questo ci hanno assistito alcuni tecnici specializzati, presenti online con il sito web di Antennista Genova.

Individuare la posizione dei ripetitori

Per sapere come orientare l'antenna per il digitale, bisogna conoscere la posizione geografica dei ripetitori della propria città che portano il segnale. Per scoprire quali sono e dove sono collocati è stato istituito un apposito sito internet per conoscere la loro collocazione. 

Collegandosi a quest'ultimo è possibile scegliere la propria regione e provincia e di conseguenza trovare una vera e propria lista indicante la postazione dei ripetitori nella regione. In questo caso bisogna tenere in considerazione quella più vicina.

Una volta conosciuta l'ubicazione del ripetitore, bisogna capire in che direzione sono collocati rispetti alla propria abitazione. Per capire ciò possiamo fare riferimento a Google Maps e cliccando con avvia andremo a conoscere il percorso da effettuare per raggiungere la stazione. Questo piccolo procedimento serve giusto per farci un'idea di dove sia collocato ed installati i ripetitori tv.

Direzione dell'antenna

Per poter orientare l'antenna dopo aver consultato Maps, bisogna capire quale sia il Nord dall'abitazione in modo tale da poter collocare al meglio l'antenna.

Un consiglio in questo caso è di tenere a portata di mano le indicazioni ottenute attraverso google maps, stampando la pagina internet. Con l'utilizzo di una bussola e con la mappa stampata, bisogna orientarsi verso nord con la bussola. Attraverso questa metodologia è possibile scegliere la posizione adatta dell'antenna.
 

Sintonizzazione dei canali

Una volta eseguito per bene la direzione dell'antenna attraverso la bussola e google maps il passo grande è stato eseguito. Dopo questo evento bisogna eseguire però un ulteriore passaggio, che permetterà di guardare la televisione senza problemi. L'ultimo passaggio consiste nella sintonizzazione dei canali. Questo passaggio risulta essere importante e fondamentale per poter guardare la televisione in casa.

La sintonizzazione dei canali è facile ed avviene in modo automatico una volta avviata. Per avviarla ovviamente ci sono alcuni passaggi come ad esempio il dover accendere la televisione, premere il tasto menu collocato sul telecomando, attraverso le frecce direzionali bisogna raggiungere la sezione impostazioni oppure la sezione avanzanta del menu.

Dopodichè bisogna individuare la voce relativa alla scansione automatica dei canali e se venisse richiesto un PIN bisogna utilizzare quelli frequenti (ovvero 1111, 0000 oppure 1234). Una volta completato questo procedimento bisogna impostare la modalità di sintonia dei canali e bisogna selezionare la voce annessa al menu sul televisore in modo tale da poter avviare la scansione e premere ok sul telecomando.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Come eliminare definitivamente il calcare dai rubinetti

Il calcare è un antiestetico e antigienico elemento che tende a formarsi naturalmente sulle superfici a contatto con l’acqua specie quella calda.
Premesso ciò, va altresì aggiunto che se lasciato e trascurato per lungo tempo può danneggiare irrimediabilmente le parti metalliche come ad esempio i rubinetti.
A tale proposito, ecco guida su come eliminare definitivamente il calcare da queste superfici.
Prima di iniziare, è bene specificare che per i [...]

Continua a leggere

Tutto quello che dovresti sapere sulla manutenzione del tuo condominio

Chi è responsabile della manutenzione del condominio? Ecco le risposte che cerchi...

Sei alla prima esperienza in condominio? Andare d'accordo con i tuoi vicini di casa potrebbe essere complicato.
Per fortuna, esiste un regolamento e un'assemblea condominiale, creati apposta per stabilire le regole comuni di buona convivenza e dirimere le questioni controverse, così come eventuali dissidi fra due o più condomini.
E nel caso della manutenzione? Anche in questo scenario, vigono delle regole prestabilite che sarebbe buona cosa ogni [...]

Continua a leggere

Quanto costa l’intervento di un professionista?

Esigenze idrauliche : a chi rivolgersi

Se l’impianto idraulico non funziona come dovrebbe, c’è una perdita d’acqua o è necessario riparare un tubo ci si deve rivolgere a un Idraulico Roma, ma quali sono i costi dell’intervento.
Scopriamolo in questo post.
Idraulico a Roma: quanto costa l’intervento di un professionista? Il costo orario dell’Idraulico a Roma varia in base al tipo di lavoro da realizzare e all’abitazione, ma anche dall’urgenza che aumenta il costo del servizio di Idraul [...]

Continua a leggere