Economia e Lavoro > Finanza

Economia e Coronavirus: Cina colpita duramente, ma le ripercussioni saranno ovunque

La diffusione del virus dalla cittadina di Wuhan ha creato uno shock in tutti i settori economici

L'improvisa apparizione del virus Wuhan, e soprattutto la sua rapida diffusione dalla Cina, hanno messo in ginocchio le attività economiche del Gigante asiatico. Il guaio è che trattandosi della seconda potenza economica mondiale, le ripercussioni si avvertono inevitabilmente in tutto il pianeta.

Contraccolpo in Cina, ma gli effetti sono ovunque

Gli sforzi imponenti per arginare il virus e trovare una cura procedono nella direzione giusta, ma quello che è accaduto finora ha colpito in modo durissimo il Paese. La cittadina che è stato il focolaio di diffusione è stata praticamente chiusa, e la produzione dell'intera zona azzerata. Anche i viaggi in entrata e in uscita dalla Cina hanno subito una fortissima contrazione, prima che fossero definitivamente chiusi i collegamenti aerei con il gigante asiatico.

I casi Expedia, Bookings e Starbucks

Le aziende del posto non sono le uniche ad essere colpite, perché molte multinazionali puntano fortissimo sul mercato cinese. Ad esempio le agenzie di viaggi online come Expedia e Booking Holdings, visto che la Cina è il più grande mercato di viaggi all’estero internazionali (circa 160 milioni di viaggi nel 2019). Ma anche cambiando settore, i danni saranno notevoli: il colosso Starbucks ha chiuso più della metà degli oltre 4mila negozi presenti in Cina chiusa. Siccome il Paese ospita il 13% dei negozi Starbucks dell'intero pianeta, il danno è evidentissimo. Solo la forza consolidata del brand consentirà alle vendite di tornare ai livelli originari, una volta che la minaccia del virus scomparirà.

Settore più esposti e mercati finanziari globali

La durata della crisi da virus inciderà in modo forte sui danni provocati nel settore cosmetico, del lusso e delle bevande. I consumatori cinesi infatti sono un’importante componente della domanda globale di questi settori. Proprio il distretto di Whuan è poi un centro manifatturiero importante per l’IT, visto che vi operano molte grandi società cinesi nel campo dei semiconduttori. Il danno non sarà solo diretto, ma anche per tutto l'indotto.

Sui mercati azionari globali l'impatto è stato incerto, trascinato tavolta dal panico e altre dall'ottimismo. Le prime fasi come sempre succede hanno portato un alto grado di incertezza. Gli asset di rischio hanno iniziato a risentirne, con un forte incremento dell’indice di volatilità. Invece sono andati spediti i così detti safe haven, ovvero gli asset a basso rischio. Basta vedere l'andamento del franco svizzero o dello Yen giapponese, oppure dell'oro. Generalmente però, i mercati economici e finanziari hanno la tendenza a rimbalzare fino a tornare più o meno nella posizione originaria.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Green Bond, è boom. Piace l'investimento obbligazionario a difesa dell'ambiente

Dal 2015 ad oggi le obbligazioni che aiutano l'ambiente hanno avuto una crescita esponenziale

Il tema ambientale è caldissimo negli ultimi mesi.
Anche se a quattro anni di distanza dall’Accordo di Parigi sul clima i risultati degli impegni presi non possono dirsi certo soddisfacenti, c'è comunque una sensibilità maggiore verso il problema.
Perfino in un contesto così freddo e distaccato come il mondo della finanza, dove stanno riscuotendo sempre più successo di "green bond".
Il successo dei green bond Prima di addentrarci nel discorso, va [...]

Continua a leggere

Rincari dei Conti Correnti degli ultimi mesi: quali sono le Banche che hanno aumentato i costi del c

La corsa al rincaro delle spese gestionali dei conti correnti non si ferma: solo nel 2018 si è registrato un aumento medio di 7,5 Euro.
Un’impennata fino al +30% non indifferente che è stata messa in luce da un report della Banca d’Italia.
Secondo l’indagine condotta, mantenere i propri soldi in banca diventa di anno in anno sempre più oneroso.
Nel mirino anche i conti correnti postali e soprattutto i conti correnti online.
Ecco le ragioni dell’a [...]

Continua a leggere

Victor Argonov: 3 Strategie vincenti per tradare le opzioni su Bitcoin

A una settimana dal lancio delle opzioni Bitcoin di CME, l’analista di EXANTE, Victor Argonov,  illustra le tre strategie vincenti sul trading di questo strumento.
  Covered Call: permette di guadagnare sulla vendita di opzioni call.
Ad esempio, se si dispone di 1 BTC per fare trading e credete che il BTC salirà da $8.600 a $10.000, allora vendete un'opzione call con uno strike price di $10.000 e un premio di $100.
Ora, quello che succede al tass [...]

Continua a leggere