Salute e Benessere > Medicina

Eliminare il grasso in eccesso

Eliminare la cellulite

Liposuzione: che cos’è?
La liposuzione è un intervento chirurgico che migliora la figura del corpo rimuovendo i depositi adiposi situati tra la pelle e il muscolo. La liposuzione è eseguita attraverso un sottile tubo di acciaio inox (detto cannula) collegato ad una potente pompa d'aspirazione che è inserita nel grasso mediante delle minuscole incisioni effettuate nella pelle. La rimozione del grasso avviene per mezzo della cannula di aspirazione che forma dei piccolissimi canali che sono in grado di attraversare gli strati di adipe. Dopo l'intervento chirurgico, questi minuscoli tunnel si richiudono e le piccolissime cicatrici formate dalle incisioni scompaiono totalmente lasciando solo un'invidiabile silhouette!

Tutte le tecniche di liposuzione
Esistono diversi modi per rimuovere il grasso in eccesso attraverso la liposuzione. Ad esempio, è possibile sottoporsi a un intervento di liposuzione in anestesia generale, locale o anche mediante l'utilizzo di tecniche meno invasive e dolorose (come la liposuzione tramite ultrasuoni).
Tra i tanti metodi di liposuzione, i più comuni sono: la liposuzione secca (quella tradizionale), la tumescente (la più sicura ed utilizzata rispetto alle altre), la liposuzione super-umida (simile alla tumescente ma, al contrario di questa, la quantità di liquido anestetico impiegato è minore), la iposuzione assistita ad ultrasuoni (detta anche UAL) e quella power-assistita (o PAL).

Quanto dura in media un intervento di liposuzione?
Tutto dipende dall'estensione delle aree da sottoporre alla liposuzione.
L'intervento di liposuzione normalmente non è doloroso tuttavia, una volta passato l'effetto dell'anestesia, molti pazienti riferiscono dei fastidi alla zona trattata (soprattutto gonfiore e bruciore) che in genere svaniscono dopo pochi giorni.

Che cosa succede dopo intervento di liposuzione?
Dopo essere stati sottoposti a una liposuzione, è bene sapere che il percorso di guarigione avviene progressivamente. Nei due giorni successivi all'intervento sarà indispensabile restare a riposo mentre dal terzo giorno in poi si potrà tornare a svolgere le normali attività quotidiane ma evitando accuratamente ogni sforzo.
Dopo tre settimane circa si potrà ricominciare progressivamente a svolgere anche le normali attività sportive.
I risultati definitivi della liposuzione saranno visibili dopo tre mesi dall'intervento.

Quanto costa un intervento di liposuzione?
I fattori che incidono sui costi della liposuzione sono: l'esperienza del chirurgo, le aree del corpo interessate e la quantità di grasso da rimuovere, i costi della sala operatoria e i vari test da eseguire prima dell'intervento (analisi del sangue, anestesia, etc...) e anche gli indumenti specifici da indossare per comprimere le zone del corpo sottoposte all'operazione.
Il prezzo medio per un intervento, eseguito mediante metodo tradizionale, oscilla generalmente tra i 1.000 euro (per le aree del corpo meno estese come braccia o ginocchia) e i 5.000 euro (per fianchi e addome).


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

La chirurgia del polso

L'importanza di una corretta gestione post chirurgica

Su lachirurgiadelpolso.it trovi le risposte alle tue domande circa i dolori che avverti al polso e che non hai ancora deciso di iniziare a curare.
La tempestività di una diagnosi è infatti molto importante perché consente certamente un recupero più veloce ed evita che una situazione preesistente possa peggiorare o cronicizzarsi.
Quella del polso è infatti una struttura molto complessa, e le patologie che possono presentarsi possono interessare ar [...]

Continua a leggere

Riabilitazione della mano

Gli esercizi con la pallina sono veramente efficaci?

Ogni patologia che interessi la mano necessita di un adeguato trattamento riabilitativo con lo scopo di consentirle di acquisire nuovamente il miglior range articolare, nonché il massimo scorrimento tendineo.
Nel periodo immediatamente successivo all’immobilizzazione della mano o all’intervento chirurgico, il terapista dovrà gestire diverse problematiche relative alla patologia quali ad esempio una certa rigidità articolare o gonfiore della mano. [...]

Continua a leggere

La malattia di Peyronie

Cause e cure

La malattia di Peyronie è una patologia benigna che interessa il pene, della quale ancora si ignora l’origine.
In particolare, questa condizione altro non è che una alterazione del rivestimento del tessuto erettile, sulla quale si forma una placca che può essere facilmente scoperta al tatto.
Questa condizione è in grado di causare del dolore durante l’erezione a causa della deformazione all’asta del pene che essa comporta.
In determinati casi è p [...]

Continua a leggere