Edilizia e Costruzioni

Emergenza sanitaria e ambiente casalingo: l’importanza di vivere in un luogo sano

In questi mesi di emergenza sanitaria abbiamo compreso l’importanza di vivere in un luogo sano e pulito. Come deve essere una casa o un luogo di lavoro per rispettare salute e ambiente?

A partire da febbraio di quest’anno, l’Italia si è trovata a combattere contro un virus molto contagioso e pericoloso. L’intera nazione è tuttora in lockdown, come misura preventiva per evitare ulteriori contagi e permettere alle terapie intensive dei nostri ospedali di affrontare la crisi.

Come tutti sappiamo, il virus si trasmette per via aerea: di qui la necessità di indossare le mascherine quando si esce di casa e i guanti monouso come misura protettiva ulteriore. Quando siamo costretti ad uscire (per lavoro, per fare la spesa, per recarci dal medico) dobbiamo evitare di portare il contagio fino a casa: lavarsi spesso le mani e gettare in sicurezza il materiale monouso utilizzati all’esterno sono buone pratiche da tenere sempre a mente.

Rimanere chiusi in casa per tutto questo tempo ci ha fatto rivalutare l’importanza di vivere in un ambiente pulito e sano. Ma ora che l’inquinamento atmosferico è diminuito in tutto il mondo grazie al blocco forzato di automobili, industrie e aziende di vario genere, non bisogna abbassare la guardia.

L’atmosfera ha memoria di quanto accaduto finora: l’effetto serra esiste ancora e minaccia le nostre vite e quelle delle generazioni future. Le direttive europee EPBD del 2010 (2010/31/UE) hanno stabilito che in Europa, a partire dal 2021, si potranno costruire solo edifici a energia quasi zero, meglio conosciuti come NZEB (Nearly Zero Energy Building). Non solo case, quindi, ma anche uffici e fabbriche.

Una minaccia globale come il coronavirus, che ci sta costringendo in casa, ci ha fatto capire quanto sia importante vivere e lavorare in luoghi costruiti per donarci il massimo del comfort, della salute e del rispetto ambientale. A prescindere da questa emergenza sanitaria, che prima o poi terminerà, una casa in cui respirare aria pulita, priva di muffe, soleggiata in inverno e ombreggiata in estate, con bassissimi consumi di energia rappresenta il traguardo di un vivere dignitoso per tutta l’umanità.

Un edificio a energia quasi zero, oltre ad essere progettato per restituire il massimo del comfort ai suoi occupanti, è un edificio sano e rispettoso dell’ambiente. Grazie all’altissima qualità dell’aria all’interno di un edificio del genere, ottenuta con la combinazione di ventilazione naturale e artificiale, possiamo respirare aria pulita e costantemente filtrata: una garanzia in tempi normali e soprattutto durante un’emergenza sanitaria!


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Condizionatori su misura, un lavoro da professionisti

Per avere prestazioni ottimali e risparmiare sul costo dell’energia, un impianto di climatizzazione industriale dovrebbe essere realizzato su misura!

Installare un impianto di climatizzazione in un capannone industriale non è esattamente come installarlo in casa: per fare in modo che l’impianto funzioni e renda al massimo, occorre che venga effettuato uno studio dell’ambiente e delle sue necessità, per poi letteralmente progettare un impianto che possa rispondere alle esigenze ambientali e di lavoro.
Condimax Impianti Srl, leader in Italia per la progettazione e lo sviluppo di sistemi di condi [...]

Continua a leggere

I sistemi di sicurezza meccanci per la nostra abitazione

Scopriamo i sistemi di sicurezza antieffrazione per i serramenti di casa

Quali sono i sistemi di sicurezza più efficaci per la nostra abitazione? Esistono delle linee guida per poter dormire sonni tranquilli in casa? La sicurezza della nostra casa, della nostra famiglia e dei nostri beni è una preoccupazione costante, soprattutto oggi che le abitazioni sono l’obbiettivo preferito dai ladri, anche rispetto a negozi e uffici.
Per assicurare questa sicurezza ci viene in soccorso la tecnologia: i sistemi di sicurezza si s [...]

Continua a leggere

Cosa Fa un Architetto?

Mansioni, Specializzazioni e Studi per Diventare un Professionista dell'Architettura

Con la parola "architetto" indichiamo quel professionista capace di immaginare e progettare un edificio.
Si tratta di una figura ibrida, se così possiamo scrivere: da un lato, deve essere pragmatico, vale a dire deve essere in grado di risolvere ogni problema, deve essere capace di gestire e guidare la realizzazione del suo progetto e deve assicurare al committente un risultato che sia funzionale alle sue esigenze.
D'altra parte, tuttavia, l'arch [...]

Continua a leggere