Edilizia e Costruzioni

Esegui l’ispezione delle scaffalature in magazzino?

L’ispezione delle scaffalature in magazzino è obbligatoria per legge: hai già predisposto il prossimo piano di manutenzione?

L’ispezione periodica dei sistemi di stoccaggio in magazzino è un’attività che il datore di lavoro deve svolgere obbligatoriamente per legge: essa va compiuta regolarmente una volta a settimana dal responsabile della sicurezza interno all’azienda e almeno una volta all’anno da un ispettore qualificato.

L’ispezione si effettua a partire dalle scaffalature in basso, poiché sono quelle maggiormente soggette ai danni del tempo e dell’usura, e mano mano si sale verso l’alto per controllare i piani più alti. Tra i principali problemi strutturali da indagare durante un’ispezione, elenchiamo i più importanti:

  • danni da urto;
  • la non verticalità dei montanti;
  • la condizione e l’efficienza dei componenti;
  • le condizioni del pavimento dell’edificio;
  • la posizione dei pallet;
  • possibili cricche di saldatura o del metallo;
  • la posizione degli accessori;
  • il corretto montaggio della scaffalatura.

L’ispezione deve verificare anche i cartelli che riportano le indicazioni sul carico delle scaffalature siano aggiornati, e che non vi sia sovraccarico sugli scaffali.

 

Gli obblighi del fornitore di scaffalature

Se l’utilizzatore delle scaffalature industriali deve, per legge, sottoporre il sistema di stoccaggio a regolari ispezioni, il fornitore ha l’obbligo di fornire suggerimenti in merito alla necessità di ispezioni regolari e di un programma formale di manutenzione per far fronte ad eventuali danni accidentali.

Ungari Group, azienda con sede a Cormano (MI), leader nella vendita di scaffalature e magazzini industriali e di carrelli elevatori, mette a disposizione dei suoi clienti personale tecnico qualificato per la manutenzione delle scaffalature. I controlli periodici eseguiti dal personale di Ungari vengono effettuati in conformità alle linee guida ISPESL e con l’adozione di strumenti specifici. Il logo AISEM apposto sul bollino di avvenuta verifica rappresenta un’ulteriore garanzia di qualità e certifica la corretta applicazione delle procedure.

Ungari Group prevede per i suoi clienti la stipula di un contratto di manutenzione delle scaffalature, con attività di controllo secondo legge. La manutenzione delle scaffalature ad opera di Ungari Group avviene in quattro fasi:

  1. Ispezione e mappatura delle scaffalature esistenti e dei punti critici;
  2. Valutazione di eventuali livelli di danno e dei potenziali pericoli, con compilazione di schede tecniche;
  3. Ripristino della scaffalatura tramite la fornitura di nuovo materiale montato da personale qualificato;
  4. Rilascio di un verbale di avvenuta ispezione.

 

Per maggiori informazioni: www.ungari.it.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Realizzare case in Xlam

Tutti i vantaggi di questo innovativo materiale a base di legno

Quando si pensa alle case in legno, magari vengono in mente le abitazioni che si possono vedere nei film western, costruite con tronchi a vista.
Quest’idea un po’ romantica e che richiama ai bei tempi andati tuttavia è quanto di più lontano possa esistere rispetto alle soluzioni costruttive moderne realizzate col legno.
Innanzitutto, per la loro messa in opera non si utilizzano tavole o tronchi, bensì dei pannelli in laminato composti da diversi [...]

Continua a leggere

Ecobonus 2018, le novità della Legge di Stabilità

Rinnovare gli impianti di casa per migliorarne le prestazioni energetiche è anche quest'anno più semplice per via dell'Ecobonus 2018.
Grazie alla nuova Legge di Stabilità, infatti, si potrà ancora una volta usufruire di interessanti agevolazioni fiscali per sostituire i propri impianti di riscaldamento e climatizzazione.
Certo, c'è da dire che rispetto agli anni passati le percentuali delle aliquote si sono progressivamente abbassate, ma in ogni [...]

Continua a leggere

Casette in legno o casette in lamiera per il giardino?

La diffusione delle casette per il giardino, valide come porta-attrezzi, laboratorio in cui svolgere le proprie passioni legate all'outdoor, ma non solo, oppure come casette per i giochi dei propri figli, è in rapida diffusione.
Meglio in legno o in lamiera? Ritorna la primavera e l'hobby outdoor Nelle prime giornate di primavera, il giardino diviene una sorta di cantiere ricco di attività frenetiche, a volte quasi impulsive: d'altronde sono davv [...]

Continua a leggere