Tempo libero > Intrattenimento

Finale di Coppa Italia

Il 26 maggio sarà il giorno in cui la città di Roma ospiterà la finale di coppa Italia tra Juventus e Milan e sicuramente assisteremo ad un invasione di tifosi delle due squadre nella capitale con grande gioia di tutti i proprietari delle strutture ricettive con servizio day use hotel a Roma.
Le due squadre sono agli antipodi infatti se la Juventus dopo una rimonta incredibilie a conquistato con tre turni d’ anticipo il suo 5 scudetto consecutivo ed arriva a questa finale con il pronostico tutto dalla sua parte, dall’ altra parte il Milan ha fallito un’ altra stagione, ai rossoneri non è bastato un contestato cambio in panchina con l’ esonero di Mihalovjic e l’ investitura di Brocchi, infatti  dopo la clamorosa sconfitta  contro il Verona già retrocesso,  è in lotta con il Sassuolo per il 6 posto , l’ ultimo valido per l’ Europa League in caso di sconfitta in finale di Coppa Italia.


Il cammino della Juventus


Dopo la vittoria del campionato in bianconeri si preparano per un secondo double cercando di conquistare la loro seconda coppa Italia di fila, l’ undicesima della storia.
I bianconeri hanno sicuramente faticato di più dei loro avversari per arrivare a giocare questa finale,affrontando in ogni turno avversari ostici.
I bianconeri sono entrati in gioco agli ottavi, nel momento in cui era appena iniziata la ricorsa in campionato affrontando una partita mai facile come il derby, che la formazione di Max Allegri ha superato in scioltezza con un perentorio 4- 0.
Nei quarti di finale la Juventus ha affrontato la Lazio, sconfitta in finale lo scorso anno,  allo stadio Olimpico di Roma, i bianconeri hanno vinto per 1-0 grazie alla rete  dell’ ex Lichsteiner.
In semifinale i bianconeri dopo aver vinto 3-0 l’ andata contro l’ Inter al ritorno vanno vicino all’ eliminazione facendosi rimontare e vincendo ai rigori grazie a Bonucci.

Il cammino del Milan

I rossoneri dopo il fallimentare campionato dello scorso anno, chiuso al 10 posto  iniziano la loro coppa Italia al terzo turno battendo per 2-0 il Perugia, compagine di serie B, mentre al quarto turno  deve aspettare i supplementari per sbarazzarsi del Crotone, la grande sorpresa della stagione.
La gara più difficile per i rossoneri è stato l’ ottavo di finale contro la Sampdoria, che è stata sconfitta a  Marassi per 2-0, mentre  ai quarti di finale è toccato al Carpi.
In semifinale i rossoneri si sono trovati di fronte alla grande sorpresa di questa Coppa Italia, l’ Alessandria squadra di Lega Pro, che è stata sconfitta  per 1-0 all’ andata e 5-0 nel ritorno a San Siro.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Avere un telo sport

  Quando si fa sport in piscina o palestra ci vuole poi un bel telo sport per asciugarsi a dovere.
I teli sono oggi di tante forme e tessuti ma i più richiesti sono sempre quelli in spugna seguiti dalla microfibra, un nuovo e moderno tessuto sintetico molto assorbente e leggero, utilizzato anche per i panni per le pulizie dato che le sue fibre si è visto catturano molto bene le particelle di sporco se passate sulle superfici da pulire.
Questo tel [...]

Continua a leggere

Cos'è il brunch?

Scopriamo insieme cos'è questo particolare tipo di colazione diffuso ormai in tutto il mondo!

In Italia negli ultimi anni sono state adottate numerose tradizioni provenienti dall’estero e tra queste troviamo sicuramente il brunch, che viene ospitato in importanti locali come l’Os Club a Roma.
Il brunch è di origine anglosassone e deriva dall’unione lessicale tra il breakfast(la colazione) e lunch (il pranzo).
Negli Stati Uniti quella del brunch è una tradizione antica che risale a circa duecento fa, poi si estesa anche  nel Nord America e [...]

Continua a leggere

GLI ANNI SETTANTA E UN AMORE CHE SFIDA LE REGOLE: ECCO “LA DONNA DI PICCHE”.

E' on line il trailer del secondo film del regista Renzo Sovran

C'è una storia d'amore, bella, intensa, forte, c'è una sfida alle convenzioni sociali dell'epoca...
ma c'è anche molto altro nel film “La donna di picche” e ogni spettatore lo potrà scoprire da sè E' infatti on line il trailer della nuova fatica del regista Renzo Sovran, alla sua seconda prova nella direzione di un lungometraggio.
Si tratta però, va detto, di una "fatica" affrontata con entusiasimo e passione non solo dal regista udinese ma anche [...]

Continua a leggere