Scienza e Tecnologie

Fustellatrici facili da usare grazie alle nuove tecnologie

60 anni di attività per una delle aziende più attive e leader nella produzione di macchine fustellatrici, la Chiesa Artorige si mantiene costantemente al passo coi tempi e fa dell'innovazione tecnologica un mezzo per ottenere macchine sempre più performanti. E' il caso della Sanson F1 EDI che è un gioiellino di macchina, frutto di attenta e curata progettazione e ricca di tecnologia. E' così avanzata che il suo uso è semplice ed intuitivo, il ce la rende adatta anche ad operatori alle prime armi che, in breve tempo, riusciranno ad impratichirsi nel suo utilizzo. A corredo della macchina si fornisce anche un pc dotato di software per la gestione del taglio, su piattaforma Windows, oltre ad un monitor LCDTFT a colori da 15”, ingressi per USB e CD-ROM, oltre alla scheda di rete. Tutto il sistema può essere gestito anche da remoto grazie alla teleassistenza: il personale tecnico dell'azienda può intervenire e rimediare ad eventuale problemi o disservizi. Tutti i settaggi iniziali vengono guidati dai tecnici specializzati di Chiesa, in modo da garantire una resa ottimale del materiale e uno spreco ridotto al minimo. Su richiesta, viene fornito al cliente un sistema di ottimizzazione CAD+NESTING. Questa fustellatrice è in assoluto la prima macchina automatica il cui funzionamento avviene con sistema elettrico e non isdraulico. Questo genera una serie di vantaggi non trascurabili: facile e maggiore controllo delle operazioni di fustellatura, totale possibilità di personalizzazione in base alla fustella ed al tipo di materiale, meno rumorosità durante il lavoro, notevole risparmio sui costi di gestione, ridotto consumo energetico perché l'energia viene utilizzata in tutta la sua potenza solo nel momento del taglio, dimensioni ridotte, inferiore manutenzione, software immediato e di agevole utilizzo, taglio regolato esclusivamente  in base all'altezza della fustella. Infine anche il sistema di alimentazione contribuisce all'efficienza della macchina permettendo un taglio velocssimo e preciso al contempo. Si tratta di un innovatvo alimentatore a pinze, progettato per essere più efficiente dei vecchi sistemi di alimentazione a rullo. La resa è ottima sia con materiale ad un solo strato, che con materiale a più strati e questo consente un risparmio di materiale ulteriore, fino al 10%.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Cosmesi green: le previsioni per il 2019 secondo Ecovia Intelligence

Le prospettive del mercato cosmetico per il 2019 sono buone: la scommessa è sul green e nella produzione di cosmetici “etici”, per un consumo consapevole e non dannoso per l’ambiente.

Le previsioni per il 2019 di Ecovia intelligence, società di ricerca, consulenza e formazione nel settore dei prodotti etici, ci parlano di un settore cosmetico fortemente orientato verso una produzione green, etica, ecosostenibile.
La cosmesi green è sempre più globale: la crescente domanda, prima in Europa e poi in Nord America, di cosmetici naturali e biologici, ha effettivamente modificato l’offerta.
Secondo il rapporto della società di ricer [...]

Continua a leggere

Collezione srl

Rivenditore autorizzato Prana Piemonte - Valle d'Aosta

L’azienda Collezione è una società molto competente nella fornitura e nel commercio dei prodotti più innovativi e tecnologici nella sanificazione degli ambienti e riveste il ruolo di rivenditore ufficiale autorizzato per il gruppo Prana.
La ditta Collezione srl è presente nelle Regioni del Piemonte e della Valle d’Aosta.  Questa società è finalizzata alla vendita al dettaglio di tutti i prodotti per i sistemi di ventilazione meccanica controllata [...]

Continua a leggere

Angel Trains ha scelto Stratasys per stampare pezzi di ricambio 3D per treni

Angel Trains, società britannica di operatori del materiale rotabile, ha collaborato con Stratasys per la stampa 3D di parti di ricambio per treni.
Mark Hicks, direttore tecnico di Angel Trains, ha dichiarato: "Siamo orgogliosi di guidare questa innovazione con Stratasys ed ESG Rail (consulente tecnico) e speriamo che questa soluzione possa aiutare la nostra industria a liberarsi dai vincoli tecnologici e consenta ai nostri treni di continuare a [...]

Continua a leggere