Società > Persone

Gasolio sporco in alcuni distributori in Puglia

Rifornimenti di gasolio sporco

Gasolio sporco a Lecce, Brindisi e Taranto e  auto in panne e tanti danni per molti automobilisti.

Poco dopo Natale tra le province pugliesi di Brindisi, Taranto e Lecce vi è stato un allarme gasolio sporco per i rifornimenti del carburante auto.

Centinaia di automobilisti per qusto motivo sono rimasti in panne e hanno riposrtao gravi danni alle loro autovetture dopo aver fatto dei rifornimenti a diverse pompe di benzina.

Esposto alla Procura

Anche ‘Striscia la Notizia’ il tg satirico in onda su canale 5 ha fatto un servizio su questo argomennto infatti sono arrivate oltre 500 segnalazioni allo sportello dei diritti e è stato fatto anche un esposto alla Procura di Brindisi.

Un altro esposto sarà presentato anche dal Codacons.

”Prima di presentare un esposto in procura – ha dichiarato l’avvocato Mongelli del Codacons di Lecce alla Gazzetta del Mezzogiorno  – faremo uno studio preliminare e ci recheremo in Procura quando avremo un quadro più chiaro. Bisognerà capire se l’errore sia avvenuto in raffineria e se sia coinvolta solo quella di Taranto. Nella distribuzione del carburante – ha concluso – ci sono troppi passaggi di mano con il rischio che si individuino responsabilità sbagliate’‘.

In tutta questa storia tramite un comunicato stampa  l’Eni di Taranto, principale fornitore di gasolio nella zona, ha smentito qualsiasi anomalia  che fosse stata originata durante il processo di raffinazione.

Anche i distributori sono parte lesa

Difficile  pensare che anche gli oltre 200 distributori in questione si siano messi d’accordo. La Federazione dei gestori degli impianti di carburanti e affini (Fegica) ha poi sottolineato che i distributori stessi sono parte lesa in questa  vicenda: ”Sono vittime truffate almeno quanto gli automobilisti interessati dai rifornimenti di gasolio sporco di questi giorni e si mettono a completa disposizione per offrire loro adeguata assistenza per inoltrare, dietro presentazione di idonea documentazione, eventuali richieste di risarcimento del danno subito, secondo le procedure previste da tutte le aziende ed i marchi petroliferi più seri ed affidabili’‘.

Il consiglio per chi fosse incappato in questo gasolio è  di conservare le ricevute dei rifornimenti effettuati e le fatture degli interventi che si fossro divuti effettuare in conseguenza ai danni riposrtati.

 


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

La paura di fare le condoglianze

Se un tempo era quasi normalità, nonostante le numerose difficoltà che la situazione imponeva, fare le condoglianze sta divenendo ogni giorno di più qualcosa di enigmatico e complesso fino a diventare addirittura tabù.
Spesso ci si rifugia dietro uno smartphone, inviando un messaggio tramite Facebook, Whatsapp e via discorrendo, ma oggettivamente parlando è un qualcosa che non è definibile come sbagliato ma quantomeno discutibile.
Premurarsi di u [...]

Continua a leggere

Bill Gates: la storia dell’imprenditore americano

Bill Gates è uno degli imprenditori più famosi al mondo e per lungo tempo il più ricco: da poco ha infatti dovuto cedere il suo scettro nelle mani di Jeff Bezos, fondatore di Amazon.
Ma in generale Bill Gates continua ad essere uno degli uomini più ricchi e potenti del mondo, legando il suo successo con quello di Microsoft, del quale è il fondatore.
Qual è la storia di Bill Gates? L’imprenditore nasce a Seattle da un famiglia borghese e da ragazz [...]

Continua a leggere

Come organizzare il perfetto addio al celibato

Idee e consigli su come organizzare la festa dell'addio al celibato a Roma

Il nostro amico del cuore decide di sposarsi, la data è quasi alle porte e non abbiamo nessuna idea per il suo mitico addio al celibato a Roma? Organizzare una serata perfetta non è così difficile, a patto di seguire alcuni suggerimenti preziosi affinché tutto vada liscio come l’olio e tutti gli invitati, a cominciare dal promesso sposo, si divertano con una serata indimenticabile.
Non servono particolari condizioni per trascorrere una bella sera [...]

Continua a leggere