Servizi

Gestire la sicurezza in ufficio

Come gestire la sicurezza in ufficio

Nei luoghi pubblici ed aperti al pubblico è necessario che sia fatta salva l'incoluminta di utenti e lavoratori, per questo diventa essenziale gestire la sicurezza in ufficio, ma come fare?

Come gestire la sicurezza in ufficio
Nel gestire la sicurezza in ufficio è necessario in primo luogo avere come linea guida la normativa prevista per la sicurezza sui luoghi di lavoro, in particolare il decreto legislativo 81 del 2008. La normativa prevede che sia il datore di lavoro a dover predisporre tutte le misure preventive necessarie affinché non sia messa in pericolo l'incolumità del lavoratore e degli utenti dei vari servizi. Tra i compiti vi è quello della redazione della valutazione dei rischi presenti sul luogo di lavoro. Tra i rischi da tenere in considerazione vi è quello relativo all'esposizione a microclima, rumori e il rischio chimico derivante dalla presenza in ufficio di materiali come toner. Nel caso di ufficio pubblico tale competenza spetta al dirigente. Le misure da predisporre dipendono anche dalla tipologia di attività posta in essere, ovviamente un ufficio è tendenzialmente meno pericoloso rispetto ad un luogo di lavoro in cui sono presenti macchinari. Nonostante questo è necessario predisporre tutto ciò che occorre per gestire la sicurezza in ufficio.

Impianti a norma
In un ufficio i pericoli possono derivare dagli impianti elettrici e di riscaldamento. Proprio per questo è necessario che gli stessi siano a norma e che siano costantemente sottoposti a manutenzione ordinaria al fine di valutare il corretto funzionamento degli stessi. Non vi devono essere prese non a norma, fili a vista e logorati o qualunque altro guasto che possa portare un corto circuito o esponga a scariche elettriche i lavoratori.
Affinché sia possibile gestire la sicurezza in ufficio è necessario che lo stesso sia ubicato in un edificio costruito a norma di legge e quindi nel rispetto delle norme antisismiche. Gli uffici devono essere dotati di un sistema di protezione da incendi con il dislocamento su vari punti di estintori, funzionanti e controllati periodicamente. È bene sottolineare che la presenza in ufficio di estintori scaduti non esime il datore di lavoro dalla responsabilità in caso di incendio. Se l'ufficio ha una particolare complessità devono essere esposte mappe con indicazione delle vie di fuga per evacuazione in caso di emergenza.

Sicurezza in ufficio con maneggio di denaro
Particolarmente rischioso può essere il lavoro di chi ha maneggio di denaro in quanto il rischio di rapine è elevato. In questi casi è necessario fare in modo che il lavoratore sia mantenuto separato da avventori e che non ci possa essere un accidentale contatto. Porte e vetri blindati, telecamere di sorveglianza e l'uso di casseforti possono aiutare a gestire la sicurezza in ufficio e proteggere lavoratori e utenti evitando che siano esposti al rischio di rapine. Il lavoratore inoltre deve poter avere sistemi con cui allertare le forze dell'ordine in modo discreto.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Roberto Pennacchia Traslochi

Traslochi Nazionali ed Internazionali

Oggi non è più raro come una volta il doversi trasferire all’estero per motivi di lavoro: c’è chi decide di trasferirsi in un altro paese per iniziare una nuova avventura professionale, e chi invece ha già un lavoro ed è chiamato a proseguire la propria attività in una sede al di fuori del territorio nazionale.
In entrambi i casi, la parte più complicata dell’operazione è quella relativa al trasloco: è lecito infatti, pensare di voler portare con [...]

Continua a leggere

Storia della carta prepagata PostePay

Come è nata la più famosa ricaricabile di sempre?

La Postepay è una carta che ha una storia particolare e che, grazie alle diverse evoluzioni, è riuscita a imprimersi come valida alternativa alle classiche carte alle quali occorre necessariamente collegare il conto corrente bancario.  La nascita della carta PostePay La carta PostePay, intesa come quella classica, non nasce con la creazione delle Poste ma, al contrario, passeranno svariati decenni prima che il gruppo delle Poste Italiane decida d [...]

Continua a leggere

L'obiettivo di Nova Ecologica a Roma

Nova Ecologica nasce nell'Aprile del 1991, quando Alessandro Perconti e Roberto Brisciana fondano insieme una società, la Nova Ecologica S.R.L, con uno scopo: gestire lo smaltimento rifiuti con serietà e professionalità.
Negli anni sono stati investiti tempo e denaro per raggiungere questo obiettivo e garantire ai clienti un servizio efficace; le aspettative erano alte e sono state conseguite tutte; dopo venticinque anni infatti Nova Ecologica pu [...]

Continua a leggere