Società

Giacca, cravatta e…tatuaggio!

Non solo calciatori, rapper e star della tv: tantissimi sono i “normali professionisti” che amano quest’arte.

Vi siete mai chiesti quante persone hanno sulla propria pelle un tatuaggio? Io, sinceramente, si! Siamo abituati a vedere calciatori dalla tecnica eccezionale e dal corpo super tatuato, ovvero gente dello spettacolo che sfoggia lifting e disegnini su specifiche parti del corpo, indossati quasi come piccoli gioielli. Ma, il tatuaggio non è un qualcosa legato soltanto alla fama della persona: abbellire il proprio corpo con piccoli tatuaggi o con gradi disegni che nascondo gran parte della pelle è ormai una moda. Si, è brutto definire l’arte del tatuaggio come una semplice moda, una tendenza, ma ormai è così.

Quindi, ecco la domanda: “chissà quante persone comuni nascondono un tatuaggio sotto i propri vestiti?”.

La moda del tatuaggio corre veloce: sono tantissime le persone, etichettabili come normali, a nascondere un tatuaggio sotto i propri abiti. Ma, un’altra domanda nasce spontanea: come la società vede le persone tatuate?

Senza fare troppi giri di parole, il tatuaggio, secondo recenti sondaggi, non è visto di buon occhio. Essere tatuati equivale a dire, per la moderna società, essere una persona che ha solo voglia di evadere, di allontanarsi dal comune modo di pensare (forse, non è poi un male così grande): quindi, come una persona quasi da evitare.

Ma, l’abito non fa il monaco: tantissime sono le persone che nella società in cui viviamo, sempre pronta a puntare il dito e mai a chiedere scusa, o meglio a razionalizzare pensieri e azioni, occupano un ruolo importante, ad esempio dal punto lavorativo e, allo stesso tempo, hanno un tatuaggio. Solo che non lo mettono in mostra.

Quindi, cosa cambia tra una persona che ha un tatuaggio, ma lo nasconde sotto la giacca e la camicia e chi, invece, non ha alcun problema a mostrarlo? Assolutamente niente! Invece, ad essere giudicati ed etichettati come persone quasi da evitare, sono principalmente i secondi.

Gli assurdi divieti della moderna società del “perbenismo”!

Sono tantissime le aziende che vietano espressamente ai loro dipendenti di farsi dei tatuaggi, inserendo lo stesso tra le qualità e le esperienze indicate nello specifico curriculum da presentare. Potrebbe essere cosa buona e giusta, nel qual caso il tatuaggio abbassasse le proprie capacità intellettive, ovvero interferisse con la propria professionalità, ma così non è. Anche chi ha un tatuaggio è intelligente!

“È tutta una questione estetica: a contatto con pubblico si deve stare in certo modo!”: è questa la principale giustificazione utilizzata. Non è che il tatuaggio si sta trasformando in uno strumento di discriminazione?

Ognuno fa del suo corpo ciò che vuole: mai giudicare un libro dalla copertina. Il modo di vestire, di pettinarsi e di modificare la propria pelle non significa essere una cattiva persona, che non vale niente. No! Il tatuaggio, così come qualsiasi altro intervento estetico è solo un modo per personalizzare il proprio corpo.

Invece, il seno rifatto permette di lavorare, il tatuaggio no!


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Lotteria carta verde: come partecipare

L’ingresso negli Stati Uniti è severamente legiferato e per poter vivere e lavorare in questo Paese dalle grandi possibilità occorre avere tutti i documenti a regola e ottenere la carta verde che è un documento solitamente molto difficile da ottenere, che richiede anni di pratiche burocratiche da seguire, necessitando spesso della aiuto e della consulenza di appositi studi legali (per maggiori informazioni a riguardo consulta lo Studio Legale Car [...]

Continua a leggere

I cartomanti vengono sostituiti dai call center aziendali

Il periodo, peraltro assai duraturo, nel quale coloro che desideravano assistere ad un consulto di cartomanzia si recavano presso un ufficio laddove un operatore dell'esoterico li avrebbe accolti in totale privacy, è terminato.
Chi era solito richiedere domande sul proprio presente e soprattutto pronostici sul suo futuro, prendeva un appuntamento con la finalità di trovare delle verità legate al responso dei tarocchi.
Quasi sempre nomi di cartoma [...]

Continua a leggere

L'interesse della gente per la cartomanzia telefonica

Alcuni eventi che inaspettatamente si palesano nella nostra vita risultano essere inspiegabili o, se compresi, di difficile soluzione.
Ci capita di constatare ad esempio che del proprio partner il cui comportamento ha sempre espresso amore e vicinanza apparentemente incrollabili, si scopra una relazione extraconiugale.
Il tradimento, senza che ne abbiamo intuito alcuna giustificazione, si manifesta come un accadimento catastrofico e insensato.
E' [...]

Continua a leggere