Società

Giacca, cravatta e…tatuaggio!

Non solo calciatori, rapper e star della tv: tantissimi sono i “normali professionisti” che amano quest’arte.

Vi siete mai chiesti quante persone hanno sulla propria pelle un tatuaggio? Io, sinceramente, si! Siamo abituati a vedere calciatori dalla tecnica eccezionale e dal corpo super tatuato, ovvero gente dello spettacolo che sfoggia lifting e disegnini su specifiche parti del corpo, indossati quasi come piccoli gioielli. Ma, il tatuaggio non è un qualcosa legato soltanto alla fama della persona: abbellire il proprio corpo con piccoli tatuaggi o con gradi disegni che nascondo gran parte della pelle è ormai una moda. Si, è brutto definire l’arte del tatuaggio come una semplice moda, una tendenza, ma ormai è così.

Quindi, ecco la domanda: “chissà quante persone comuni nascondono un tatuaggio sotto i propri vestiti?”.

La moda del tatuaggio corre veloce: sono tantissime le persone, etichettabili come normali, a nascondere un tatuaggio sotto i propri abiti. Ma, un’altra domanda nasce spontanea: come la società vede le persone tatuate?

Senza fare troppi giri di parole, il tatuaggio, secondo recenti sondaggi, non è visto di buon occhio. Essere tatuati equivale a dire, per la moderna società, essere una persona che ha solo voglia di evadere, di allontanarsi dal comune modo di pensare (forse, non è poi un male così grande): quindi, come una persona quasi da evitare.

Ma, l’abito non fa il monaco: tantissime sono le persone che nella società in cui viviamo, sempre pronta a puntare il dito e mai a chiedere scusa, o meglio a razionalizzare pensieri e azioni, occupano un ruolo importante, ad esempio dal punto lavorativo e, allo stesso tempo, hanno un tatuaggio. Solo che non lo mettono in mostra.

Quindi, cosa cambia tra una persona che ha un tatuaggio, ma lo nasconde sotto la giacca e la camicia e chi, invece, non ha alcun problema a mostrarlo? Assolutamente niente! Invece, ad essere giudicati ed etichettati come persone quasi da evitare, sono principalmente i secondi.

Gli assurdi divieti della moderna società del “perbenismo”!

Sono tantissime le aziende che vietano espressamente ai loro dipendenti di farsi dei tatuaggi, inserendo lo stesso tra le qualità e le esperienze indicate nello specifico curriculum da presentare. Potrebbe essere cosa buona e giusta, nel qual caso il tatuaggio abbassasse le proprie capacità intellettive, ovvero interferisse con la propria professionalità, ma così non è. Anche chi ha un tatuaggio è intelligente!

“È tutta una questione estetica: a contatto con pubblico si deve stare in certo modo!”: è questa la principale giustificazione utilizzata. Non è che il tatuaggio si sta trasformando in uno strumento di discriminazione?

Ognuno fa del suo corpo ciò che vuole: mai giudicare un libro dalla copertina. Il modo di vestire, di pettinarsi e di modificare la propria pelle non significa essere una cattiva persona, che non vale niente. No! Il tatuaggio, così come qualsiasi altro intervento estetico è solo un modo per personalizzare il proprio corpo.

Invece, il seno rifatto permette di lavorare, il tatuaggio no!


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Gli immobili di lusso come testimonianza limpida dello stile italiano

L'esterofilia massicciamente presente in Italia distrae coloro che in questa magica penisola vivono dal patriottismo e quindi dal senso di ammirata appartenenza ad una nazione che, benchè piccola, ha avuto il felice destino di possedere al suo interno un'altissima concentrazione di bellezza.
Il patrimonio paesaggistico, ad esempio, rappresentato da pianure, montagne, laghi, mare perfettamente disegnati dalla natura, dovrebbe indurre gli italiani [...]

Continua a leggere

Tutte le Bomboniere per il Battesimo

Il Battesimo è uno degli eventi più felici della vita di un genitore perché è il culmine della nascita di un figlio e un momento di una tale importanza deve essere festeggiato nel modo adeguato, non si può festeggiare en passant.
Bisogna rispettare tutte le tradizioni, la festa, le decorazioni e soprattutto le bomboniere per il battesimo.
Le idee per questi regalini sono davvero tante e se continuate a leggere troverete una guida che vi permetter [...]

Continua a leggere

Alcune idee di bomboniere solidali per il matrimonio

Le bomboniere solidali per il matrimonio sono qualcosa di più di un semplice regalo da dare agli invitati.
Se nelle normali occasioni, la bomboniera nuziale ha la duplice funzione di ringraziare gli ospiti del loro supporto e omaggiarli con un ricordo dell’evento utile e piacevole, con le bomboniere solidali l’importanza della bomboniera si carica di un terzo significato, ossia quello di far del bene ai più bisognosi.
Acquistando le bomboniere so [...]

Continua a leggere