Economia e Lavoro

Grande successo per il magazzino di stagionatura realizzato per Colla Spa

La società Colla S.p.a. ha cominciato la propria attività nel lontano 1921 in un piccolo caseificio di Cadeo, in provincia di Piacenza. Col passare del tempo, l’azienda ha aumentato esponenzialmente la produzione di Grana Padano, arrivando ad affiancarla, nel 2001, con quella del Parmigiano Reggiano.

Ai nostri giorni l’azienda si posiziona, con pieno merito, tra le prime società italiane produttrici e gestisce tre caseifici (arrivando a produrre un totale di 150.000 forme annue tra Grana Padano e Parmigiano), due magazzini di stagionatura (per una capacità complessiva di ben 650.000 forme stoccate) e due reparti dedicati al confezionamento.

Per completare il proprio sviluppo, Colla S.p.a. ha deciso di realizzare un nuovo centro di stagionatura, taglio e confezionamento del prodotto all’interno del comune di Fidenza, nella vicina provincia di Parma. L’area totale si sviluppa su circa 25.000 mq coperti di cui 12.000 destinati al magazzino dove vengono depositate circa 350.000 forme.

Lo stoccaggio del nuovo magazzino di stoccaggio è stato affidato all’azienda piacentina di scaffalatura industriale Dalmine LS, la quale, dopo un lungo ed estenuante lavoro di ricerca e sviluppo a stretto contatto con la società Colla S.p.a. e altri professionisti del settore, ha ultimato la realizzazione di un sistema assolutamente innovativo che consente di stoccare e al contempo ottimizzare la maturazione delle forme di formaggio, grazie ad una particolare geometria delle scaffalature. L’impianto, realizzato da Dalmine LS con l’innovativa struttura “form dal” interamente zincata, è studiato e realizzato per permettere il convogliamento dell’aria climatizzata tramite le colonne portanti.

Il magazzino ottempera inoltre tutte le vigenti normative relative al sisma, come sempre effettuato da Dalmine LS. La ditta piacentina è infatti celebre, nel settore della logistica e della movimentazione merci, per aver realizzato una scaffalatura antisismica che resse il tetto del magazzino durante il terribile terremoto che nel 2012 colpì principalmente la presenza modenese.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Compressore: l’importanza della manutenzione dei motori

Al fine di mantenere i compressori alle massime prestazioni, la manutenzione dei suoi componenti specifici è fondamentale.
Per non parlare di una corretta manutenzione che consente di far funzionare le parti in modo sicuro e affidabile, contribuendo a ridurre i costi operativi e migliorare l'efficienza.
Ecco i due aspetti più importanti della manutenzione del motore, secondo gli esperti Atlas Copco: Lubrificazione.
Tanta lubrificazione può essere [...]

Continua a leggere

Il report Machine Tools e il mercato delle macchine utensili 2018

Il mercato globale delle macchine utensili analizza gli attuali trend del mercato e quelli dal futuro, precisamente dal 2018 al 2023.
Lo studio di ricerca aiuta ad analizzare il cambiamento delle dinamiche di mercato, il volume del mercato regionale, le innovazioni tecnologiche e le opportunità di business delle macchine utensili nei prossimi anni.
Il report aiuta inoltre a comprendere il mercato mondiale delle macchine utensili e, per una miglio [...]

Continua a leggere

Lavorazione acciaio: come funziona la macchina per il taglio al plasma?

Le innovazioni tecniche in materia di taglio al plasma hanno portato tale tecnologia a raggiungere livelli di precisione simili a quelli normalmente accostati al taglio laser.

Tra le varie tecnologie a disposizione nel settore del taglio lamiera, sono le macchine per il taglio al plasma ad aver raggiunto una grande notorietà.
Questo per merito della capacità di garantire lavorazione precise e in grado di adattarsi perfettamente alla flessibilità, alla velocità d’operazione e alla qualità del taglio.
Caratteristiche che hanno portato tantissime imprese a scegliere questi modelli per lavorare lamiere di diverse dimension [...]

Continua a leggere