Economia e Lavoro

Grande successo per il magazzino di stagionatura realizzato per Colla Spa

La società Colla S.p.a. ha cominciato la propria attività nel lontano 1921 in un piccolo caseificio di Cadeo, in provincia di Piacenza. Col passare del tempo, l’azienda ha aumentato esponenzialmente la produzione di Grana Padano, arrivando ad affiancarla, nel 2001, con quella del Parmigiano Reggiano.

Ai nostri giorni l’azienda si posiziona, con pieno merito, tra le prime società italiane produttrici e gestisce tre caseifici (arrivando a produrre un totale di 150.000 forme annue tra Grana Padano e Parmigiano), due magazzini di stagionatura (per una capacità complessiva di ben 650.000 forme stoccate) e due reparti dedicati al confezionamento.

Per completare il proprio sviluppo, Colla S.p.a. ha deciso di realizzare un nuovo centro di stagionatura, taglio e confezionamento del prodotto all’interno del comune di Fidenza, nella vicina provincia di Parma. L’area totale si sviluppa su circa 25.000 mq coperti di cui 12.000 destinati al magazzino dove vengono depositate circa 350.000 forme.

Lo stoccaggio del nuovo magazzino di stoccaggio è stato affidato all’azienda piacentina di scaffalatura industriale Dalmine LS, la quale, dopo un lungo ed estenuante lavoro di ricerca e sviluppo a stretto contatto con la società Colla S.p.a. e altri professionisti del settore, ha ultimato la realizzazione di un sistema assolutamente innovativo che consente di stoccare e al contempo ottimizzare la maturazione delle forme di formaggio, grazie ad una particolare geometria delle scaffalature. L’impianto, realizzato da Dalmine LS con l’innovativa struttura “form dal” interamente zincata, è studiato e realizzato per permettere il convogliamento dell’aria climatizzata tramite le colonne portanti.

Il magazzino ottempera inoltre tutte le vigenti normative relative al sisma, come sempre effettuato da Dalmine LS. La ditta piacentina è infatti celebre, nel settore della logistica e della movimentazione merci, per aver realizzato una scaffalatura antisismica che resse il tetto del magazzino durante il terribile terremoto che nel 2012 colpì principalmente la presenza modenese.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Atlas Copco acquisisce attività di produzione esplorativa sudafricana

Non si ferma l’espansione iniziata da Atlas Copco, l’azienda leader nella fornitura di soluzioni per la produttività sostenibile.
Il colosso ha da poco definito l’acquisto delle attività della Renegade Drilling Supplies Proprietary Ltd., produttore e distributore sudafricano di materiali di consumo di perforazione per l'esplorazione mineraria.
L’azienda neo acquisita entrerà a far parte della divisione Rock Drilling Tools della Epiroc South Afric [...]

Continua a leggere

Outsourcing risorse umane: 6 consigli per farlo nel modo giusto

Quali i requisiti da tenere conto quando si sceglie il fornitore dei servizi per quel che riguarda la gestione del personale in azienda? Il compito è parecchio delicato, dal momento che l’outsourcing paghe e risorse umane è un aspetto strategico per la riduzione dei costi e per il miglioramento della qualità dei processi.
Valutare la reputazione, la storia, le certificazioni e la specializzazione del settore è sicuramente un buon punto di partenz [...]

Continua a leggere

Ingegneria navale: gli acciai speciali per la costruzione di grandi chiatte

Nel campo delle costruzioni navali civili, per quel che riguarda gli acciai speciali, non ci sono applicazioni di tipo particolare, a meno di qualche porta/boccaporto, sensibile all’effrazione o a qualche parte di ponte con caratteristiche di resistenza all’usura.
Il fasciame è costruito con lamiere con caratteristiche di media tenuta e collaudate secondo enti di controllo Nazionale e le sovrastrutture sono costruite con doti di robustezza ma nie [...]

Continua a leggere