Economia e Lavoro

Grande successo per il magazzino di stagionatura realizzato per Colla Spa

La società Colla S.p.a. ha cominciato la propria attività nel lontano 1921 in un piccolo caseificio di Cadeo, in provincia di Piacenza. Col passare del tempo, l’azienda ha aumentato esponenzialmente la produzione di Grana Padano, arrivando ad affiancarla, nel 2001, con quella del Parmigiano Reggiano.

Ai nostri giorni l’azienda si posiziona, con pieno merito, tra le prime società italiane produttrici e gestisce tre caseifici (arrivando a produrre un totale di 150.000 forme annue tra Grana Padano e Parmigiano), due magazzini di stagionatura (per una capacità complessiva di ben 650.000 forme stoccate) e due reparti dedicati al confezionamento.

Per completare il proprio sviluppo, Colla S.p.a. ha deciso di realizzare un nuovo centro di stagionatura, taglio e confezionamento del prodotto all’interno del comune di Fidenza, nella vicina provincia di Parma. L’area totale si sviluppa su circa 25.000 mq coperti di cui 12.000 destinati al magazzino dove vengono depositate circa 350.000 forme.

Lo stoccaggio del nuovo magazzino di stoccaggio è stato affidato all’azienda piacentina di scaffalatura industriale Dalmine LS, la quale, dopo un lungo ed estenuante lavoro di ricerca e sviluppo a stretto contatto con la società Colla S.p.a. e altri professionisti del settore, ha ultimato la realizzazione di un sistema assolutamente innovativo che consente di stoccare e al contempo ottimizzare la maturazione delle forme di formaggio, grazie ad una particolare geometria delle scaffalature. L’impianto, realizzato da Dalmine LS con l’innovativa struttura “form dal” interamente zincata, è studiato e realizzato per permettere il convogliamento dell’aria climatizzata tramite le colonne portanti.

Il magazzino ottempera inoltre tutte le vigenti normative relative al sisma, come sempre effettuato da Dalmine LS. La ditta piacentina è infatti celebre, nel settore della logistica e della movimentazione merci, per aver realizzato una scaffalatura antisismica che resse il tetto del magazzino durante il terribile terremoto che nel 2012 colpì principalmente la presenza modenese.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Progettare una scaffalatura: cosa serve?

Le regole che definiscono e stabiliscono gli standard per l’installazione e l’utilizzo di sistemi di scaffalature metalliche ed industriali sono inserite all’interno del documento EN 15635:2008, elaborato dal Comitato Europeo per la Standardizzazione nell’ambito del tavolo tecnico 344.
La segreteria è stata affidata quindi all’Uni, Ente Nazionale di Normazione.
Le norme, valevoli per i paesi all’interno dell’Unione Europea e per quelli dell’EFTA [...]

Continua a leggere

Il nuovo centro di tornitura con torretta inferiore: scopriamo PUMA SMX

Doosan Machine Tools ha recentemente annunciato che i suoi centri di tornitura super multitasking PUMA SMX sono ora disponibili con in dotazione una torretta inferiore che possa aumentarne la versatilità e la produttività.
La torretta sarà disponibile per entrambi i modelli con mandrino da 10 "(PUMA SMX2600ST) e con mandrino da 12" (PUMA SMX3100ST).
Facciamo un passo indietro.
La serie PUMA SMX di Doosan è un centro di tornitura multitasking a do [...]

Continua a leggere

Decodificare al meglio il ciclo di lavoro dei compressori

Diverse tipologie di compressori, come per esempio quelli a vite e quelli centrifughi, sono sviluppati per funzionare in continuazione e a velocità massima, pur mantenendo il flusso d'aria di picco.
I loro motori e i loro sistemi di raffreddamento sono dunque progettati per operare al 100% nel tempo e senza pericolo di surriscaldamento.
Tuttavia, questo non vale per tutte le tipologie di compressori.
Nel caso ad esempio dei compressori a pistoni, [...]

Continua a leggere