Economia e Lavoro

Grande successo per il magazzino di stagionatura realizzato per Colla Spa

La società Colla S.p.a. ha cominciato la propria attività nel lontano 1921 in un piccolo caseificio di Cadeo, in provincia di Piacenza. Col passare del tempo, l’azienda ha aumentato esponenzialmente la produzione di Grana Padano, arrivando ad affiancarla, nel 2001, con quella del Parmigiano Reggiano.

Ai nostri giorni l’azienda si posiziona, con pieno merito, tra le prime società italiane produttrici e gestisce tre caseifici (arrivando a produrre un totale di 150.000 forme annue tra Grana Padano e Parmigiano), due magazzini di stagionatura (per una capacità complessiva di ben 650.000 forme stoccate) e due reparti dedicati al confezionamento.

Per completare il proprio sviluppo, Colla S.p.a. ha deciso di realizzare un nuovo centro di stagionatura, taglio e confezionamento del prodotto all’interno del comune di Fidenza, nella vicina provincia di Parma. L’area totale si sviluppa su circa 25.000 mq coperti di cui 12.000 destinati al magazzino dove vengono depositate circa 350.000 forme.

Lo stoccaggio del nuovo magazzino di stoccaggio è stato affidato all’azienda piacentina di scaffalatura industriale Dalmine LS, la quale, dopo un lungo ed estenuante lavoro di ricerca e sviluppo a stretto contatto con la società Colla S.p.a. e altri professionisti del settore, ha ultimato la realizzazione di un sistema assolutamente innovativo che consente di stoccare e al contempo ottimizzare la maturazione delle forme di formaggio, grazie ad una particolare geometria delle scaffalature. L’impianto, realizzato da Dalmine LS con l’innovativa struttura “form dal” interamente zincata, è studiato e realizzato per permettere il convogliamento dell’aria climatizzata tramite le colonne portanti.

Il magazzino ottempera inoltre tutte le vigenti normative relative al sisma, come sempre effettuato da Dalmine LS. La ditta piacentina è infatti celebre, nel settore della logistica e della movimentazione merci, per aver realizzato una scaffalatura antisismica che resse il tetto del magazzino durante il terribile terremoto che nel 2012 colpì principalmente la presenza modenese.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Fondi sanitari integrativi, le assicurazioni fanno affari d'oro con la salute pubblica

La Sanità Pubblica fa acqua da tutte le parti, così sempre più persone si rivolgono ai colossi assicurativi

Cresce sempre di più il mercato dei fondi sanitari integrativi, che trovano terreno fertile nelle inefficienze del Sistema Sanitario Nazionale.
In sostanza quello che i cittadini dovrebbero avere gratis dal momento che pagano i contributi, per ottenerlo in tempi ragionevoli e senza sottoporsi a eccessivi stress, devono invece pagarlo di tasca propria.
Il business dei fondi sanitari integrativi Nell'ultimo anno il 44% della popolazione ha richiest [...]

Continua a leggere

Logistica di magazzino efficiente: ecco come

Sei alla ricerca di consigli pratici per una logistica di magazzino efficiente? Qui puoi trovare alcune semplici dritte che possono aiutarti nel lavoro di tutti i giorni

Sappiamo che ormai i ritmi frenetici di lavoro rendono necessario apportare delle migliorie per rendere il flusso delle attività all’interno delle aziende sempre più efficiente.
Ma come riuscire a raggiungere degli ottimi risultati anche nella logistica di magazzino? Prima di tutto, occorre rimanere a ritmo con i tempi: in un’epoca come la nostra sempre più pervasa dalla tecnologia, anche la logistica di magazzino non può essere da meno.
Occorre [...]

Continua a leggere

Caffé, mercato in ginocchio per colpa del Brasile

I consumatori non se ne accorgono, ma il mercato del caffé sta vivendo una fase di crisi acuta

Anche se al bar continueremo a pagare il caffé allo stesso prezzo di sempre (e con aumenti di tanto in tanto), quello che accade "dietro le quinte" è un vero e proprio stravolgimento.
Troppo caffé sul mercato Per comprendere la situazione occorre fare un parallelo con un altro prodotto molto richiesto e anche'esso nero: il petrolio.
Il prezzo al barile è crollato nell'ultimo anno a causa di un profondo squilibrio tra offerta e domanda.
In partico [...]

Continua a leggere