Cucina > Cibi

Hostaria Operbacco - Ristorante di Pesce Tuscolana

La buona cucina a Roma

A Roma, nel quartiere di Cinecittà, sorge l’Hostaria Operbacco.
A pochi metri dalla Tuscolana in zona Giulio Agricola è possibile vedere all’opera lo chef Michael Di Cintio.
Con una capienza di 60 persone (adatta anche a feste private), all’interno del Ristorante di Pesce Tuscolana è possibile gustare una cucina informale, ma creativa, composta da pesce di prima qualità scaricato quotidianamente dal mar Adriatico (costa dei Trabocchi).
Oltre ad al pesce, lo chef dedica ampio spazio alla cucina romana e ai suoi piatti tipici, in modo da poter far sentire il cliente a casa.
L’obiettivo di chef Di Cintio è l’appagamento sensoriale e un’alimentazione salutare, per questo i piatti viaggiano in un mix di di gusti innovativo e tradizionale allo stesso tempo.
Tutto questo è accompagnato da un’ampia selezione di birre artigianali e di vini bianchi e rossi provenienti dalle migliori cantine d’Italia.

Il menù

I piatti dell’Hostaria Operbacco sono semplici e audaci allo stesso tempo.
La collaborazione tra Chef e membri dello staff del ristorante, da vita a menù differenti in modo da potersi distinguere da tutti gli altri ristoranti della zona Tuscolana.
Sono presenti 2 menù, uno a base di carne e uno a base di pesce.
Tra i piatti presentati sul menù (di pesce) una delle nuove proposte sono i maltagliati vongole e ceci, il trancio di tonnetto con misticanza al vapore oltre alle crudité di ostriche e gamberi oppure pesce spada e spigole al forno accompagnate da sfiziosi contorni.
In quello di carne invece è possibile gustare i classici cacio e pepe, bucatini alla matriciana o la classica taglia di maiale con scaglie di pecorino romano e cipolline rosse all’aceto balsamico.

I vini

L’Hostaria Operbacco propone una grande varietà di vini (proveniente da Cantine di alto livello, da tutte le parti d’Italia), da gustare in un calice regalare ai clienti un’esperienza senza eguali. Curata nei minimi dettagli, la selezione enologica assicura una qualità eccellente per gli intenditori e non.
Il nord è rappresentato da una grande Cantina come quella del Caldaro (Trentino Alto Adige), il centro è rappresentato maggiormente dall’Umbria dal Cervaro della Sala; il sud invece si fa portavoce della Campania e dalla Puglia, con i vini di Ciro Picariello (particolarmente apprezzato per i suoi profumi) e quelli della famiglia Tomaresca (con la condensa in bottiglia, vera tradizione Pugliese).
Per riassumere tutto, l’Hostaria Operbacco Ristorante di Pesce Tuscolana si fa espressione di una rete di fili invisibili che unisce tutte le tradizioni del nostro Paese, accomunati dalla buona e fertile terra (caratteristica essenziale per un buon vino).

Eventi

Per spezzare la routine, l’Hostaria Operbacco organizza eventi commemorativi offrendo menù sempre diversi come per esempio il menù “Cucina Romana de ‘navorta…” completo di aperitivo di benvenuto (cervelletto d’abbacchio fritto dorato), antipasto (tra cui rognoncino trifolato e Coratella d’abbacchio con i carciofi), primi e secondi (Rigatoni con la Pajata, trippa alla trasteverina e coda alla vaccinara), contorni e dolci a prezzi competitivi.

L’HosteriaOperbacco dimostra, grazie ad una grande varietà di piatti dal gusto innovativo e tradizionale, di essere il miglior Ristorante di Pesce Tuscolana.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Il rito del brunch

Il brunch è una moda sempre più presente nella cultura italiana, già a partire da qualche anno.

E’ un rito riservato al week-end, quando lontani dalle preoccupazioni della settimana lavorativa, ci si concedono ritmi più rilassati alzandosi più tardi e consumando un pasto unico a mattinata inoltrata che sazia fino alla cena.
  Le origini e la diffusione del nuovo pasto Il termine brunch è un neologismo che deriva dalla fusione delle parole inglesi breakfast e lunch, ovvero colazione e pranzo.
Le radici concettuali del termine risalgono alla [...]

Continua a leggere

Un viaggio fra i sapori della Sardegna

La Sardegna è un’isola ricca di storia e cultura.

Chi ha avuto la fortuna di conoscere questa terra spettacolare ricca di paesaggi mozzafiato, sa anche che la Sardegna offre una quantità di piatti e bevande eccellenti.
Andiamo a scoprire alcuni dei cibi più gustosi e rinomati della tradizione sarda: La fregola, che in sardo vuol dire mollica di pane, è una pasta secca a forma di palline.
Si può condire in molti modi, ma sicuramente la ricetta migliore è quella con le telline e lo zafferano che s [...]

Continua a leggere

Spaghetti cacio e pepe

Origini ed evoluzione di una ricetta senza tempo

La nascita della ricetta degli spaghetti cacio e pepe affonda nella tradizione contadina e pastorale della campagna romana, quando i pastori impegnati nella transumanza usavano portarsi dietro dei semplici ingredienti a lunga conservazione e fonte di energia per ristorarsi e riscaldarsi dopo una lunga giornata di cammino con il bestiame.
Assieme a carbonara, gricia e amatriciana costituisce i primi piatti tipici della gastronomia romana, passando [...]

Continua a leggere