Salute e Benessere > Medicina Alternativa

I benefici degli occhiali anti luce blu

Nel caso tu non abbia mai avuto problemi di vista, con tutta probabilità il termine "luce blu" non fa parte del tuo vocabolario. Ma il fenomeno della "luce blu" è oggi un argomento più discusso che mai riguardo agli effetti negativi che può avere sulla vista. Se procederai a una visita oculistica, sarà proprio il tuo dottore a raccomandare lenti che contrastino il fastidioso fenomeno: negli ultimi anni il trattamento "anti-luce blu" è diventato un sistema essenziale nella prevenzione dei potenziali danni all’esposizione continua a questa luce, emanata in particolare da sorgenti come laptop, tablet e cellulari.

Addirittura, è possibile trovare in commercio gli "occhiali da computer": lenti sprovviste di alcuna gradazione e usate solo come protezione anche da chi di lenti non ne ha mai avuto bisogno, ma è preoccupato dei possibili effetti collaterali della luce blu.

Cos’è la luce blu?

Ogni tipologia di luce che raggiunge i tuoi occhi e che quindi ti permette di vedere, lo fa perché riesce a penetrare fino alla retina sotto forma di onda dalle lunghezze diverse, suddividendosi in due categorie fondamentali:

- onde dello spettro visibile

- onde dello spettro non visibile


Lo spettro visibile è caratterizzato per avere onde dalla lunghezza inclusa tra i 380 e i 780 nanometri mentre lo spettro non visibile è in grado di comprendere i raggi ultravioletti (UV) e i raggi infrarossi.
Proprio la luce blu prende parte della prima categoria ed è chiamata con l'acronimo inglese HEV (High Energy Visibile Light) ovvero luce visibile ad alta energia compresa tra i 380 e i 500 nanometri.
Grazie alle ricerche intraprese nel campo, gli scienziati di oculistica hanno potuto affermare con fermezza che l’intervallo di spettro luminoso tra i 380 e i 440 nanometri si dimostra dannoso alla vista ed è addirittura in grado di sviluppare ,a lungo andare, alcune malattie degenerative nelle parti più delicate dell’area oculare.

Le cause della luce blu e i suoi possibili rimedi

L’irradiamento da luci blu è praticamente inevitabile, nella vita di tutti i giorni. Televisori, tablet e PC ne sono le prime fonti in assoluto. Stai sempre attento quindi al benessere dei tuoi occhi, soprattutto se senti che la tua vista risulta spesso affaticata. Una buona abitudine è sempre quella di evitare di rimanere vicini allo schermo per più di 2 ore consecutive e programmare al contrario delle piccole pause di una quindicina di minuti tra una sessione e l’altra.Se però lo schermo lo utilizzi per lavoro, le pause non sempre sono possibili e la cosa migliore sarà un’appuntamento con il tuo oculista di fiducia per informarti sui benefici che questo nuovo tipo di lenti offre.

Gli occhiali provvisti di lenti anti luce blu

A conclusione degli studi sul ruolo della luce blu sul livello di danni nei pazienti, sono stati messi appunto degli occhiali speciali che trovo su www.occhialiluceblu.it: un trattamento che utilizza un apposito filtro posto direttamente all’interno della lente che riesce a modificare la rifrazione delle lunghezze d’onda emesse dalle varie sorgenti di luce, in particolare, dei dispositivi che utilizziamo nella nostra quotidianità.

Questo trattamento speciale riesce a garantire una vista superiore rispetto alle normali lenti, in quanto accompagnano gli occhi nella loro funzione anche per un periodo protratto nel tempo, facendo stancare più lentamente la vista ed evitando così i danni. Riducendo la forza dei raggi blu, migliora anche il livello di comfort durante la riproduzione di film e lunghi video, eliminando ogni sintomo di abbagliamento o di riflesso che normalmente caratterizza le lenti senza filtro anti luce blu.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Caviglie gonfie e gambe pesanti

Un rimedio casalingo che richiede solo 10 minuti al giorno

Quanti sono interessati dal fastidioso problema delle caviglie gonfie, troveranno utile un rimedio casalingo che può aiutare a diminuire la sensazione di fastidio.
È un trattamento che è possibile eseguire autonomamente in casa con molta semplicità.
Per iniziare bisogna rimanere seduti su un divano o sedia e mettere i piedi sollevati poggiandoli su una sedia posta di fronte a noi: questo è un buon metodo per aiutarti a sgonfiare i piedi, ma se no [...]

Continua a leggere

Come Uscire dalla Tossicodipendenza

Sempre più persone, purtroppo, desiderano ricevere utili informazioni su come uscire dalla tossicodipendenza per risolvere un problema che gli riguarda personalmente oppure per aiutare un proprio caro.
Chi ha un problema di tossicodipendenza, come spesso accade, pensa erroneamante che sia sufficiente interrompere l'assunzione di droga, in qualsiasi momento, e sperare che il desiderio di farne nuovamente uso svanisca.
Dopo aver fallito questo tent [...]

Continua a leggere

Come Convincere un Alcolista a Curarsi

Ad informarsi su come convincere un alcolista, solitamente, sono i familiari che stanchi di vederlo autodistruggersi a causa dell'abuso di alcool vogliono capire cosa fare affinchè intraprenda un percorso di recupero.
La necessità di capire come convincere un alcolista curarsi nasce dal fatto che, non appena gli viene proposto di smettere di abusare di alcool, ci si potrebbe scontrare con una persona che avanza tutta una serie di giustificazioni [...]

Continua a leggere