Salute e Benessere

I dispenser di asciugamani monouso in carta, il top per l’asciugatura

Ecco cosa hanno scoperto i ricercatori della Mayo Clinic americana

Da ormai due decenni a questa parte, nelle toilette a disposizione nei luoghi pubblici (ristoranti, bar, ospedali, palestre, uffici…) gli asciugamani a getto d’aria calda sono si sono diffusi in modo pressoché capillare, complice anche la progressiva diminuzione del loro costo e l’aumento dell’efficienza energetica.


Tuttavia non pochi utilizzatori dei servizi igienici sono solo parzialmente soddisfatti dell’asciugatura effettuata da questi dispositivi azionati elettricamente, dal momento che spesso le mani restano umide e che l’aria non sempre è abbastanza calda (qualche volta è addirittura fredda, se la resistenza si è guastata).


Quando il “servizio” offerto dai dispositivi elettrici risulta inadeguato, talvolta le persone si rassegnano al fatto di avere le mani ancora umide oppure utilizzano della carta monouso per ultimare l’asciugatura. Ed è proprio questo metodo, di lunga data ma sempre attuale, che assicura il miglior risultato finale, secondo una ricerca condotta dalla prestigiosa Mayo Clinic statunitense.


I ricercatori dell’istituto, confrontando asciugamani ad aria e fogli di carta assorbente, hanno scoperto che non solo quest’ultima asciuga più velocemente ma anche che l’azione di strofinamento elimina dalla pelle parte dei germi residui rimasti dopo il lavaggio. I dispenser di asciugamani monouso rimangono quindi accessori fondamentali per l’igiene, anche alla luce del fatto che, rimuovendo praticamente tutta l’umidità, lasciano le mani asciutte e al riparo dall'"incollare" germi e batteri.


© Fai Informazione by gnubik.itt

Articoli Simili

Yoga, per la schiena tanti benefici

Lo sostiene una nuova ricerca USA

Chi non ha molta familiarità col mondo dello yoga potrebbe essere portato a credere che questa disciplina di derivazione orientale sia adatta solamente a chi gode di una perfetta forma fisica, visti gli esercizi da contorsionisti o talvolta persino acrobatici che sono presenti nell’immaginario collettivo.
Una recente ricerca condotta negli Stati Uniti ha evidenziato quanto invece la pratica dello yoga sia idonea e benefica anche alle persone che [...]

Continua a leggere

La gengivite: come si manifesta e quali sono le cure

Uno dei principali problemi che riguarda l’igiene orale è quello relativo alla gengivite, un sintomo che colpisce le gengive che si infiammano per la formazione di una placca batterica.
Questo può risultare a lungo andare un problema importante che può richiedere l’intervento di uno specialista, infatti quando si forma la placca batterica se questa non viene rimossa porta alla formazione del tartaro, che può irritare la gengiva portandola al sang [...]

Continua a leggere

Astenia o stanchezza costante: quando diviene un disturbo?

I molteplici impegni quotidiani, i ritmi stressanti di lavoro e il poco riposo, possono causarci una sensazione di mancanza di forze e affaticamento dalla quale, spesso, difficilmente riusciamo a liberarci.
Questa condizione di stanchezza mentale e fisica costante prende il nome di “astenia”, un disturbo in grado di procurarci non pochi problemi nella vita quotidiana.
  Cause comuni della stanchezza cronica La stanchezza costante può dipendere da [...]

Continua a leggere